Home News AMD Llano: APU Fusion A8-3530MX quad core per portatili

AMD Llano: APU Fusion A8-3530MX quad core per portatili

AMD Llano: APU Fusion A8-3530MX quad core per portatiliSecondo recenti indiscrezioni il gigante di Sunnyvale starebbe per allargare la famiglia Fusion con l'introduzione, a breve, di una nuova APU, destinata alla fascia media dei notebook: AMD A8-3530MX sarà un quad core a 1.9 GHz, GPU con ben 400 shader unit e un TDP di 45 W.

Grazie al progetto Fusion, AMD ha fatto un grosso balzo in avanti, soprattutto per quanto riguarda i netbook, settore in cui le proprie soluzioni Zacate E-350 e Ontario C-50 offrono prestazioni migliori rispetto alla controparte Intel Atom. Sappiamo che Fusion è infatti un progetto molto innovativo, che non si limita a unificare su un solo die CPU, GPU e northbridge, come fa ad esempio Intel coi suoi Sandy Bridge o altri System on a Chip, ma ne fonde i diversi elementi in un unico design, da qui il nome APU (Accelerated Processing Unit).

AMD Fusion

Il progetto Fusion è anche molto ambizioso: la casa di Sunnyvale infatti non si accontenterà di avere una piattaforma competitiva nel solo settore dei netbook, ma punta anche a quello dei desktop, con la piattaforma Bulldozer di prossima introduzione e, per quello che ci riguarda, anche con AMD Llano, CPU che dovrebbe essere destinata ai portatili di fascia media. Grazie ad alcune indiscrezioni riportate dal sito Donanimhaber è ora possibile conoscere molte caratteristiche tecniche di questa nuova APU. Anzitutto, come detto, si tratterà di un quad core. Sarà basato su core Husky a 32 nm, lavorerà a una frequenza di 1.9 GHz e potrà salire dinamicamente fino a 2.6 GHz grazie alla funzione AMD Turbo Core, del tutto simile a quella Intel Turbo Boost, in grado di elevare il clock del processore a seconda del carico di lavoro da svolgere.

AMD A8-3530MX, questo dovrebbe essere il nome commerciale del processore, avrà anche 4 MB di cache L2 e integrerà un controller di memoria di tipo dual channel con supporto alle DDR3 1600 MHz e anche alle DDR3L a 1333 MHz, versioni low voltage delle normali DDR3, in grado di operare con soli 1.35 V. L'altra grande differenza rispetto ai processori Zacate e Ontario dovrebbe essere costituita dal sottosistema grafico integrato, vero punto di forza di questa piattaforma. Per essere competitivo con quello utilizzato da Intel per Sandy Bridge, molto più performante rispetto a quello impiegato per Intel Atom, AMD ha integrato un processore grafico a sua volta molto più potente di quelli che equipaggiano le APU C-50 e E-350.

Il modello si chiama AMD Radeon HD 6620G e supporta le DirectX 11, ha un core clock di 444 MHz ed ha 400 shader unit. Per fare un raffronto pratico ricordiamo che la Radeon HD HD 6310 dell'E350 lavora a 500 MHz, ma ha soltanto 80 shader unit. Il northbridge integrato nella APU Llano comunque supporta anche il bus PCI-Express 2.0, in modo da permettere l'adozione di schede grafiche dedicate. Il southbridge accoppiato ad AMD Llano sarà in un primo tempo A60M, sostituito poi a breve da A70M. I due chip sono identici, con la differenza che il secondo supporterà nativamente USB 3.0, mentre il primo dovrà adottare chip di controllo di terze parti, come del resto accade anche attualmente per le CPU Intel Sandy Bridge.

Trattandosi però solo di indiscrezioni non sono note date di rilascio ufficiali, nè i prezzi per lotto delle nuove CPU Llano. Non resta quindi che attendere il debutto e i primi test per sapere se AMD riuscirà a bissare anche in questo settore il successo riscosso nel segmento netbook con le APU Zacate ed Ontario e del resto i primi test comparativi mostrati durante il CeBIT 2011 sono più che confortanti.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy