Home News Apple in continua crescita

Apple in continua crescita

Apple in crescita. Bilancio di fine 2008I dirigenti Apple hanno comunicato in queste ore i risultati relativi all’ultimo trimestre del 2008: niente crisi per l’azienda di Cupertino, le vendite di iPod e MacBook trascinano Apple al record di entrate di 10 miliardi di dollari.

I risultati comunicati questa mattina hanno superato le più rosee aspettative, sorprendendo analisti e addetti stampa. La crisi economica mondiale, nonostante abbia influito negativamente sulle vendite di iPhone e di computer desktop iMac, non sembra aver neppure sfiorato gli altri due grandi campi d’azione di Apple, ovvero i lettori multimediali iPod e i PC portatili MacBook, che hanno benficiato di una generalizzata crescita dei notebook a scapito dei PC fissi.

Quest’anno le entrate hanno raggiunto i 10,17 miliardi di dollari, contro i 9,6 miliardi dell’anno scorso, facendo registrare una crescita di quasi il 6% nonostante il tracollo finanziario mondiale; un dato da segnalare è che il 46% delle vendite provengono dai mercati extra-USA, premiando l’impegno di Apple nella promozione e nella diffusione del proprio marchio in tutto il mondo.

I ricavi di Apple sono rimasti in percentuale identici all’anno scorso, pari al 34,7% delfatturato, che equivalgono a 1,61 miliardi di dollari, contro 1,58 del 2007, che portano il capitale di investimenti di Apple a quota 28.1 miliardi di dollari senza alcun debito pendente.
 
Apple comunica che una parte della cassa sarà investita nell’apertura di 25 nuovi negozi al dettaglio, la metà dei quali fuori dagli USA; il resto ci auguriamo venga reinvestito nella ricerca, che Apple ha sempre sostenuto presentando prodotti originali e rivoluzionari.

Interno di un Apple Store

La crescita di Apple è stata trainata dalle vendite di Macbook, cresciute del 9 %, e di iPod, con 22,7 milioni di pezzi venduti e una crescita del 3% rispetto all’anno scorso; da segnalare la ripresa positiva del player iPod Touch, accolto con freddezza alla sua uscita ed ora in forte recupero. Discrete anche le vendite di iPhone, con buoni risultati di vendita in Europa.
Apple risponde quindi con i fatti a chi suggerisce di ritoccare il prezzo di vendita degli iPhone per conquistare una fetta maggiore del mercato degli smartphone: “ il nostro obbiettivo non è di conquistare il primato di unità vendute, ma di costruire il miglior telefono al mondo.”

Disastrosi invece i dati di vendita degli iMac, con un calo del 25% in un solo anno, sintomo lampante della crisi di popolarità che ha investito i computer desktop negli ultimi anni.

L’ultimo trimestre è tradizionalmente il periodo più proficuo poiché coincide con gli acquisti natalizi; la stessa Apple ha dichiarato che i primo trimestre del 2009 sarà sicuramente più difficile, con entrate previste tra i 7.6 e gli 8 miliardi di dollari.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy