Home News Roadmap AMD per notebook fino al 2012

Roadmap AMD per notebook fino al 2012

Roadmap AMD per notebook fino al 2012La roadmap AMD destinata ai sistemi mobili, ed in particolare ai notebook, è piuttosto ricca. Le principali novità verranno introdotte nel corso del 2011, con la piattaforma Sabine e le APU Llano, e nel 2012 con l’introduzione di Krishna, Wichita e Trinity.

L’offerta AMD per il prossimo futuro si articolerà, per il settore mobile, su due piattaforme: Sabine, dedicata al settore mainstream, e Brazos, indirizzata ai portatili ultrasottili, di cui vi abbiamo parlato in dettaglio in questo articolo. Il cuore della piattaforma Sabine sarà costituito dalle APU Llano, basate su architettura Bulldozer. Il settore dei notebook viene coperto anche dalle APU Ontario (AMD C) con TDP di 9W e Zacate (AMD E) con TDP di 18W che andranno in diretta concorrenza con le CPU Intel Pentium.

AMD Roadmap Mobile 2012

Le soluzioni Zacate otterranno il marchio AMD Vision e potranno assicurare le performance di base per affrontare degnamente i contenuti multimediali, perlomeno quelli meno complessi. Llano, invece, avrà il compito di affrontare i processori Intel Core i3/i5/i7 nel settore mainstream e sarà distribuito nelle piattaforme AMD Vision Premium, Ultimate e Black che differiranno sostanzialmente nelle prestazioni che saranno in grado di offire. Ricordiamo che AMD è intenzionata ad offrire ancora, nel 2011, processori Dual o Quad Core Danube (che quindi non appartengono alla famiglia Fusion) aggiornati con sottosistemi video Vancouver compatibili con le librerie grafiche DirectX11.

Se queste soluzioni sono attese nel corso del 2011, la roadmap di AMD per il 2012 non è meno ricca. Sempre considerando il settore dei device mobili, il chipmaker ha intenzione di sviluppare diverse APU in grado di garantire il giusto equilibrio tra prestazioni e consumi. Il 2012 sarà, dunque, l’anno di Krishna e Wichita, due innovative Accelerated Processing Unit destinate principalmente all’impiego su sistemi tablet ma anche su tablet, netbook e su notebook ultrasottili.

Entrambe le soluzioni sono costruite mediante processo produttivo da 28 nanometri. Nello stesso anno si affaccerà sui mercati anche Trinity, una APU destinata al settore mainstream basata su architettura Next-Gen Bulldozer e compatibile, evidentemente, con le librerie DX11.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy