Home Recensioni Recensione Panasonic Toughbook Executive CF-F8 - Reti e conclusioni

Recensione Panasonic Toughbook Executive CF-F8 - Reti e conclusioni

Panasonic ToughBook CF-F8In prova il Toughbook CF-F8, modello da 14” della gamma Executive 8 di Panasonic. Il peso di soli 1.670 grammi e il case in lega di magnesio garantiscono portabilità e resistenza agli urti ai massimi livelli.

Reti

La connettività di rete può essere considerata uno dei veri punti di forza di questo business ruggedized, perché non manca nessuna delle moderne tecnologie di comunicazione: troviamo le schede di rete Intel 82567LM e WiFi Link 5100AGN (elementi essenziali della piattaforma Centrino 2 vPro) per le reti cablate Ethernet IEEE 802.3/3u/3ab e per le reti wireless IEEE 802.11a/b/g/draft-n, il modem HDAUDIO Soft Data Fax Modem with SmartCP prodotto dalla Conexant per la connessione ad internet di tipo dial-up a 56K (V.92), il modulo Bluetooth interno compatibile con la specifica 2.0 con EDR e infine la scheda 3G broadband opzionale Qualcomm Gobi 250D per le reti GPRS/UMTS/ HSPA con velocità massima fino a 7.2 Mbps.

Conclusioni

Il business ruggedized Panasonic Toughbook Executive CF-F8 può essere la scelta ideale per gli utenti che si trovano spesso a lavorare in mobilità e necessitano di un prodotto resistente agli imprevisti che possono verificarsi, come per esempio cadute, infiltrazioni di liquidi e urti di vario genere. Inoltre grazie al peso estremamente contenuto, alla pratica maniglia per il trasporto e alla disposizione del lettore che facilita l’inserimento dei dischi ci si trova a proprio agio praticamente in ogni situazione.

Image

PRO:

  • Piattaforma Centrino 2 con processore “Power optimized performance” SP9300
  • Assemblaggio e qualità dei materiali
  • Case rinforzato in lega di magnesio e livello di protezione hard disk
  • Tastiera e touchpad con sistema anti-infiltrazioni
  • Disposizione drive ottico
  • Connettività di rete completa
  • Autonomia batteria

CONTRO:

  • Espandibilità della RAM limitata a 3 GB
  • Temperature processore
  • Lettore di impronte disponibile in futuro solo sacrificando il modulo Bluetooth interno
  • Mancanza webcam
  • Lettore schede di memorie compatibile solo con i formati SD e SDHC
  • Dimensioni e design touchpad

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Uhm.........sarebbe bello vedere se tramite l'utility SpeedFan si possono regolare le velocità delle eventuali ventole presenti, in modo da ridurre la temperatura del processore. Direi che 85,4°C è decisamente troppo elevato, come valore. Non so a che temperatura il processore attiva il throttling, comunque sia anche se non si attiva quest'ultima funzione, direi che il deterioramento del componente è veramente elevato, data l'elettromigrazione. Dovessi acquistare un prodotto del genere, chiederei chiarimenti al produttore dato che in quelle condizioni, l'hardware viene sottoposto a stress eccessivo.

Saluti, Whity smilies/smiley.gif  
0

Whity

maggio 08, 2009

Per le temperature non posso che darti ragione....sono veramente elevate anche se bisogna dire che lo chassis è stato rinforzato ed è stato ridotto il numero di griglie per la dissipazione del calore per ridurre al minimo le probabilità di infiltrazioni di polvere o sporcizia. Purtroppo non credo che SpeedFan riesca a fare qualcosa per regolare il regime della ventola....la scheda madre è proprietaria e viene utilizzata solo su questo modello di notebook.  
0

K88

maggio 09, 2009

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy