Home Articoli Report della presentazione italiana di Asus Eee PC 900

Report della presentazione italiana di Asus Eee PC 900

Presentazione italiana Asus Eee PC 900Presentazione italiana del netbook Asus Eee PC 900: statistiche delle vendite, nascita ed evoluzione della famiglia Eee ed uno sguardo al futuro, fino al refresh con processori Intel Atom, Asus Eee PC 901.

Torre Branca, Milano. I vertici di Asus Italia presentano il primo aggiornamento del conosciutissimo Asus Eee PC, il laptop low cost che, in meno di un anno dal suo lancio ufficiale, s'è guadagnato un posto nella storia dei notebook. Anzi, dei netbook. Asus Eee PC, infatti, è stato il precursore di una nuova categoria di dispositivi portatili, contraddistinta da dimensioni e prezzo alla portata di tutte le tasche, per la quale Intel ha addirittura ideato un neologismo: "netbook", appunto.

Asus Eee PC 900, non è il successore del primo Eee PC, modello 701, ma una specie di "fratello maggiore", identico in tutto tranne che per alcuni particolari, come lo schermo, che passa dai 7" originari, con risoluzione di 800x480 pixel, ad una diagonale di 9 pollici, con risoluzione di 1024x600 pixel, più comoda ed adatta alla navigazione Internet.

{multithumb}ImageImageImage

Potete approfondire la conoscenza del nuovo Asus Eee PC 900 nella recensione che gli abbiamo dedicato. Qui ci soffermeremo, invece, sulle questioni strategiche e di marketing legate ai notebook dalla tripla E.

Luca Rossi, country manager di Asus Italia, riassume il contesto nel quale Asus Eee PC ha preso vita.
Nel 2007, il fatturato di Asus ha raggiunto un valore di 23 miliardi di dollari, con un incremento del 37% rispetto all’anno precedente. A gennaio 2008, è seguita, poi, un'importante riorganizzazione aziendale, con lo smembramento di Asustek in tre parti: ad Asus si sono affiancate Pegatron, sezione staccata che si occupa della produzione in qualità di OEM e ODM, e Unihan, la quale si interessa di tutto ciò che non è PC DMS (Design Manufacturing Services).

ImageImageImage

La riorganizzazione è stata necessaria per separare in modo più netto l'attività di vendita diretta con il brand Asus da quella di produzione per conto terzi. Ricordiamo, infatti, che Asus è uno dei maggiori costruttori di notebook a livello mondiale. Se vi interessa l'argomento, vi consiglio la lettura di questa nostra precedente notizia.

A causa di un andamento del mercato particolarmente favorevole, Asus ha avuto la necessità di investire molto per rinnovarsi ed ampliarsi, affiancando ad un primo stabilimento produttivo da 700.000 metri quadrati, ormai saturo, un secondo stabilimento da ben 2,1 milioni di metri quadrati (il principato di monaco misura “solamente” 1,9 milioni di m2).

ImageImageImage

Da questo fermento nasce anche l'Asus Eee PC, progettato in 6 mesi da un team riunito nella Da BU Wu (La grande stanza), una sala appositamente creata per essere un incubatore di idee.
I punti cardine nello sviluppo del primo EeePC (modello 701) sono stati i seguenti:

  • Facilità d’uso
  • Batteria durevole
  • Compattezza estrema
  • Design piacevole
  • Ottimo rapporto prezzo/prestazioni offerte
  • Velocità di boot
  • Rock solid (affidabilità)

Per garantire velocità di boot, durata delle batterie e affidabilità, Asus si è affidata ai dischi SSD (Solid State Drive) che riescono a conciliare queste esigenze meglio dei tradizionali hard disk a piattelli magnetici.

ImageImageImage

Tutti conosciamo ciò che è seguito: il modello 701 ha avuto un enorme successo, con 700.000 unità vendute nel primo trimestre del 2008 e una stima di 1,34 milioni di pezzi entro la fine dell'anno. Adesso tocca all'Asus Eee PC 900, disponibile sugli scaffali dei negozi italiani da Maggio-Giugno, nei colori bianco o nero.

Massimo Merici (Product Manager per il settore mobile) riassume brevemente le caratteristiche che lo differenziano dal modello 701: schermo da 8,9” dotato di maggior risoluzione (1024*600), gli speaker sono ora posizionati sotto allo chassis e non a lato dello schermo, webcam da 1,3megapixel.

ImageImageImage

L’obiettivo portabilità estrema è stato centrato: anche Asus Eee PC 900 pesa meno di 1Kg (9,9 etti), anche se, a causa del display più ampio, la batteria da 4400mAh non riesce ad assicurare oltre 2:30 h di autonomia. Le difficoltà di approvvigionamento, infatti, non hanno consentito di impiegare una più capiente batteria da 5200mAh. Il laptop dispone di una capacità di archiviazione, su dischi allo stato solido, da 12GB (con sistema operativo Windows XP) o 20GB (con GNU/Linux). Il prezzo si posiziona un centinaio di euro sopra il modello 701 arrivando a quota 399€.

ImageImageImage

Il punto di forza del notebook bonsai di Asus resta la connettività, assicurando la possibilità di fruire di Internet on the go: accanto al modulo WiFi integrato verrà proposto un pacchetto TIM comprensivo di chiave HSDPA esterna.

Per quanto riguarda il futuro, si pensa a nuovi modelli della famiglia Eee, con l'unico limite dei 10” di diagonale dello schermo: questa misura è considerata da Jerry Shen, CEO di Asus, la linea di confine tra netbook e notebook. Sulle motivazioni di questo vincolo, rimandiamo alla lettura di questa notizia.

S'è fatto riferimento anche ad un aggiornamento dell'Eee PC con processori Intel Atom, che dovrebbe essere disponibile in Italia a partire da Settembre 2008. Per ironia della sorte, poche ore prima di queste anticipazioni, il futuro Asus Eee PC 901 (questo il nome del modello basato su piattaforma Intel Centrino Atom) era stato svelato da un blog francese.  Alla luce di questa rivelazione ci sembra poco opportuna la scelta di rendere disponibile Asus Eee PC 901 a Settembre, tanto più che i concorrenti hanno già annunciato la disponibilità dei loro modelli Atom-based a Giugno.


Commenti (1) 

RSS dei commenti
quindi l'eee pc 901 arriva in autunno? mi sa che lo aspetto..  
0

bear

maggio 17, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy