Home News Sandisk pSSD P2 e S2: nuovi dischi SSD SATA per netbook

Sandisk pSSD P2 e S2: nuovi dischi SSD SATA per netbook

SanDisk pSSD P2 e S2 SSD per netbookI netbook sono in continua evoluzione e così anche i loro componenti: SanDisk presenta i dischi pSSD-P2 e pSSD-S2, una nuova generazione di drive SSD per una nuova generazione di netbook.

Fra i protagonisti del CES 2008 ci saranno anche i netbook, i laptop low cost che, nati poco più di un anno fa, hanno conosciuto una escalation repentina che ha portato alla nascita di una molteplicità di modelli e varianti.

Per assecondare l'evoluzione dei netbook è necessario che anche i loro componenti si facciano più raffinati e veloci, senza però perdere quel carattere low cost che li contraddistingue. È per questa ragione che SanDisk ha annunciato al CES 2009 i nuovi drive pSSD-P2 e pSSD-S2 con interfaccia SATA, come richiesto dai più recenti schemi progettuali dei mininotebook (in precedenza erano assai diffuse invece le interfacce USB o PCI-Express).

Con capacità di 8, 16, 32 e 64GB, Sandisk assicura che i dischi pSSD Gen 2 costeranno quanto gli equivalnti hard disk da 2,5 pollici, permettendo così la nascita di una nuova e più veloce generazione di netbook senza interferire eccessivamente sui prezzi per gli utenti finali.

SanDisk pSSD Gen 2 SSD SATA

Il mercato dei netbook è in continua espansione, con 11 milioni di dispositivi venduti nel 2008 (fonte IDC) ed un trend in continuo rialzo, com stime di 41 milioni entro il 2012. L'impulso è stato dato dall'ingresso di Intel nel settore ultra-mobile con i nuovi processori Atom ad altissima efficienza energetica, ma la presenza di competitor agguerriti e dotati di un vasto know-how nel settore dei chip a basso consumo, come VIA, rende il settore dei netbook uno dei più vivaci e interessanti nel panorama dei personal computer.

Il chipmaker taiwanese VIA, infatti, ha già annunciato l'intenzione di inserire i drive Sansidk pSSD di seconda generazione all'interno del design di riferimento della sua prossima piattaforma per netbook: "I drive pSSD p2 di SanDisk possiedono la migliore combinazione di capacità, prestazioni, prezzo, peso e consumo per chi progetta, produce o usa un netbook", ha dichiarato Richard Brown, vicepresidente del settore Marketing presso VIA Technologies.

“Il nostro prossimo design di riferimento comprenderà i drive pSSD SanDisk, nell'ottica di una collaborazione volta a soddisfare al meglio le esigenze degli utenti.”

I nuovi dischi SSD per netbook di SanDisk sono composti da chip di memoria allo stato solido di tipo MLC (Multi-Level-Cell), fabbricati con processo produttivo a 43nm all'interno dei nuovi stabilimenti di Yokkaichi, Giappone, frutto della collaborazione con Toshiba, azienda anch'essa all'avanguardia nel settore delle memorie Flash.

Come sappiamo, ciò che differenzia un drive SSD dai moduli di memoria NAND Flash che lo compongono è la qualità dell'architettura e le capacità del controller. Da questo punto di vista drive pSSD di SanDisk rappresentano un notevole passo in avanti rispetto ai primi SSD per netbook, perché impiegano l'architettura brevettata All Bit Line (ABL) e algoritmi proprietari di livellamento che consentono di ottenere il migliore compromesso fra prestazioni e affidabilità.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy