Home Recensioni Recensione Toshiba NB100 - Processore, piattaforma e memoria RAM

Recensione Toshiba NB100 - Processore, piattaforma e memoria RAM

Netbook Toshiba NB100In prova il netbook Toshiba NB100 che offre hard disk standard da 2,5 pollici, un assemblaggio e materiali di ottimo livello ad un prezzo altamente competitivo.

Processore e piattaforma

Nonostante il CES 2009 ci abbia mostrato una grande varietà di netbook basati su processori VIA o ARM, tuttavia la piattaforma ultramobile di Intel continua ad essere in assoluto quella più diffusa sui laptop low cost.

In attesa di un aggiornamento con i nuovi processori Intel Atom N280 e i chipset GN40, il netbook Toshiba continua ad impiegare i componenti della piattaforma Embedded Low Power Entry di Intel, conosciuta con il nome in codice Navy Pier. I nostri lettori avranno ormai familiarità con questa piattaforma ed avranno imparato a distinguerla dalla piattaforma Centrino Atom (anch'essa con processori Atom, ma su core Silverthorne) per MID e UMPC, quindi ci limitiamo a riassumerne le caratteristiche in modo assai sintetico.

Image

La piattaforma per netbook di Intel, nella sua attuale declinazione, si compone di un processore Atom N270 Diamondville, single core a 1,6GHz, e di un chipset Calistoga Intel Mobile 945GSE Express con controller I/O ICH7M. Il TDP complessivo è di 11,8W, pari per intenderci a quello del solo processore della piattaforma Centrino 2 per notebook standard, in versione low voltage!

Pregi e limiti di questa soluzione sono stati già evidenziati nelle precedenti recensioni: all'altissima efficienza energetica fa da contraltare un livello di prestazioni assai modesto, che deriva principalmente dalla scelta di dotare la CPU di tecnica d'esecuzione "in-ordine" e dalla presenza di un unico core che neanche la tecnologia HyperThreading riesce a rendere sufficientemente scattante.

Da qui la consueta avvertenza: se scegliete un netbook assicuratevi che sia adatto alle vostre esigenze! Per chi si trovasse davanti al bivio netbook o notebook, suggeriamo di leggere questo articolo che riporta i consigli di Mooly Eden, direttore della divisione piattaforme mobili presso Intel.

Il processore Intel Atom N270 può effettuare lo SpeedStep, cioè la variazione della frequenza di clock operata applicando un moltiplicatore al bus. Il moltiplicatore minimo è pari a 6x, per una frequenza di circa 800MHz, mentre quello massimo è di 12x, per una frequenza di 1,6GHz.

Image

Seguendo l'esempio di altri produttori, tuttavia, Toshiba ha dotato il suo NB100 di un gestore di frequenza e voltaggio del processore: il cosiddetto "Controllo intelligente della frequenza e tensione della CPU", quando attivo, blocca il moltiplicatore della frequenza sul valore di 6x e riduce il voltaggio a circa 1V.

Image

Il tool di Toshiba, quindi, permette un controllo meno ampio di altri strumenti simili, come Asus Super Hybrid Engine e MSI Turbo/Eco Engine, che consentono di ridurre o aumentare la frequenza di bus per ottenere, a seconda delle necessità, un overclock o un downclock controllato fino al 20%, anche se si dimostra comunque assai utile per aumentare la durata della batteria e ridurre il regime di rotazione della ventola e di conseguenza anche la rumorosità del netbook. Va da sé che il processore Atom N270 limitato a 800Mhz non sarà in grado di svolgere in modo fluido anche le operazioni più semplici.

Memoria

Il nostro Toshiba NB100 10Y dispone di 1GB di memoria PC2-6400 marchiata Samsung, corrispondente al limite massimo indicato dal produttore per il suo netbook. Tuttavia il controller di memoria del chipset Intel 965GSE è in grado di supportare un massimo di 2GB di RAM su un unico banco, quindi non escludiamo che si possa superare il limite di 1GB previo update del BIOS.

Lo stesso controller, invece, supporta al massimo memorie DDR2-533, non permettendo di sfruttare completamente il modulo DDR2-800 installato. Insomma, anche avendo un modulo PC2-6400 è come se disponeste di una memoria PC2-4200.

  • Samsung M4 70T2864QZ3-CF7
  • Numero di serie: 8279CCF3h (4090263938)
  • Data di produzione: Settimana 39 / 2008
  • Capacità modulo: 1 GB (2 ranks, 8 banks)
  • Tipo modulo: SO-DIMM
  • Tipo memoria: DDR2 SDRAM
  • Velocità: DDR2-800 (400 MHz)
  • Ampiezza bus: 64 bit
  • Voltaggio: SSTL 1.8
  • Metodo rilevamento errore: Nessuno
  • Frequenza di aggiornamento: Ridotto (7.8 us), Self-Refresh
  • Timing della memoria:
    @ 400 MHz 6-6-6-18 (CL-RCD-RP-RAS) / 24-51-4-6-3-3  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)
    @ 333 MHz 5-5-5-15 (CL-RCD-RP-RAS) / 20-43-4-5-3-3  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)
    @ 266 MHz 4-4-4-12 (CL-RCD-RP-RAS) / 16-34-3-4-2-2  (RC-RFC-RRD-WR-WTR-RTP)

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Va bene che i 77° sul processore non riducono il comfort, ma la vita del netbook? Inoltre mi sembra doveroso considerare il fatto che venga usato in africa, lì c'è molto "terzo mondo" (purtroppo) e fa molto caldo.........il processore che temperature raggiungerà? 120°? Insomma secondo me più che pensato per un utilizzo versatile è pensato per risparmiare. Inoltre l'elettromigrazione a 77° riduce di molto la vita del processore.

Ciao ciao, Whity smilies/smiley.gif  
0

Whity

gennaio 28, 2009

qualcuno di voi sa come elinminare la utility che blocca la frequenza del processore a 700 Mhz ?

Grazie.  
tonymt

tonymt

febbraio 02, 2010

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy