Acer non molla tablet e smartphoneAcer ha deciso di porre fine alle tantissime indiscrezioni relative alle strategie mobile della società taiwanese sul mercato dei tablet e degli smartphone. L'azienda ha confermato di non voler abbandonare il settore, pur ammettendo una riorganizzazione interna per contenere i costi di produzione.

La rivista cinese Economic Daily News ha riportato recentemente in un articolo i dettagli sulla futura strategia mobile di Acer. Secondo quanto si legge sul giornale economico, l'azienda taiwanese avrebbe intenzione di interrompere la produzione dei dispositivi forniti di display touchscreeen, e più precisamente uscire dal mercato degli smartphone e dei tablet. Le stesse indiscrezioni aggiungevano, inoltre, che dei 300 dipendenti impegnati nella produzione di questi device, 150 sarebbero stati trasferiti in altri dipartimenti e settori, e molti altri sarebbero stati licenziati diminuendo così del 30% e del 70% rispettivamente la forza lavoro per la produzione di tablet e smartphone.

Nella giornata di ieri, però, Digitimes ha smentito questi rumors, precisando che l'azienda taiwanese sta semplicemente operando una riorganizzazione. Secondo Stan Shih, fondatore di Acer, nonostante smartphone e tablet non abbiano registrato il successo sperato e la stessa popolarità dei prodotti LG, Samsung o HTC, Acer non intende abbandonare i due settori. Al momento, l'unica soluzione è ottimizzare maggiormente i costi di produzione, consolidando le sue risorse.

Se questa strategia porterà i suoi frutti, Acer potrebbe decidere di aumentare la produzione di tablet e smartphone, imponendosi anche in questi due settori del mercato. Ricordiamo che tra i tablet Acer più attesi, vi sono Acer Iconia Tab A200 a febbraio, Acer Iconia Tab A700/A701, Acer Iconia Tab A510/A511.

Acer Iconia Tab A200

Commenti