Home News Ultrabook, pochi ma buoni

Ultrabook, pochi ma buoni

Ultrabook, pochi ma buoniMolte aziende hanno approfittato della fiera berlinese, IFA 2011, per lanciare i propri ultrabook. Nonostante l'interesse dimostrato nei confronti della nuova categoria di notebook, i produttori si dichiarano prudenti e prevedono di lanciare quantità limitate di ultrabook, almeno inizialmente.

Acer, Asus, Lenovo e Toshiba sono state le prime aziende a lanciarsi nel segmento degli ultrabook, rivelando i modelli Acer Aspire S3, Asus UX31, Lenovo IdeaPad U300s e Toshiba Portégé Z830. Questa scelta è nettamente in controtendenza con il mercato dei computer, notebook compresi, fermo nei Paesi più sviluppati. E' quindi difficile al momento per i produttori realizzare ultrabook, che abbiano un prezzo molto inferiore ai 1000 euro.

Lenovo IdeaPad U300s

Con un costo simile o superiore al MacBook Air di Apple, gli ultrabook sono destinati all'insuccesso. Gli utenti, infatti, pur apprezzando la leggerezza e lo spessore ultraslim, puntano soprattutto sulle prestazioni e sul prezzo del notebook. Inoltre, alcuni produttori temono di replicare il flop dei notebook CULV, sottili e leggeri, ma con performance nettamente inferiori alle attese degli utenti. Per questa ragione, Acer, Asus, Lenovo e Toshiba hanno deciso di limitare la produzione dei propri ultrabook a 50.000 unità ciascuno, almeno inizialmente, per comprendere le reazioni del mercato al lancio di notebook ultrasottili, leggeri e relativamente efficienti.

Intel, che crede fermamente nel suo progetto, ritiene che il 40% delle vendite dei computer nel 2012 sia rappresentato proprio dagli ultrabook, mentre il CEO di Asus è convinto che una simile percentuale possa essere raggiunta non prima del 2013. Ricordiamo, a questo proposito, che Asus ha annunciato il lancio di 5-6 modelli di ultrabook nel mese di ottobre per un prezzo compreso tra 899 e 1999 dollari. Ad aprile 2012, seguiranno altre versioni di ultrabook più economiche.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy