Home News Come smontare un Xiaomi Mi 6? Disassemblaggio

Come smontare un Xiaomi Mi 6? Disassemblaggio

Come disassemblare un Xiaomi Mi 6?Conosciamo tutto di Xiaomi Mi 6 sulla carta, ma come sarà fatto sotto la scocca? Sarà facile sostituire un componente danneggiato? Com'è la progettazione e la qualità di assemblaggio? Queste ed altre risposte nel primo teardown.

Il disassemblaggio di un qualsiasi dispositivo elettronico mette a nudo i componenti, evidenziando quei pregi e difetti che nessun benchmark potrà mai riconoscere. Il teardown è una pratica ancora piuttosto diffusa per notebook e console, anche se la miniaturizzazione delle piattaforme, la riduzione dei spazi e la saldatura di alcuni pezzi, hanno nel corso del tempo ridotto considerevolmente il numero di terminali "accessibili". Ma per gli smartphone è un'altra storia: normalmente nessun utente si sognerebbe di smontare un cellulare per cambiare la CPU, espandere la RAM o aggiungere un modem LTE, ma saper disassemblare un dispositivo simile potrebbe tornare utile per cambiare un pezzo danneggiato.

E noi approfittiamo proprio del teardown di un Xiaomi Mi 6 per dare una sbirciatina al suo interno.

Xiaomi Mi6

Conosciamo tutto di questo smartphone sulla carta, ma cosa nasconde sotto la scocca? Stando a quanto riportato dal tester, smontare un Xiaomi Mi6 è più facile di quanto possa sembrare (quantomeno rispetto al modello precedente), visto che basterà rimuovere solo quattro viti per sollevare la cover e mettere le mani sui primi componenti. La scheda madre ha un layout a doppia facciata, una soluzione apprezzata dagli utenti perché più facilmente riparabile, mentre il sensore per le impronte digitali è integrato sullo schermo e non permette quindi una sostituzione. Via via poi è il turno della doppia camera posteriore, dell'altoparlante, del modulo dietro i tasti capacitivi, batteria e camera anteriore. Qui e qui per altre immagini.

Il disassemblaggio del Xiaomi Mi 6 è utile non solo perché ci offre un nuovo "punto di vista" su questo smartphone, sulla sua progettazione e sull'assemblaggio, ma anche un valido aiuto nel caso in cui decidiate di acquistarlo e poi malauguratamente doveste ricorrere ad una riparazione/sostituzione per un danno. A questo proposito, potete acquistare:

  • >>> Xiaomi Mi6 con 6GB di RAM e 64GB di ROM a 440.86€ (codice: PZ0041WUS64SJS) - Link per comprare
  • >>> Xiaomi Mi6 con 6GB di RAM e 128GB di ROM a 531.10€ (codice: PZ0041WUS128SJ) - Link per comprare

Xiaomi Mi 6 integra un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 835 da 2.4GHz con GPU Areno 540, 6GB di RAM LPDDR4 e 64/128GB di ROM UFS 2.1 espandibile con una scheda microSD. Lo smartphone sfoggia uno schermo da 5.15 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) 2.5D e due fotocamere posteriori, ovvero un sensore Sony IMX386 da 12 megapixel grandangolare ed un sensore Samsung S5K3M3 da 12 megapixel utilizzato come teleobiettivo per scattare fotografie con uno zoom ottico, stabilizzazione ottica dell’immagine a 4 assi e registrazione video in 4K. Frontalmente c'è una fotocamera da 8 megapixel per i selfie. La dotazione è completata da una batteria da 3350 mAh, lettore di impronte digitali, 4G VoLTE, WiFi 802.11ac dual-band (MU-MIMO), Bluetooth 5.0, GPS/GLONASS/Beidou, NFC e porta USB Type-C. Gira su Android 7.0 Nougat con MIUI 8.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy