Home News Le novità di Windows 8.1. Download, aggiornamento e installazione

Le novità di Windows 8.1. Download, aggiornamento e installazione

Windows 8.1: download, aggiornamento e installazioneDa ieri è ufficialmente disponibile Windows 8.1: vediamone assieme tutte le novità, le procedure di installazione, le versioni e i prezzi per l'Italia.

Microsoft ha reso disponibile da ieri Windows 8.1, sia come update gratuito per chi ha già una copia di Windows 8 sia come versione retail acquistabile nei negozi, oltre che preinstallata su tutti i nuovi computer, notebook e tablet che saranno in vendita dai prossimi giorni. Vi proponiamo dunque di seguito una rapida carrellata riassuntiva di tutte le novità introdotte, le modalità di installazione e i prezzi per l'Italia delle varie versioni disponibili.

Windows 8.1

Download, aggiornamento e installazione

Tutti coloro che possiedono già un computer di qualsiasi tipo dotato di Windows 8, Windows 8 Pro o Windows RT da ieri alle 13.00 possono effettuare un semplice aggiornamento a Windows 8.1 attraverso il Windows Store. Questo evidenzierà nella propria live tile la presenza dell'aggiornamento, basterà dunque aprire lo store e procedere come per tutte le normali app al download e all'installazione in automatico.

Qualcuno però potrebbe non visualizzare l'avviso di disponibilità dell'update, questo accade perché è indispensabile prima aver installato l'aggiornamento KB2871839 tramite il classico Windows Update. Se il vostro non è configurato per scaricare e installare automaticamente gli aggiornamenti avviatelo dal Pannello di Controllo ed eseguitene manualmente l'installazione. Dopo il riavvio del sistema dovreste visualizzare la disponibilità di Windows 8.1 nello Store.

Novità: interfaccia e sistema

Formati delle Live Tile: l'interfaccia ModernUI della Start Screen ha ricevuto diversi aggiornamenti. Il primo e più evidente è quello che prevede due nuovi formati delle tile, entrambi di aspetto quadrato, uno grande come due Live Tile rettangolari sovrapposte, l’altro invece grande un quarto della Live Tile quadrata. Ora dunque i formati sono in tutto quattro, piccolo, medio, largo e grande.

Accesso all'elenco delle app: dalla schermata Start Screen è ora più facile visualizzare l'elenco di tutte le app installate: basterà infatti effettuare un semplice swipe con un solo dito dal basso verso l'alto oppure, per chi usa il mouse, cliccare sull'apposita freccia posta in basso.

Pulsante Start: per i delusi della prima ora che in quest'anno non sono riusciti ad abituarsi all'assenza dell'amato pulsante sulla barra Microsoft l'ha reintrodotto. Ora infatti è visibile all'estrema sinistra come sempre, mentre è stata eliminata la miniatura pop-up della start screen al mouse over.

Maggiori opzioni di personalizzazione della Start Screen: Microsoft ha reso più personalizzabile l'interfaccia. Ora infatti si potrà impostare anzitutto lo stesso wallpaper sia per il desktop che per la start screen, così da diminuire la sensazione di spaesamento e scollamento tra i due ambienti che alcuni avvertivano. A Redmond inoltre hanno introdotto nuovi wallpaper, anche animati, per la Start Screen e hanno ampliato la possibilità di scegliere un colore qualsiasi e un accent per il loro aspetto al posto dei pochi schemi prefissati presenti in Windows 8.

Personalizzazione del Menu Start: chi rimpiange il vecchio menu Start presente fino a Windows 7 inoltre potrà anche scegliere di visualizzare icone invece di Live Tile e potrà organizzare l'elenco filtrandolo per diversi criteri tra cui app più utilizzate, ottenendo così un risultato molto simile a quello dei Windows precedenti, benché sempre con visualizzazione a tutto schermo. Chi vuole inoltre ora può anche decidere di accedere direttamente al desktop, bypassando completamente la Start Screen nella schermata iniziale.

Maggiori opzioni per le Impostazioni accessibili da Charm Bar: novità anche per la Charm Bar, che ora offre una voce impostazioni molto più ricca e completa e consente l'accesso rapido a un numero maggiore di voci senza che sia più necessario aprire il pannello di controllo dal desktop.

Lock Screen animata: la Lock Screen potrà ora mostrare anche uno slide show di nostre immagini, presenti in locale o a diverse fonti online, compreso SkyDrive.

Multitasking più flessibile: Windows 8.1 consente di affiancare più di due applicazioni a schermo, superando così il limite della versione precedente, inoltre la barra che divide le singole app non è più limitata al rapporto 2:3 e 1:3 ma è regolabile a piacere, anche manualmente. Molte app infine sono ora più intelligenti ed evitano di aprirsi a tutto schermo se avviate dall'interno di un'altra app: se ad esempio avete un link o un'immagine nella vostra mail, Internet Explorer o l'app foto si apriranno in modalità affiancata.

Nuova ricerca Bing integrata: Microsoft ha integrato il motore di ricerca proprietario Bing più a fondo nel sistema operativo e in particolare nella funzione ricerca accessibile dalla charm bar: per ciascuna voce cercata infatti dove possibile (purtroppo non in Italia) sarà fornito un elenco ordinato e visivamente accattivante di tutti i risultati che soddisfano quel criterio, diviso in diverse sezioni tematiche sia online, pagine, siti, immagini, meteo etc. che offline, file, applicazioni, impostazioni etc.

SkyDrive: il cloud storage pubblico SkyDrive, che offre 7 GB di spazio agli utenti Windows (25 per quelli di vecchia data) è ora molto più integrato nel sistema operativo e viene visualizzato anche all'interno delle finestre del desktop nell'elenco delle cartelle preferite. Dall'app inoltre sarà ora possibile navigare anche il file system offline, come una sorta di file file explorer in modalità ModernUI, che non a caso era una delle mancanze di Windows 8, anche se c'erano applicazioni di terze parti.   

Applicazioni: Microsoft ha aggiornato anche tutte le app proprietarie con feature importanti e attese a lungo, su tutte mail, contatti, calendario, foto, store e Skype, ora molto più potenti, rifinite e integrati e dotate di un'interfaccia più funzionale e intuitiva.

Prezzi e versioni

Costi degli upgrade da XP, Vista e 7 e del Windows 8.1 Pro Pack: per chi intendesse effettuare un upgrade dei precedenti Windows XP, Windows Vista o Windows 7 il prezzo di listino sia delle versioni boxed che digitali è pari a 119.99 euro per Windows 8.1 e a 279.99 euro per Windows 8.1 Pro. Il Windows 8.1 Pro Pack per l'upgrade alla versione pro da quella standard costa invece 159.99 euro.

Nel caso di un'installazione da Windows XP o Vista sarà purtroppo necessario procedere a una clean install che prevede anche la reinstallazione di tutte le applicazioni e il preventivo salvataggio dei file personali, mentre questi ultimi potranno essere preservati in Windows 7, che richiederà dunque solo la reinstallazione dei programmi.

Per l'installazione di Windows 8.1 è necessario disporre di almeno 16 GB di spazio libero su hard disk per la versione a 32 bit o 20 GB per quella a 64 bit. Per l'aggiornamento dei sistemi Windows RT è necessario disporre di almeno 10 GB di spazio di storage.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy