Home Recensioni Recensione Nubia z11 Mini S

Recensione Nubia z11 Mini S

Recensione Nubia Z11 Mini SNubia commercializza ad un prezzo di 349 euro il suo Z11 Mini S, smartphone medio di gamma, e lo fa con lo stile ricercato e pulito proprio della tradizione orientale unito ad un pizzico di intraprendenza.

Nelle sezioni di questa recensione vi parlerò in modo approfondito del Nubia Z11 Mini S, uno smartphone di fascia media da poco disponibile in Italia e che è stato accolto con enorme entusiasmo, sia perché questa categoria di cellulari è una delle più amate, sia perché il marchio Nubia sta letteralmente dilagando in Europa forte dell'esperienza e del know-how della sua casa madre ZTE. Ma prima facciamo un rapido flashback.

Avevo avuto modo di provare per un periodo medio-lungo il modello top di gamma del produttore cinese (Nubia Z11) e ne ero rimasto piacevolmente stupito sotto il punto di vista costruttivo e su quello software, forte della bella esperienza che mi aveva restituito nell’uso giornaliero e grazie alle gesture attivabili con l’interazione con i bordi bezel-less.

Nubia Z11 Mini S è uno smartphone medio di gamma

La cosa che non mi aveva fatto piacere riscontrare era l’assenza di una traduzione uniforme delle impostazioni, che presentavano alcuni menù in inglese e quindi relegavano il device ad un mondo di mezzo, fra l’Oriente e l’Occidente. Ho provato il Nubia Z11 prima della sua reale commercializzazione in Italia e queste piccole sviste erano scusabili, sebbene fossero ineleganti.

Ora, Nubia consegna al mercato italiano il piccolo Z11 Mini S, un device bello, solido ed affascinante, e corregge anche le problematiche software, di fatto facendo uscire un prodotto che per prezzo e prestazioni è una scelta sensata ed a tratti sorprendente.
Scopriamo come si comporta nella vita quotidiana e se possa essere la vostra prossima scelta!

Il lato anteriore dello Z11 Mini S è dominato dallo schermo da 5.2"

Confezione

Specifico che il modello che ho testato era privo di confezione e quindi non ho avuto modo di verificare direttamente qualità ed estetica dell'imballaggio e del suo contenuto.
Sorvolando, dunque, sul packaging, vi elencherò quello che il produttore inserisce in confezione: troverete una spilletta per l’estrazione del carrello della SIM/Micro SD, l’alimentatore da parete 5V 2A ed un cavo USB-Type C da 1,5 metri.
Non sono presenti gli auricolari.


Hardware e caratteristiche tecniche

Nubia Z11 Mini S monta un processore Qualcomm Snapdragon 625 MSM8953 (otto core A53 con frequenza massima 2,0GHz), un’Adreno 506 (OpenCL2.0, OpenGL ES 3.1 e DirectX 12) per il comparto grafico ed una memoria RAM di 4GB LPDDR3 (nella versione da me provata erano presenti solo 3GB).
La connettività si affida ad un modem Snapdragon X9 LTE CAT 7 con una velocità in download di 300Mbps e in upload di 150Mbps, la connettività Wi-Fi di tipo 802.11ac è di tipo MIMO mentre il Bluetooth è a basso consumo con standard 4.1.

In teoria la piattaforma hardware supporterebbe la ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 3.0 ed infatti le specifiche ufficiali del produttore confermano la presenza di questa feature, ma in confezione c'è un normale caricatore a 2A e quindi dovrete acquistare a parte un alimentatore compatibile con QuickCharge 3.0 se vorrete sfruttare al massimo le potenzialità di questa tecnologia.

La camera posteriore da 23MP è una delle caratteristiche più appariscenti della scheda tecnica del Nubia Z11 Mini S

  • Sistema operativo: Android 6.0.1 nubiaUI v4.0
  • Display: 5.2” FHD (1920x1080, 1080P) IPS LCD
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 625 MSM8953 8 Cortex A53 max 2,0GHz
  • Memoria: 4GB RAM LPDDR3
  • Storage: 64GB ROM
  • Fotocamera:
    • Fotocamera principale: 23MP Sony IMX318 f/2.0 a sei lenti, EIS ed autofocus PDAF
    • Fotocamera frontale: 13MP
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.1
  • Porte: USB 2.0 Type-C, jack audio
  • Espansione: microSD, microSDHC, microSDXC
  • Dimensioni: 146,06 x 72,14 x 7,6 mm
  • Peso: 158g circa
  • SIM slot: Dual SIM
  • GSM 850/900/1800/1900
  • LTE 800/900/1800/2100/2600
  • GPS: GPS, A-GPS, GLONASS/Beidou
  • Sensori: Prossimità, Luminosità, accelerometro, lettore di impronte
  • Batteria: 3000mAh Li-Po
  • Charger Output: 5V 2A
  • Colore: Grigio e nero, bianco ed oro

La batteria, installata nel corpo totalmente realizzato in alluminio (in colorazione grigio canna di fucile e dalla lavorazione della superficie fuori dal comune), è un’unità da 3000mAh ai polimeri di litio, che garantisce una longevità sorprendente considerato il SOC installato.

La fotocamera principale è una Sony IMX318 da 23MP f/2.0 che non si limita solo a sfoggiare l’incredibile numero di pixel, ma offre scatti soddisfacenti in svariate condizioni di luce. Il profilo multimediale è completato dalla fotocamera secondaria da 13MP per eseguire degli auto-scatti di buon livello.

La versione software installata è Android 6.0.1 con personalizzazione Nubia UI v4.0, che permette di muoversi da un’applicazione all’altra interagendo con i lati del display, clonare le applicazioni (il che consente di avere su un solo smartphone due account Whatsapp, Telegram, Facebook etc…) e sdoppiare il launcher, funzione che io ho usato tanto senza vedere particolari rallentamenti od impedimenti.


Design e schermo

La costruzione è ai vertici della categoria, il corpo è di tipo unibody ad eccezion fatta per le due sottili bande in plastica che arricchiscono l’estetica del dispositivo nella sua parte retrostante e che hanno la funzione di migliorare la ricezione delle antenne che altrimenti sarebbero schermate dal metallo.

Il device, a causa dei materiali scelti e della finitura satinata del metallo, è particolarmente scivoloso (consiglio di acquistare ed utilizzare sin da subito una cover per migliorare la presa). Il dettaglio rosso della fotocamera riprende la tradizione Nubia ed è un chiaro riferimento ai tasti frontali, retroilluminati rossi e deputati (almeno quello Home) alla notifica dei messaggi. Ho sempre sostenuto che il tasto Home rosso e pulsante fosse bellissimo e lo ripeto con rinnovato entusiasmo!

Nubia Z11 Mini s ha un telaio monoscocca in metallo 

I tasti per la regolazione dei volumi e quello per l’accensione e lo spegnimento del display sono realizzati in alluminio e sono di ottima qualità, ben saldi nella scocca e piacevoli da utilizzare. Nella parte posteriore il lettore di impronte digitali è integrato in modo ottimale, facile da raggiungere in virtù delle dimensioni dello smartphone e molto veloce.

La colorazione è inusuale perché non è il classico argento ma ha una tonalità più calda e in particolari condizioni di luce sembra essere opaca. La costruzione è in linea con il modello Huawei Nova Plus anche se preferisco la compattezza di questo Nubia.

Dettaglio del tipico pulsante home dei Nubia

Sul fondo si nota il connettore reversibile USB-C mentre la faccia anteriore è completamente occupata dal display con rivestimento in vetro Corning Gorilla Glass 3 e curvatura perimetrale 2.5D. Lo schermo è un 5.2" Full-HD che non vi farà rimpiangere una maggiore densità di pixel anche perché si tratta di un pannello con tecnologia IPS dalle caratteristiche eccezionali. Ha una una fedeltà cromatica dell'85% allo spazio colore NTSC ed un contrasto di 1500:1 esaltato dall'elevata luminanza.

Lo schermo dello Z11 Mini S è eccezionalmente brillante!

Nubia dichiara una luminanza di 450 cd/m² ma il nostro spettrofotometro Xrite ha misurato un valore di picco addirittura superiore di 452 nits che, insieme ad una perfetta uniformità della retroilluminazione (misurazioni effettuate su vari punti dello schermo non sono mai scese sotto le 440 candele), rende questo terminale ben leggibile anche all'aperto ed in piena luce solare.


Fotocamera e video

Quanti smartphone possono fregiarsi di una fotocamera principale da 23MP? La quantità esorbitante di pixel disponibili determina la qualità della foto? Parto con il dirvi che, visto il prezzo di listino e le mie esperienze con sensori piccoli e molto risoluti, mi sarei aspettato delle fotografie buone ma ricche di rumore video. Ho dovuto, invece, cambiare opinione una volta messe le mani su questo modulo, che, grazie all’interfaccia Nubia (a tratti riprende quella vista sia in Apple che Huawei), riesce a scattare velocemente le istantanee tirando fuori un livello dei dettagli insperato.

La gamma dinamica del sensore è soddisfacente, cattura dei colori molto naturali e ricchi di sfumature, inoltre non ho riscontrato deformazioni, flare o perdita di dettaglio importanti (ovviamente questi difetti sono presenti ma blandamente).

Nubia Z11 Mini S ha una camera con sensore Sony Exmor da 23MP

Le prestazioni, come siamo soliti riscontrare, diminuiscono in condizioni estreme ed in mancanza di una illuminazione sufficiente, ma niente di determinante ai fini della foto ricordo. Non potrete stampare lo scatto effettuato, ma la sua resa anche su diagonali di schermo più ampie è ammirevole. Ho sempre avuto la sensazione che Nubia ci sapesse fare con le proprie fotocamere e riuscisse ad integrarle molto bene con il suo software.

I video possono essere girati alla risoluzione massima di 1920x1080p a 30fps e sono adeguati alla fruizione da salotto od ancor meglio da smartphone, i dettagli ci sono tutti ed i colori sono naturali.

Funzioni telefoniche e audio

Faccio presente che il modello che ho testato ha avuto un blocco che lo ha portato allo spegnimento imprevisto. Questo episodio nel corso di 20 giorni è stato unico, fastidioso ma ben lontano dal poter scalfire la mia opinione finale su questo prodotto.

Le capacità telefoniche di Nubia Z11 Mini S sono di ottimo livello, la ricezione è stabile, la qualità delle chiamate soddisfacente ed il volume in capsula auricolare è alto e supportato da un audio caldo e definito. L’altoparlante in chiamata fa il suo lavoro, più basso della concorrenza in riproduzione vivavoce ma udibile senza troppi fastidi.

Connettore USB Type-c e speaker sul fondo

Il posizionamento della cassa di sistema è nella parte bassa del frame, questa allocazione è infelice se si utilizza lo smartphone verticalmente ma ininfluente se usato in modalità landscape. Il volume è sufficiente per l’ascolto di musica, per la visione di un film o di un anime. Nulla di particolare da segnalare: non distorce la musica riprodotta se usiamo il volume al massimo e le tonalità sono tutte parimenti equilibrate anche se deficitarie di alcune frequenze (bassi abbastanza piatti e tonalità alte sbiadite).


Test e gaming

Merito del processore e della sua grafica Adreno, Nubia Z11 Mini S è mini solo nel nome perché è possibile giocare a dettagli medio-alti con una velocità di avvio degli applicativi in linea con il mercato degli smartphone medi e top di gamma.
Nell’uso giornaliero qualche piccola incertezza è riscontrabile, qualche pausa "di riflessione" si nota ma nulla di tanto eclatante da rendere fastidioso l’impiego (anche estremo) dello smartphone.

I test effettuati mostrano come la potenza di calcolo della CPU siano inferiori a quelli fatti registrare da Honor 8, sebbene Quadrant sia l’unico software in controtendenza, e come questo dispositivo voglia sfidare un prodotto che al lancio costava ben 399 euro.
Le prestazioni di Z11 Mini S sono numericamente inferiori del 25-30% ma assolutamente comparabili nell’uso giornaliero, sebbene Honor 8 resti più fluido e scattante anche sotto forte stress.

Quadrant Totale CPU Memoria I/O 2D 3D
38076 169024 11094 7556 324 2382
Antutu Totale 3D UX CPU RAM
61334 12799 23742 19416 5377
Geekbench 4 Single-core Multi-core
787 3023
Vellamo Browser Metal Multicore
2923 1444 2468
GFX Bench Car Chase offs. Manhattan 3.1.1offs. Manhattan 3.1 offs. Manhattan offs. T-Rex offs. Tessellation offs. Texturing offs. ALU 2 offs.
199,1 185,8 381,3 607,1 1253,0 486,7 1732 MTexel/s 653,9
3DMark Ice Storm Ice Storm Extreme Ice Storm Unlimited Sling Shot
Maxed out 8138 13899 829
G1 41,8 fps G2 25,4 fps Physics 44,3 fps G1 80,3 fps G2 45,9 fps Physics 50,1 fps G1 5,5 fps G2
2,2 fps
Physics 1/ 2/ 3
30,1 /18,8/ 9,8 fps

Temperature e batteria

Se utilizzate spesso lo smartphone durante l’arco della giornata dovreste sapere che alcuni modelli, principalmente se realizzati in alluminio, soffrono di temperature percepite sulla scocca abbastanza alte. Nubia Z11 Mini S gestisce molto bene questo fattore, tanto da divenire solo leggermente tiepido dopo un’ora di gioco.

Il merito a mio avviso va prima di tutto al processore (che reputo essere uno dei più azzeccati da qualche anno a questa parte nella fascia media) ed in secondo luogo allo spessore dell’alluminio impiegato, che da tutto il tempo necessario allo smaltimento del calore.
Le temperature sulla scocca sono mediamente sui 23-25°C e questo è un valore di tutto rispetto!

Temperatura esterna sul telaio del Nubia Z11 Mini S

Associata ad una gestione termica importante troviamo una durata della batteria che vi farà sempre raggiungere la fine della giornata: con un uso consistente raggiungerete le 6h di schermo acceso e l’ora dello spuntino di mezzanotte con un 10-15% residuo. Consiglio, perciò, questo prodotto per la longevità della batteria, che non è infinita ma ben proporzionata ad un uso massiccio dello smartphone.

Nubia Z11 Mini S promosso a pieni voti!

Conclusioni

Nubia sta percorrendo una via tortuosa e piena di imprevisti: il mercato dei medio di gamma è forse il più ostico da accontentare, ma incredibilmente è riuscita a sfornare un prodotto completo ed equilibrato.
Grazie alla sua trasportabilità, fotocamera affidabile e batteria ben dimensionata, lo Z11 Mini S si pone come uno smartphone consigliato a tutti gli utenti, anche a quelli meno avvezzi al mondo tecnologico.
Brava Nubia, e se il buongiorno si vede dal mattino, aspetto di vedere il successore di questo Z11 Mini S!

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy