Home News Acer dona 27 Travelmate P2 al Liceo Gioia di Piacenza

Acer dona 27 Travelmate P2 al Liceo Gioia di Piacenza

Acer dona 27 Travelmate P2 al Liceo Gioia di PiacenzaAcer ha donato 27 notebook della serie Travelmate P2 ad una classe del Liceo Ginnasio Melchiorre Gioia di Piacenza, una delle prime in Italia ad avviare un progetto di sperimentazione per rivoluzionare l'insegnamento. Non più carta, ma testi digitali e podcast delle lezioni.

Ricordate il laboratorio di informatica della vostra scuola superiore? Io sì, non con molto piacere, e scommetto che la situazione non è cambiata molto in questi anni nonostante non metta piede nel mio liceo ormai da diverso tempo. Oltrettutto, conosciamo benissimo la situazione nelle scuole italiane (di qualsiasi ordine e grado), con strumenti datati, spesso non funzionanti, usurati dal tempo e dal turn-over continuo delle classi. Già perché, ai miei tempi, per poter usufruire dell'"aula digitale" bisognava fare richiesta almeno una settimana prima e adattarsi alle esigenze delle altre classi.

C'erano soltanto una decina di PC desktop, si stava in 2-3 persone per postazioni, e si seguiva la lezione su floppy disk da 8, 5¼ e 3½ pollici. I tempi sono cambiati, ma molte scuole continuano ad utilizzare strumenti inadeguati per la nostra "era tecnologica" ed è un'assurdita, considerando che quegli stessi ragazzi hanno a casa un computer nettamente più potente per poter sperimentare ed imparare.

Acer dona 27 Travelmate P2 al Liceo Gioia di Piacenza

Il Liceo Ginnasio Melchiorre Gioia di Piacenza rappresenta però una storia di successo. Nel 2014, l'Istituto entra a far parte delle Avanguardie Educative (facenti capo ad Indire) come riconoscimento per il lavoro di sperimentazione didattica avviato nel 2013. In questa scuola, infatti, parte un progetto di sperimentazione in ambito didattico, che prevede la Flipped Classroom, ossia una innovativa metodologia di insegnamento che comporta il quasi totale rovesciamento del tempo classe e l'utilizzo di libri di testo esclusivamente digitali grazie all'innovativo utilizzo delle tecnologie. Anche l'arredo viene sconvolto: per favorire la collaborazione vengono adottate scrivanie dalla forma ad onda, facili da spostare in base alle esigenze degli studenti.

Il metodo tradizionale di insegnamento è così completamente rivisto: gli insegnanti possono creare dei podcast delle lezioni in anticipo, in modo che gli studenti possano ascoltarle a casa e discutere di qualsiasi questione in merito una volta in classe con l'insegnante. Insomma, una scuola 2.0 come dovrebbero essercene tante in Italia.

Acer è partner del progetto e, di recente, ha donato 27 notebook della serie TravelMate P2 alla "Flipped Classroom" per consentire ai ragazzi il pieno coinvolgimento nei nuovi processi formativi. Alla consegna dei computer, ha partecipa Alessandro Barbesta, Distribution& Commercial Head di Acer Italia, che ha affermato: "sono lieto di poter consegnare a voi ragazzi, i notebook Acer TravelMate P2, prodotti sicuri ed affidabili, ad alte prestazioni, il perfetto compagno per la didattica e lo studio. Nel vostro viaggio da studenti dovete infatti essere dotati di tutte le risorse di cui avete bisogno, e in questo ambito, la tecnologia deve fungere da facilitatore. Deve rappresentare lo strumento ideale per creare opportunità di apprendimento coinvolgente e motivante per tutti voi."
 
Tutti i dispositivi Acer per il mondo Education sono dotati del software Acer Classroom Manager, che permette agli insegnanti di controllare e interagire con singoli studenti, con gruppi di allievi o con l'intera classe. I docenti possono avviare simultaneamente tutti i computer, le applicazioni o i siti sui device degli studenti, mantenere un registro di presenze e delle attività svolte, vedere cosa stanno facendo i ragazzi; controllare i loro progressi e testare la loro comprensione e la loro interpretazione.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy