Home News Windows 7 bocciato da sei aziende su dieci

Windows 7 bocciato da sei aziende su dieci

Windows 7 bocciato da sei aziende su dieciSecondo un recente sondaggio, gran parte delle aziende che utilizzano sistemi operativi Microsoft avrebbe deciso di non effettuare l'upgrade al nuovo Windows 7; tra le motivazioni vi sono la mancanza di un budget adeguato, ed una forte diffidenza ereditata da Windows Vista.

Nel corso degli ultimi mesi, la crisi economica ha messo in difficoltà numerosissime aziende, che cercano in tutti i modi di ridurre le spese: stando alle più recenti statistiche rilasciate dagli analisti, i tagli potrebbero condizionare negativamente le vendite del nuovo sistema operativo Microsoft Windows 7. ScriptLogic Corporation ha condotto un sondaggio prendendo in esame 1000 differenti imprese: quasi tutte le aziende hanno dichiarato di aver ridotto il proprio budget per le infrastrutture informatiche, e molte di esse non dispongono delle risorse necessarie per effettuare l'upgrade a Windows 7 su tutte le macchine.

Windows 7

A causa del flop mediatico del precedente OS Windows Vista, vi sarebbe inoltre una diffidenza diffusa anche nei confronti di Windows 7. Secondo la ricerca, sei aziende su dieci avrebbero già deciso di non aggiornare i propri computer; il 34% degli intervistati ha invece intenzione di passare a Windows 7 quando verrà rilasciato il primo pacchetto di aggiornamento Service Pack, presumibilmente entro la fine del 2010. Solamente il 5.4% si è invece dichiarato pronto ad adottare immediatamente il nuovo sistema operativo di Redmond, che verrà rilasciato ufficialmente il 22 ottobre 2009.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy