Home News Samsung SUR40: un mega tablet da 40 pollici

Samsung SUR40: un mega tablet da 40 pollici

Samsung SUR40: un mega tablet da 40 polliciIn un evento organizzato a Milano Samsung ha mostrato il display SUR40, un concentrato di tecnologia che sta alla base dell'ultima versione di Microsoft Surface, vediamone le novità principali.

Tutti sicuramente conoscete Microsoft Surface, l'innovativo dispositivo hardware/software che permette ad uno o più utenti di manipolare contenuti digitali con l'uso di movimenti naturali, tramite gesture multitouch o contatto con altri oggetti fisici. La prima versione l'avrete vista chissà quante volte in TV, soprattutto nelle rassegne sui quotidiani in edicola, ma è molto utilizzata anche in alberghi e altri locali pubblici. La tecnologia su cui si basa l'attuale versione di Surface non è però realmente sensibile al tocco ma impiega invece un sistema di videocamere che, assieme al software, permette di individuare gli oggetti e i movimenti.

Samsung SUR40

Tuttavia la prima versione di tale tecnologia è ormai non più recente, visto che il debutto risale al lontano 2008. Recentemente dunque Microsoft, in collaborazione proprio con Samsung per quanto riguarda la componente video, ha sviluppato una seconda versione, molto più innovativa e soprattutto snella di Surface. Il modello originale infatti, dovendo ospitare il complesso sistema di telecamere, era grande ed ingombrante. Alla base della nuova versione invece c'è il nuovo pannello Samsung SUR40, che l'azienda coreana ha presentato in occasione del suo esordio sul mercato nazionale.

Samsung SUR40

Il nuovo display è ora significativamente più sottile e può dunque essere utilizzato sia in verticale, fissandolo al muro tramite appositi supporti, sia in orizzontale, grazie all'ausilio di quattro gambe, che lo trasformano in un tavolino difficilmente distinguibile dai normali oggetti d'arredo. Il display ha, come detto, una diagonale di 40 pollici e una risoluzione Full HD di 1920 x 1080 pixel, con un angolo di visione su entrambi i piani pari a 178°, un contrasto di 2000:1, una luminanza di 300 candele/m2 e un tempo di risposta di appena 8 ms. La retroilluminazione è a LED e la superficie è protetta dallo speciale vetro antigraffio e antiurto Corning Gorilla Glass.

Inoltre Samsung SUR40 è un vero e proprio pannello multi touch e supporta ben 52 punti di contatto, anche contemporanei. Ciò significa che il pannello può interagire con molteplici contenuti multimediali contemporaneamente dislocati in diverse aree del display, grazie al semplice tocco delle dita o degli oggetti stessi. La tecnologia Samsung PixelSense permette infatti al monitor di riconoscere i singoli oggetti che vi si poggiano, tramite tag di superficie.

Samsung SUR40

Ogni singolo pixel infatti funziona come una specie di videocamera, che può illuminare i singoli oggetti collocati sul display, individuandone così le immagini riflesse e identificandole in maniera univoca per poi fornire istantaneamente informazioni dettagliate. E' anche interessante sapere che a muovere il SUR40 ci pensa una vera e propria piattaforma hardware composta da un processore dual core AMD Athlon X2 2450, 4 GB di RAM e hard disk da 320 GB.

Grazie inoltre all'integrazione del Software Development Kit Microsoft è ora possibile configurare il SUR40 per settori merceologici o aree geografiche, personalizzando così le applicazioni e adattandole alle esigenze dell'utente. Questo nuovo approccio basato sulla collaborazione rende il nuovo Microsoft Surface dotato di schermo Samsung SUR40 particolarmente adatto a diversi contesti, anche professionali, da quello ospedaliero a quello finanziario, scolastico o universitario. Al momento però Samsung non ha ancora comunicato una precisa data di distribuzione del SUR40, né il prezzo ufficiale.

Smartphone con Samsung SUR40

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy