Home Recensioni Recensione del notebook da gioco MSI GT660 - Design ed impressioni generali

Recensione del notebook da gioco MSI GT660 - Design ed impressioni generali

Recensione del notebook MSI GT660Protagonista di questa recensione è MSI GT660, una sontuosa macchina da gioco portatile con schermo da 16 pollici, scheda video Nvidia di categoria Enthusiast e sistema audio firmato Dynaudio.

Design

Venendo incontro ai gusti dei player, i notebook da gioco esibiscono sempre uno stile appariscente, che permette di riconoscerli immediatamente al primo sguardo. In una parola, possiamo dire che le gamemchine sono "cool". Solitamente si tratta di un look che trae ispirazione dagli universi immaginari creati da disegnatori di grido per i videogiochi di maggior tendenza.

Nel caso dell'MSI GT660, il design a forma di scudo, particolarmente evidente nella cover del portatile ed in alcuni dettagli, come il bottone di accensione, ci ricorda le robuste armature degli Space Marines di Warhammer 40.000. Si tratti di una citazione voluta o meno, non si può negare che la casa taiwanese abbia fatto un enorme progresso sul profilo stilistico, realizzando una delle macchine da gioco più belle della stagione.

Cover del notebook MSI GT660

Al posto del consueto case squadrato con pannelli in alluminio satinato, MSI ha scelto per il GT660 un design più moderno, con angoli smussati e bordi sfaccettati, che riesce nel non facile compito di esprimere un forte temperamento senza risultare eccessivo e smodato. Alcune soluzioni, come la forma e la posizione degli altoparlanti, sono frutto della collaborazione con Dynaudio, come evidenzieremo nella sezione dedicata all'audio del portatile.

MSI GT660, vista frontale

Cover (di colore nero, leggermente micalizzata) e base (grigia nella parte anteriore, con una decorazione a rilievo a nido d'ape, che sfuma al nero verso la parte posteriore) sono trattate entrambe con la tecnologia di coating MSI Color Film Print che impermeabilizza la superficie, migliora la resistenza ai raschi ed all'usura, e dona al contempo una gradevole finitura lucida. Tutto lo chassis è punteggiato di LED, che creano un'atmosfera suggestiva, soprattutto al buio: sono quasi tutti a luce rossa, due sul bordo anteriore, due file di LED lungo i lati del display lid, tre LED ai vertici del touchpad ed una striscia orizzontale sulla cover, tranne il logo MSI al centro del coperchio, illuminato da un'intensa luce bianca. Anche i pulsanti a sfioramento posizionati sopra la tastiera si illuminano di luce rossa se attivati.

Logo MSI sul coperchio del GT660

Pulsanti a sfioramento sul GT660

I LED che decorano l'MSI GT660 possono essere attivati o disattivati al volo tramite un pulante a sfioramento dedicato. Inoltre, l'utility MSI LED Manager permette di gestire i LED suddividendoli in tre gruppi, consentendo di abilitarli singolarmente. Ci sono tre diverse tipologie di impiego: Standard, Breathing (i LED si illuminano e si spengono dando la sensazione che il notebook respiri) e Audio (in questa modalità i LED si muovono come un equalizzatore audio e possono anche illuminarsi indipendentemente riproducendo visivamente gli effetti audio stereofonici).

MSI LED manager

LED show su MSI GT660

Ritroviamo il motivo dello scudo anche sulla webcam e sul touchpad, circondato da una cornice cromata che nella parte inferiore ingloba i LED di stato. La superficie del touchpad è racchiusa fra tre LED triangolari, due posizionati ai vertici superiori ed uno in basso fra i pulsanti di selezione. La tastiera è del tipo più moderno, con tasti "ad isola" circondati da una mascherina lucida di colore nero.

MSI GT660, design del touchpad e della tastiera

Touchpad con i LED accesi

Tutti questi elementi si fondono fra loro per creare un design bello ma allo stesso tempo funzionale alle esigenze dei giocatori.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy