Home News Tablet Asus e MSI tra Intel e ARM

Tablet Asus e MSI tra Intel e ARM

Tablet Asus e MSI tra Intel e ARMI due colossi taiwanesi hanno annunciato la volontà di produrre device basati su processori Intel e sul sistema operativo Windows 7 ma anche dispositivi basati sul processore ARM e Android di Google.

Lo scenario attuale vede protagonisti Windows 7 abbinato a processori Intel da una parte e Android di Google abbinato a processori ARM dall'altra. Due colossi contrapposti, dunque, pronti a darsi battaglia per prevalere l'uno sull'altro. Secondo quanto sta circolando in rete in questi giorni e anche considerando i vari annunci e comunicati che si sono susseguiti nelle settimane scorse, MSI e Asus hanno tutta l'intenzione di produrre device basati su entrambe le "accoppiate".

MSI tablet

In questo senso, i produttori intendono abbracciare una fetta di utenza più grande ed offrire alla propria clientela sistemi pensati ad hoc per garantire ottime prestazioni e per soddisfare le varie esigenze, anche in termini di gusti personali. I futuri tablet sviluppati dalle due aziende dovrebbero ruotare attorno alla piattaforma Intel PineTrail in contrapposizione al SoC (System-on-Chip) Tegra 2 di nVidia che, perlomeno sulla carta, dovrebbe garantire un salto prestazionale rispetto alla controparte.

Alcune indiscrezioni trapelate in passato accuserebbero Intel di scoraggiare all'impiego di hardware di non propria produzione creando problematiche di fornitura dei componenti e un ritocco sfavorevole dei prezzi. Ovviamente Intel ha negato queste ipotesi e si sta preparando per affrontare una sfida importante con ARM che sta diventando una scelta sempre più frequente nei device. Non v'è dubbio che il prossimo Computex di Tapei, in programma agli inizi di giugno, sarà la vetrina d'eccellenza per la presentazione ufficiale dei nuovi prodotti.

Sebbene le intenzioni dei due produttori siano state chiarite, sembrerebbe che mentre MSI abbia previsto il lancio ufficiale di un device Android-based contestualmente al lancio di un sistema Windows 7- based, Asus abbia in programma di dare maggiore risalto ai dispositivi equipaggiati con processori Intel relegando le soluzioni ARM ad una esposizione minore. In realtà, circolano voci secondo le quali Asus potrebbe pensare di adottare Chrome OS di Google su alcuni dei suoi sistemi, diversificando, così, maggiormente l'offerta (potrebbe essere questa la motivazione alla base del ritardo nel rilascio di soluzioni ARM?).

Un confronto rapido tra MSI e Asus vede quest'ultima impegnata nel collocare tra la fine di giugno e l'inizio di luglio l'uscita dell'EeePad da 10 pollici inizialmente prevista sul mercato americano (il prezzo stimato si aggira attorno ai 500 dollari) mentre MSI si sta concentrando su soluzioni tablet da 8,9 pollici e 10 pollici previste a luglio ad un prezzo orientativo di circa 400 dollari.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy