Home News Apple: MacBook del futuro raffreddati a liquido?

Apple: MacBook del futuro raffreddati a liquido?

Apple: MacBook del futuro raffreddati a liquido? L'azienda di Cupertino ha depositato un brevetto per alcune soluzioni di raffreddamento a liquido, da implementare su computer portatili e dispositivo mobile. Nello specifico di tratta di un sistema attivo e passivo, vediamone i dettagli.

US Patent & Trademark Office, ente americano specializzato nella raccolta di brevetti e marchi, ha annunciato oggi l'esistenza di un brevetto depositato da Apple e relativo ad alcune tecnologie per raffreddamento a liquido, indirizzate ai sistemi mobile ed in particolar modo ai notebook. Come ben sappiamo, le temperature ed il calore prodotto dai componenti interni di un laptop, soprattutto desktop-replacement e gamestation, sono i principali limiti di una piattaforma portatile.

MacBook con raffreddamento a liquido

Apple ha deciso di studiare nuove soluzioni, anche se in realtà non si tratta di una vera e propria innovazione tecnologica. Nel campo del modding, queste integrazioni sono piuttosto diffuse, in quanto permettono di overclockare o potenziare un componente del noteboook, dalla GPU al processore, con un sistema di dissipazione del calore efficace, veloce e semplice. Una simile tecnologia quindi, consentirebbe in futuro di dotare i PC portatili di schede grafiche e CPU proibitive, magari appartenenti al mondo dei PC desktop.

Nello specifico il brevetto descrive un sistema attivo, costituito da una pompa che spinge il liquido di raffreddamento all'interno del notebook, passando attraverso piccoli tubi. In alternativa il liquido può passare allo stato gassoso, o essere sostituito da un composto (liquido + particelle metalliche) per aumentare la conduzione del calore. Oltre ad una soluzione attiva, Apple ha creato anche un sistema passivo, caratterizzato sempre da una pompa e da liquido d raffreddamento, questa volta in contatto con una lastra di alluminio, collocata dietro lo schermo.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy