Home News Shuttle DX30 mini-PC fanless con Intel Apollo Lake

Shuttle DX30 mini-PC fanless con Intel Apollo Lake

Shuttle DX30 mini-PC fanless con Intel Apollo LakeShuttle DX30 è il successore dei fortunati XPC della serie slim e fanless di Shuttle. Progettato per un uso intenso e per la massima affidabilità e resistenza, monta processori Intel Celeron J3355 Apollo Lake.

Presentata ufficialmente a settembre, la famiglia di processori Intel Apollo Lake inizia ad affacciarsi sul mercato, non solo su notebook e tablet ma anche sui mini-PC desktop. E infatti si susseguono gli annunci di nuovi modelli basati su questa nuova piattaforma a 14nm, dall'ECS Liva Z ai Gigabyte Brix, toccando persino le TV stick, le chiavette TV che stanno ne palmo di una mano ma che nella precedente generazione avevano dato qualche grattacapo ad Intel (ricordate che inizialmente erano fanless ma poi Intel aveva aggiunto una ventola al design per risolvere problemi termici?).

Ultimo della serie è lo Shuttle DX30, un desktop da litro (1.3l per la precisione) che ha l'arduo compito di ripetere il successo dei precedenti Shuttle XS36 ed XS35. Dai nostri primi test sui processori Intel Apollo Lake sono emerse prestazioni convincenti in single-core ma molto meno entusiasmanti in multi-core per via dell'assenza della tecnologia HyperThreading. Avremmo quindi preferito un Apollo Lake quad-core ma la scelta di Shuttle è caduta su un Intel Celeron J3355 dual-core. Questo significa che non assisterete ad un significativo miglioramento delle prestazioni nell'uso quotidiano, con l'eccezione però delle prestazioni squisitamente multimediali. Uno dei maggiori vantaggi di Apollo Lake è infatti quello di integrare una GPU Intel gen9 che rappresenta un enorme passo in avanti rispetto al passato.

Shuttle DX30 ha un formato compatto da 1,3 litri

Ora immagino che difficilmente chi acquista uno Shuttle DX30 voglia giocarci 3D, ma torna utile la possibilità di decodificare via hardware video compressi in VP9 o H.265 HEVC fino ad una risoluzione massima di 4K e la possibilità di collegare fino ad un massimo di tre schermi usando l'uscita HDMI, l'uscita Displayport e la VGA (tramite un accessorio opzionale). La dotazione di porte include 2 USB 3.0, 4 USB 2.0, jack per cuffie e microfono, PS/2, RJ45 e due RS232 (una RS232 ed una RS232/RS422/RS485).

I processori Intel Apollo Lake hanno anche un profilo termico estremamente contenuto che ha consentito di dotare lo Shuttle DX30 di un sistema di raffreddamento passivo. Si tratta quindi di un device totalmente fanless, privo di parti in movimento e completamente silenzioso. Internamente c'è spazio per 2 So-DIMM DDR3L per una capacità massima di memoria di 8GB e un connettore SATA 3.0 6Gbps per lo storage.

Molto varia la dotazione di porte ed adatta ad un uso professionale

Il comparto networking con Gigabit Ethernet con Wake On LAN ed il WiFi 802.11b/g/n completa una dotazione tecnica estremamente robusta. I sistemi operativi supportati da Shuttle per il suo DX30 sono Windows 10 e Ubuntu Linux.

Via Fanlesstech

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy