Home News Windows spegne 30 candeline

Windows spegne 30 candeline

30 anni di WindowsSono passati 30 anni dal rilascio di Windows 1.0 ed il sistema operativo a finestre di Microsoft è ancora il più amato sui personal computer. Gli rendiamo omaggio con un amarcord delle release che hanno fatto storia.

Microsoft ha rilasciato Windows 1.0 il 20 novembre 1985, praticamente 30 anni fa. In questi 6 lustri ci ha servito sempre fedelmente e, complice un valanga di service pack e nuove release, non mostra assolutamente il segno dei tempi. Ovviamente non s'è trattato di un percorso facile e riteniamo di dovergli rendere un tributo ripercorrendo le tappe fondamentali della sua storia.

Il lancio di Windows 1.0 è stato un momento epocale: gli astrusi comandi MS‑DOS vanno in pensione per lasciare spazio a un simpatico mouse che, spostato sul piano di lavoro, consente di utilizzare gli elementi presenti nelle finestre. Ci sono menu a tendina, barre di scorrimento, icone e finestre di dialogo che rendono più veloce la fase di apprendimento e semplificano l'utilizzo dei programmi. Era possibile tenere aperti più programmi e passare da uno all'altro diventava semplice quanto fare un click. Windows 1.0 era fornito con numerosi programmi preinstallati, tra cui file manager, la riga di comando MS‑DOS, Paint, Windows Writer, Blocco note, Calcolatrice nonché un calendario e un orologio per la gestione delle attività quotidiane. C'era persino un gioco, Othello.

Buon compleanno Windows

Circa 10 anni più tardi, Windows si fondeva con DOS: non era più un'interfaccia utente eseguita su un sistema operativo ma un OS completo ed indipendente. In Windows 95 era incorporato il supporto per Internet (il browser Internet Explorer viene aggiunto successivamente con il pacchetto Microsoft Plus!), la connessione remota e le nuove funzionalità Plug and Play che facilitavano notevolmente le operazioni di installazione di componenti hardware e software. E per la prima volta, fa capolino il menu Start, la barra delle applicazioni e, su ciascuna finestra, i pulsanti Riduci a icona, Ingrandisci e Chiudi.

Il 25 ottobre 2001 viene distribuito Windows XP, localizzato in ben 25 lingue , che può contare su un'interfaccia completamente nuova incentrata sulla facilità di utilizzo e su una funzionalità di Guida in linea e supporto tecnico unificata. Dalla metà degli anni '70 fino al rilascio di Windows XP sono circa 1 miliardo i PC venduti nel mondo. Per Microsoft, Windows XP si dimostra una scommessa azzeccata, diventando immediatamente uno dei suoi prodotti più venduti. È veloce e stabile. L'utilizzo del menu Start, della barra delle applicazioni e del Pannello di controllo è ancora più intuitivo, tanto che ancora oggi molto persone lo utilizzano ancora.

Il resto è storia recente, con Windows Vista, Windows 7, Windows 8 che ha rivoluzionato un'interfaccia ormai classica in chiave touch, e con la versione attuale, Windows 10, la prima in grado si spaziare dagli smartphone ai desktop.

Ma Windows non è l'unico giocatore della partita: anche se continua a dominare il settore PC, c'è una crescente concorrenza di computer con Chrome OS e Mac sia in ambito domestico che aziendale, dove soprattutto Apple riesce ad offrire un'interfaccia grafica decisamente più accattivante. Le distribuzioni Linux sono state alternative libere e open-source per quasi vent'anni, ma pur avendo una certa popolarità nel settore embedded e server, rappresentano ancora una piccola percentuale sul mercato consumer rispetto a Windows e Mac OS.

Credo che il primo computer su cui ho messo le mani avesse Windows 95, ma ne ho un ricordo positivo anche se l'interfaccia grafica non è paragonabile a quelle attuali. A lui va il merito di averci insegnato un nuovo modo di interagire con i PC. Qual è la vostra prima esperienza con Windows?

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy