Home News Apple sbarca in Cina. Cerca ingegneri e manager

Apple sbarca in Cina. Cerca ingegneri e manager

Apple sbarca in Cina. Cerca 300 ingegneri a TaiwanLa nuova strategia di Apple sembra concentrarsi sui mercati emergenti, in particolare quello cinese. La prova non è solo il prossimo lancio di un iPhone 5C low-cost, ma anche 300 assunzioni tra ingeneri e manager, in Cina e Taiwan.

Il keynote di Apple, non ancora confermato ufficialmente ma previsto per il 10 settembre, farà discutere critici e operatori del settore. Apple non può permettersi errori: è un evento importantissimo che potrebbe segnare una rinascita dell'azienda di Cupertino ed una nuova strategia commerciale. Quasi sicuramente sul palco del Moscone Center di San Francisco, location storica di tutti i keynote di Apple, Tim Cook presenterà la nuova generazione di iPhone e iPad, tra cui il "chiacchierato" iPhone low-cost chiamato probabilmente iPhone 5C.

Foxconn operai

Apple non ha motivo di focalizzare la sua strategia solo sui modelli top di gamma: le vendite degli smartphone sono in calo nei Paesi sviluppati, quindi i mercati emergenti rappresentano un'occasione da non perdere. Dopotutto, era proprio Cook qualche tempo fa a sottolineare che "la Cina è una grande opportunità per Apple" e lo è per diversi aspetti. In primo luogo è dove si assemblano gli smartphone e i tablet di Cupertino (più volte Apple è stata coinvolta in episodi legati agli operai per le cattive condizioni di lavoro o suicidi) ma è anche dove si acquistano più smartphone (Xiaomi è riuscito a raddoppiare le vendite di Apple).

Secondo il Wall Street Journal, per "aggredire" il mercato cinese,  Tim Cook ha intenzione di costruirsi un piccolo quartier generale assumendo circa 300 cinesi professionisti, con una certa esperienza nel settore. Non parliamo di operai addetti all'assemblaggio dei dispositivi, ma di un piccolo team di qualità per pianificare la strategia da adottare in Cina. Tra le figure cercate su LinkedIn nonché sul sito Apple, vi è un "Manager di gestione ambientale", che si assicurerà che i prodotti siano conformi alle leggi vigenti in Asia, un "Esperto in sicurezza" e almeno 100 ingegneri a Taiwan.

Mentre si pensa anche all'apertura di Apple Store nelle principali città, l'azienda di Cupertino ha raggiunto un accordo con China Mobile per la distribuzione degli iPhone. China Mobile è il primo operatore telefonico in Cina ed ha più di 700 milioni di clienti all'attivo, ma le vendite degli smartphone sono diminuite del 20% a Hong Kong ed Apple è stato superato da Huawei e Xiaomi.

Commenti (5) 

RSS dei commenti
Più che il possibile sbarco in Cina mi pare che sia una strategia per controllare meglio i produttori dei prodotti Apple, in questo modo riuscirebbero a controllare la qualità della produzione e non solo il prodotto finito come avveniva fino ad oggi, questo viste le figure che vogliono assummere. Potrebbero anche finalmente creare anche un centro di assistenza e commercializzazione dei prodotti per il mercato asiatico e sarebbe una soluzione complementare alla prima.  
riky1979

riky1979

agosto 19, 2013

il bello è che in contemporanea in USA stanno facendo una campagna in cui vantano che i loro prodotti sono designed in USA
LOL!  
Dgenie

Dgenie

agosto 19, 2013

E mi pare anche che il nuovo mac pro sia prodotto negli USA sempre che lo producano visto che se ne sono perse le tracce!  
riky1979

riky1979

agosto 19, 2013

prodotto? assemblato magari sì  
Dgenie

Dgenie

agosto 20, 2013

Si si diciamo che ormai le aziende tendono a dire "made in usa" solo se lo assemblano li, del resto anche nel mondo automobile ormai si passa ad un idea simile.
Mi pareva però che il cabinet fosse prodotto negli USA; alla fine avranno un attività più da metalmeccanici che di vera produzione informatica.  
riky1979

riky1979

agosto 20, 2013

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy