Home News AMD sempre più verde

AMD sempre più verde

AMD sempre più verde AMD aumenta l'attenzione verso la trasparenza con l'analisi Scope 3, un edificio "verde" per la certificazione LEED e avvia nuovi programmi riservati ai dipendenti.

AMD ha presentato l'ottava edizione della propria iniziativa Global Climate Protection Plan (GCPP), che definisce ogni anno la strategia dell'azienda e i suoi obiettivi per massimizzare l'efficienza dei consumi energetici e per contribuire a ridurre i costi e minimizzare l'impatto ambientale. Riconoscendo i numerosi rischi che il cambiamento climatico presenta nei confronti della comunità globale, il piano 2008 di AMD amplia il report precedente includendo analisi e dati sulle nuove iniziative e i nuovi progetti. Il piano sottolinea anche come, dopo aver superato gli obiettivi 2002-2007 di riduzione del 40% delle emissioni di gas serra e del 30% dei consumi normalizzati di energia delle proprie attività, AMD si sia nuovamente impegnata ad abbattere le proprie emissioni normalizzate del 33% e i consumi elettrici normalizzati del 40% entro il 2010, prendendo come anno di riferimento il 2006.

AMD Fab

Indicando un significativo passo avanti in direzione della trasparenza del proprio reporting, AMD ha inoltre avviato per la prima volta le procedure necessarie a quantificare e stimare le proprie emissioni "Scope 3". Il testo del Greenhouse Gas Protocol riunisce infatti nella categoria "Scope 3" le emissioni indirette associate alla supply chain, alla distribuzione dei prodotti, alle trasferte dei dipendenti e ai tragitti casa-ufficio. In questo modo AMD potrà attivarsi nei confronti della propria supply chain definendo i parametri, gli obiettivi e i piani strategici appropriati per limitare il proprio impatto complessivo e sviluppare una visione più completa delle implicazioni ambientali su scala globale delle proprie attività e del proprio modello di business.

Gli impianti AMD per la fabbricazione dei wafer di silicio Fab 30 e Fab 36 di Dresda sono alimentati da centri di trigenerazione altamente efficienti, EVC1 ed EVC2. In occasione della conversione dell'impianto Fab 30 da 200 mm in impianto Fab 38 da 300 mm, il centro EVC1 è stato aggiornato per raggiungere un'efficienza termica pari all'80% circa, con un miglioramento di oltre il 10%, mentre il centro EVC2 raggiunge già un'efficienza di quasi l'84%. Gli impianti di Dresda vantano emissioni limitatissime di PFC (composti perfluororati), cosa che ha permesso ad AMD di ridurre le proprie emissioni di PFC assolute di oltre il 95% rispetto ai livelli del 1995. Nel 2007 gli impianti di produzione AMD di Dresda, Singapore, Penang (Malesia) e Suzhou (Cina) hanno migliorato ulteriormente la propria efficacia nei consumi energetici contribuendo a una riduzione del 20% nei consumi normalizzati globali di AMD rispetto ai livelli del 2006.

Questo stesso impegno nei confronti dell'efficienza energetica e della tutela dell'ambiente espresso nelle attività produttive è dimostrato anche dal design concettuale del nuovo impianto allo stato dell'arte per la fabbricazione di wafer di silicio presso il Luther Forest Technology Campus di Saratoga County, nello Stato di New York. Già questo mese AMD e Advanced Technology Investment Company (ATIC) di Abu Dhabi avevano annunciato la creazione di una società con sede negli Stati Uniti dedicata alla fabbricazione avanzata di semiconduttori in modo da rispondere alla richiesta di capacità produttiva indipendente. La nuova società globale, temporaneamente battezzata “The Foundry Company”, soddisferà questa necessità combinando tecnologie di processo avanzate, impianti di produzione sofisticati e piani aggressivi per ampliare la propria capacità e fare leva sulla tradizione di successo di AMD e sulle sue attività di fabbricazione.

Il programma GCPP del 2008 si sofferma anche sul nuovo campus "Lone Star" di Austin, che estende al concetto di edificio la leadership di AMD nei prodotti e nei processi di produzione efficienti. Completata nel 2008 e progettata per raggiungere la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) Gold, la nuova sede riduce i consumi energetici del 20% circa rispetto a un edificio tradizionale delle medesime dimensioni ed è alimentato al 100% da fonti pulite rinnovabili come l'eolico e il biogas nell'ambito del programma GreenChoice di Austin Energy.

AMD riconosce inoltre il ruolo essenziale che i suoi dipendenti svolgono nell'aiutare l'azienda a essere realmente sostenibile. Nel 2007 AMD ha rinnovato il proprio impegno verso i programmi di formazione che aiutano i dipendenti a migliorare la loro vita quotidiana riducendo contemporaneamente l'impatto negativo sul clima globale. Tra le iniziative, l'uso del trasporto pubblico, il ricorso al car pooling, l'isolamento degli edifici domestici e lo spegnimento di luci e monitor di computer quando inutilizzati.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy