Home News Windows 8: dettagli e limiti per upgrade da Windows 7, Vista e XP

Windows 8: dettagli e limiti per upgrade da Windows 7, Vista e XP

Windows 8: dettagli e limiti per upgrade da Windows 7, Vista e XPMicrosoft ha comunicato i propri piani per l'upgrade dei sistemi operativi Windows XP, Vista e 7 al nuovo Windows 8. L'aggiornamento sarà possibile, ma ovviamente con alcune limitazioni.

ZDNet ha riportato quelle che dovrebbero essere le condizioni tecniche comunicate da Microsoft ad alcuni partner selezionati per effettuare eventuali upgrade dai sistemi operativi Windows XP, Vista e 7 a Windows 8. Parliamo ovviamente di un aggiornamento che riguarderà soprattutto le aziende, diverso quindi dalla possibilità di effettuare un upgrade a soli 15 dollari per tutti coloro i quali dovessero acquistare entro il 31 gennaio 2013 un computer dotato di sistema operativo Windows 7. Vediamo dunque di cosa si tratta.

Windows 8

Gli utenti dotati di sistema operativo Windows 7 Starter, Home Basic o Home Premium saranno in grado di effettuare l'upgrade a Windows 8 conservando intatte tutte le impostazioni, i file personali e i vari applicativi già installati. In caso il sistema operativo scelto sia invece Windows 8 Pro va aggiunto alla lista precedente anche Windows 7 Professional. Per chi poi avesse Windows 7 Enterprise Edition l'upgrade sarà possibile passando a Windows 8 Enterprise.

Passando a Windows Vista invece la situazione è leggermente diversa: se si ha infatti una versione dell'OS priva del Service Pack 1 l'upgrade è possibile ma saranno mantenuti soltanto i file personali, se invece si è già installato anche l'SP1 allora saranno preservati anche i settaggi. In entrambi i casi invece non sarà possibile conservare i programmi già installati. Ancora più limitato il passaggio da Windows XP: se sarà presente il Service Pack 3 si potranno infatti salvare nella transizione soltanto i file personali.

Infine bisogna tenere presente anche che le versioni di tutti i sistemi operativi precedenti a 32 bit potranno adottare soltanto la versione corrispondente di Windows 8 e così ovviamente per chi ha un sistema a 64 bit, mentre cambiare lingua durante l'upgrade comporterà la perdita di settaggi personali e programmi. Ricordiamo che Windows 8 dovrebbe giungere sul mercato il prossimo autunno, verosimilmente verso novembre, in sole tre versioni principali, Windows 8, Windows 8 Pro e Windows 8 RT, abbreviazione di RunTime, per i tablet ARM based, mentre Windows 8 Enterprise sarà reso esclusivamente disponibile a clienti aziendali in possesso di specifici tipi di contratto.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy