Home Recensioni Recensione MSI Wind U250

Recensione MSI Wind U250

Recensione del netbook MSI Wind U250Wind U250, il nuovo ibrido di casa MSI: processore AMD Athlon II Neo Dual-Core e ATI Mobility Radeon HD 4225 per un netbook versatile come un notebook.

Il settore degli ultraportatili, che ha sempre rappresentato una nicchia ristretta in Italia, sta conoscendo un momento di rilancio sull'onda del successo dei netbook. Ne deriva un nuovo impulso alla produzione di macchine con form factor sempre più ridotto e dotate di una potenza di calcolo atta a garantire un accesso diretto e costante alla rete, che si posizionano a cavallo delle categorie dei netbook e dei notebook.

Il grande limite di queste macchine, fino a poco tempo fa, era rappresentato dalla componentistica non del tutto appagante, o quanto meno non sufficiente ad assicurare una completa esperienza multimediale. AMD ha colmato questo vuoto con l'introduzione della piattaforma Nile, una combinazione di processori a basso voltaggio e di un chipset che si affida ad un sottosistema video ATI per le features ludiche e multimediali.

Sulla base di questa piattaforma, MSI ha sviluppato un'ottima soluzione ibrida a metà strada tra un portatile ultrathin ed un netbook: MSI Wind U250. Presentato in anteprima a giugno al Computex 2010, l'U250 è da pochi giorni disponibile anche nel nostro Paese, in un'unica configurazione (U250-009IT) che comprende un processore AMD Athlon II Neo K325 Dual Core con frequenza di 1.3 GHz.

MSI Wind U250, veduta frontale

La CPU, nome in codice Geneva, gestisce con estrema facilità qualsiasi attività di multitasking senza risentire di cali prestazionali, mentre il comparto grafico è affidato ad una scheda video ATI Mobility Radeon HD 4225 con supporto a DirectX 10.1 e Shader 4.0, e motore di decodifica hardware dei video in formato HD, che garantisce una riproduzione fluida senza richiedere l'aggiunta di ulteriori moduli.

Le uniche differenze fra la versione commercializzata in Italia e la nostra macchina di prova riguardano il quantitativo di memoria installata (4GB sul nostro esemplare e 2GB sull'U250-009IT) e la batteria (a 3 celle sul nostro sample e a 6 celle sull'U250-009IT).

Design del netbook Wind U250 di MSI

MSI Wind U250-009IT è proposto ad un prezzo al pubblico di circa 480 euro, giustificato dalla superiore dotazione tecnica di questo device, come vedremo in dettaglio nelle prossime sezioni.


Specifiche tecniche

L'elenco delle caratteristiche tecniche del nostro MSI U250 sorprende per ricchezza e varietà se messo a confronto con la dotazione hardware dei netbook ordinari:

  • Processore: AMD Athlon II Neo Dual-Core processors K325 @ 1.3 GHz
    (in Asia è distribuita anche una configurazione con AMD Athlon II Neo processors K125 @ 1.7 GHz)
  • Chipset: AMD RS880M
  • Memoria: 4 GB DDR3 (2GB sulla versione distribuita in Italia), 2 SO-DIMM slots, DDR3 800MHz (Max: 8GB )
  • Schermo: 12.1” formato 16:9, risoluzione 1366x768 HD Ready, retroilluminato a LED, modello Hannstar HSD121PHW1
  • Scheda video: ATI Mobility Radeon HD 4225
  • Audio: High Definition Audio con 2 speaker ad alta definizione e microfono integrato
  • Hard disk: 320GB SATA WD (Western Digital) da 2,5" a 5400RPM – Scorpio Blue
  • Espansioni: lettore di schede di memoria 4 in 1 (XD/SD/MMC/Memory Stick)
  • Porte: VGA, HDMI, 3 porte USB 2.0, jack audio
  • Batteria: a 3 celle da 25000mWh (la versione distribuita in Italia è equipaggiata con batteria ad alta capacità a 6 celle)
  • Networking: 802.11b/g/Draft-N , LAN 10/100/1000
  • Dimensioni:  297(L) X 190(D) X 24-31(H)mm
  • Peso: 1.3 Kg
  • Sistema operativo: Microsoft Windows 7 Home Premium
  • Altro: Webcam 1.3 Mpx

Unboxing

Il netbook Wind U250 è contenuto nella solita confezione di cartone, corredato da:

  • Batteria;
  • Manuale d'avvio rapido;
  • Alimentatore e cavo di alimentazione;
  • Supporto ottico con all'interno il manuale in formato digitale, driver, utilities e software proprietari.

Come sempre occorre precisare che la dotazione dei modelli di MSI Wind U250 potrebbe essere diversa da quella della nostra macchina di prova.


Interfacce

Una più ricca dotazione tecnica si riflette inevitabilmente in un più ampio ventaglio di porte ed interfacce. In particolare segnaliamo la presenza dell'uscita video digitale HDMI per riversare su TV HD esterni il segnale video in Alta Definizione.

Lato destro: Si presenta come il lato più ricco di interfacce, perché offre una coppia di jack audio per cuffie e microfono (grazie al sistema stereo e alla funzioni Hi-Fi installate il rendimento audio e gli effetti sonori sono assicurati), 2 Porte USB 2.0 che garantisco la connessione dei dispositivi con funzionalità plug-and-play, un lettore di schede multiformato che permette l'interfacciamento con card MMC (Multi-Media Card), XD (eXtreme Digital), SD (Secure Digital), SDHC (SD High Capacity), MS (Memory Stick) e MS Pro (Memory Stick Pro), RJ45, il classico connettore Ethernet 10/100/1000 per rete LAN, ed infine una predisposizione per Kensington Lock, per agganciare il netbook tramite un lucchetto.

Wind U250, lato destro

Lato sinistro: Troviamo il connettore di alimentazione del netbook, una porta VGA standard D-sub a 15 pin che garantisce connessioni a schermi esterni o video proiettori, a seguire la griglia del dissipatore, un connettore HDMI (High Definition Multimedia Interface) per godersi un film HD su display esterno, e una porta USB 2.0 indispensabile per gli utenti mancini.

Wind U250, lato sinistro

Lato anteriore: Frontalmente non è presente nessuna interfaccia di connessione. Sotto il bordo si nota la griglia degli altoparlanti e sul lato destro i LED di stato:

  • Alimentazione / Funzionamento risparmio energetico
  • Bluetooth (Acceso / Spento - opzionale)
  • WiFi / 3G (opzionale)
  • Stato di sospensione
  • Stato Batteria
  • Utilizzo disco rigido
  • Blocco numerico
  • Caps lock
  • Scroll Lock

Lato posteriore: Anche il retro del Wind U250 è privo di porte, perché occupato in tutta la larghezza dalla batteria. All'interno del vano della batteria è possibile intravvedere uno slot per l'alloggiamento di una SIM card (opzionale).


Impressioni generali

 MSI Wind U250 si posiziona a metà strada fra i notebook ed i netbook, ereditando da questi ultimi solo il meglio: leggerezza e portabilità, essenziali per un utente sempre in movimento al quale è garantita una eccellente facilità di trasporto ed un'autonomia superiore.

Grazie al suo design senza tempo, con bordi smussati e superfici leggermente bombate, Wind U250 è in grado di adattarsi a qualsiasi tipologia di utente, dai più giovani che cercano soprattutto uno strumento per aggiornare al volo i propri account sui social network, ai professionisti che richiedono una completa mobilità.

MSI Wind U250, design della cover

Con l'unica eccezione del fondo, l'intera superficie dello chassis è ricoperta dalla resina protettiva antigraffio della finitura lucida MSI Color Film Print, una tecnologia di rivestimento IMR che consente di imprimere decorazioni, migliorando al contempo la resistenza ai raschi ed alle abrasioni.

MSI Wind U250, profilo

Tastiera e touchpad sono di tipo tradizionale, forse meno trendy dei modelli ad isola e con barretta basculante, ma sicuramente più funzionali. Verrano apprezzati soprattutto da chi non ha intenzione di sacrificare la rapidità e la comodità d'uso in favore delle mode del momento.

Design della tastiera e del touchpad

Assemblaggi e finiture sono, invece, di livello comparabile a quello dei comuni portatili: le plastiche combaciano con precisione, non scricchiolano sotto la pressione delle mani ed in generale tutta la progettazione denota una qualità ascrivibile più alla categoria dei notebook che a quella dei netbook.


Processore e memorie

L'agguerrita concorrenza con il chipmaker di Santa Clara Intel ha spronato AMD alla creazione di processori sempre più efficienti sotto il profilo energetico. Questo processo evolutivo sta per conoscere una tappa fondamentale con l'introduzione delle prime CPU basate su architettura Bobcat, ma possiamo osservarne i prodromi già oggi nei processori AMD Athlon II Neo, come il modello K325 che va ad equipaggiare il nostro Wind U250.

AMD Athlon II K325 è la CPU più potente della gamma di chip Champlain con link HyperTransport da 1.0GHz, potendo contare su due core operanti ad una frequenza massima di 1,3GHz. Contenendo il clock si è riusciti a mantenere il TDP massimo di questo processore entro i 12W, con un livello di dissipazione termica paragonabile all'Athlon II Neo K125 single-core a 1,7GHz e leggermente superiore all'entry-level AMD V105 da 9W, ma con prestazioni decisamente più competitive, come vedremo in dettaglio nei nostri test.

cpuz

L'Athlon II Neo K325 ha una cache L2 da 2MB (1MB per core) e supporta le istruzioni a 64-bit e AMD-V, l'estensione di virtualizzazione per architetture x86 a 64-bit. L'esecuzione fuori ordine e la presenza di due core fisici permettono a questa CPU Danube di esprimere livelli di performance doppi rispetto ai comuni processori per netbook, come vedremo nella sezione dedicata ai Test.

In alternativa al gestore di risparmio energetico MSI TDE (Turbo Drive Engine) troviamo AMD Fusion Utility, un tool che permette di gestire in modo estremamente granulare tutti i componenti e le features del netbook. In particolare con AMD Fusion Utility è possibile effettuare un perfetto bilanciamento delle prestazioni e dei profili hardware per garantire una durata maggiore della batteria. L'utente potrà intervenire manualmente per creare i propri set di impostazioni oppure scegliere fra i tanti preset disponibili, a seconda che si vogliano privilegiare le prestazioni o la durata della batteria, oppure che il portatile sia connesso in rete o offline. C'è anche un settaggio per l'uso del netbook in aereo ed un altro per i videogiochi.

AMD Fusion Utility

Il comparto memorie è affidato a due moduli SoDIMM DDR3 prodotti da Hynix. I 4GB installati sul nostro U250 di prova lo rendono particolarmente reattivo e gli consentono di gestire ingenti carichi di lavoro, prestandosi anche ad applicazioni diverse da quelle comunemente svolte dagli ultraportatili. Ricordiamo che il modello di Wind U250 attualmente distribuito in Italia ha 2GB di memoria DDR3.

Il controller di memoria integrato nel processore supporta fino a 8GB di memoria DDR3-1066 consentendo un'ottima scalabilità nel caso in cui l'utente richieda un elevato ammontare di RAM.

Il processore Athlon II Neo si accompagna ad un chipset RS880M, la cui principale caratteristica consiste nella presenza di un sottosistema video integrato ATI.


Grafica e video

Insieme alle performance del processore, il principale punto di forza della soluzione per ultrathin notebook firmata AMD è rappresentato dall'acceleratore grafico ATI Mobility Radeon HD 4225. Grazie all'esperienza maturata da ATI nel settore delle GPU, il sistema IGP montato sul chipset RS880M, con processo produttivo a 55nm, è in grado di gestire in modo soddisfacente qualsiasi video HD. E' infatti presente un motore di decodifica UVD2, parte integrante della tecnologia ATI Avivo HD, capace di alleggerire il processore dal compito della decompressione dei formati H.264 e VC-1.

GPUz

L'aggiunta della porta HDMI (High Definition Multimedia Interface) completa il quadro delle features in alta definizione del Wind U250, che si rivela, nonostante le dimensioni compatte, un centro multimediale di tutto rispetto
garantendo all'utente una fruizione a 360 gradi delle collezioni di film e musica disponibili sull'hard disk.

Le prestazioni grafiche 3D, invece, sono appena sufficienti ma non ci saremmo aspettati di meglio da una scheda video integrata in una piattaforma che mira a mantenere un buon livello di efficienza energetica. E' comunque sufficiente per giocare 3D a titoli non recentissimi e con un basso livello di dettagli.

Lo schermo è un pannello LCD retroilluminato a LED con diagonale di 12,1 pollici realizzato da HannStar, modello HSD121PHW1. Elenchiamo qui di seguito le sue caratteristiche tecniche:

  • Diagonale: 12.1"W
  • Risoluzione: 1366 RGB x 768
  • Area visualizzabile: 268.01 x 150.68
  • Brillantezza (nits): 200
  • Contrasto: 500:1
  • Tempo di risposta (ms): 12
  • Angoli di visualizzazione (L/R/U/D): 90 / 50

La webcam integrata da 1.3M è uno strumento di comunicazione sempre più indispensabile per rimanere in contatto con gli amici  o parenti che risiedono all'altra estremità del network. Per questa ragione MSI ha deciso di dotare il Wind U250 di una webcam con una risoluzione maggiore, capace di assicurare videoconferenze e videochat in alta definizione, ma anche un sistema di sicurezza biometrica invalicabile al servizio della protezione dei dati degli utenti professionali.

E' infatti presente in bundle il software di riconoscimento facciale "Easyface", composto da Easyface Manager, Easyface Autolocker e Easyface Logon. Easy Face Manager permette di riconoscere l'utente attraverso la posizione degli occhi, zigomi, naso ed altri tratti somatici. L'utente ha la possibilità di regolare il grado di incisività del controllo e può associare fino a 10 volti ad un unico account.

Altre utility preinstallate sono Webcam Companion, Visual Effect2 e Print Creation, per applicare effetti e maschere alla registrazione video o per salvare e stampare istantanee scattate dalla webcam.


Dispositivi di input

Uno dei vantaggi più pubblicizzati dei netbook da 11 o 12 pollici consiste nella tastiera cosiddetta "estesa", cioé di dimensioni pari o paragonabili a quelle standard dei notebook (18mm di distanza fra un tasto e l'altro). MSI, che è stato fra i primi produttori ad interessarsi al comfort di battitura dei propri ultraportatili economici, dotando tutti i suoi Wind di tastiere ampie e solide, ha deciso di fare un altro passo in avanti su questo versante: il modello U250 dispone di una nuova tastiera MSI Ergonomics De-Stress (EDS), caratterizzata da tasti con una superficie più ampia fino al 51% per una migliore ergonomia.

A differenza delle tastiere ad isola in cui i tasti si rimpiccioliscono perché inglobati all'interno di una mascherina, la nuova tastiera installata da MSI favorisce il naturale movimento del polso e delle dita per ridurre la tensione e consentire di lavorare per ore senza disagi. Da provare se la scrittura sul netbook vi causa stress e nervosismo!

Tastiera e touchpad

Il touchpad è incassato nella superficie glossy del palm rest, del quale replica colorazione e decorazione ma dal quale si distingue per la superficie ruvida dell'area sensibile. Duel pulsanti di selezione cromati svolgono il compito del tasto destro e sinistro del mouse, rivelandosi più  pratici ed efficienti delle barrette basculanti di gran moda sugli ultimi netbook.


Storage

Lo storage è affidato ad un hard disk SATA firmato Western Digital, modello WD3200BEVT-22A23T0 appartenente alla famiglia Scorpio Blue, disponibile in diverse capacità, ma nel nostro caso con capienza di 320GB.
Gli hard disk WD Scorpio Blue sono spesso scelti dai produttori di netbook perché offrono prestazioni adeguate garantendo al contempo un basso consumo di energia nelle operazioni più comuni.

Altre caratteristiche di questi dischi sono la buona silenziosità d'esercizio per merito della tecnologia proprietaria WD WhisperDrive e l'efficienza garantita dall'interfaccia SATA 3 GB/s. L'insieme di questi elementi e la tipologia stessa degli hard disk, dotati di Buffer 8MB, con una latenza media di 5,50 ms, li rendono dispositivi adatti all'impiego mobile.

HDTune

I test effettuati con HDTune hanno però evidenziato tempi di accesso elevati, dell'ordine di 18.7 ms, certamente non all'altezza delle velocità di transfer rate consentita dall'interfaccia SATA 2. Una possibile soluzione sarebbe il passaggio ad un modello più performante, approfittando dalla semplicità con cui è possibile raggiungere l'hard disk.

Come sempre accade sui netbook, manca all'appello un lettore DvD, del quale difficilmente sentirete la mancanza visto il rapido declino dei supporti ottici. In caso di necessità è comunque sempre possibile sopperire con un masterizzatore esterno USB.


Batteria

Grazie alla tecnologia AMD Fusion (qui in veste di gestore di risparmio energetico, da non confondere con i chip AMD Fusion di prossima uscita) e all'accoppiata CPU Athlon II Neo e GPU ATI Mobility Radeon HD 4225, MSI U250 è in grado di assicurare un'autonomia che supera le 5 ore di lavoro ininterrotto con la batteria a 6 celle in dotazione sui modelli in vendita in Italia.

Per raggiungere una migliore efficienza è stata implementata la tecnologia AMD PowerNow, che assicura una migliore ottimizzazione a favore di una più ampia durata della batteria, un'erogazione delle prestazioni che si adatta alla richiesta dei processi, un funzionamento in background senza nessun intervento da parte dell'utente ed un sistema di raffreddamento più silenzioso in condizioni di normale utilizzo.

Batteria del netbook MSI Wind U250

La nostra macchina di prova, tuttavia, dispone di una batteria a 3 celle e quindi non ci permette di verificare il dato fornito dal produttore, se non facendo una proiezione. L'autonomia registrata durante i nostri test con il software BAPCO MobileMark 2007 in modalità Reader è stata di 122 minuti.

Comfort termico ed acustico

La tecnologia AMD PowerNow, ed il basso TDP del processore contribuiscono efficacemente a mantenere fresco il netbook MSI Wind U250. I nostri test di stress, condotti come sempre facendo girare per 30 minuti il Test di Stabilità di Sistema di Everest, hanno evidenziato una temperatura di soglia del processore di 59 gradi e di 39 gradi per l'hard disk.

Temperature

Si tratta di temperature contenute che non richiedono un'intensa attività della ventola del sistema di raffreddamento. Ed infatti anche in una condizione di full load la rotazione della ventola si percepisce a malapena per un buon livello di comfort acustico. E' così garantita la possibilità di usare il notebook in biblioteca o durante lezioni e conferenze senza rischiare imbarazzi.


Accessibilità e capacità di espansione

Oltre che per l'attenzione riservata alla qualità ed alla comodità della tastiera, i computer portatili MSI si sono sempre distinti per l'eccellente accessibilità dei componenti interni. Non fa eccezione neppure il nostro MSI Wind U250, provvisto di uno sportello sul fondo che consente di raggiungere con estrema facilità, e senza correre il rischio di invalidare la garanzia, i componenti fondamentali della macchina.

Dalla foto che abbiamo scattato possiamo infatti vedere in primo piano i due banchi di memoria e l'hard disk da 3,5 pollici, che spesso sono oggetto di interventi di upgrade o di sostituzione, ma anche una porzione del sistema di raffreddamento ed uno slot PCI-Express minicard in formato full size libero per l'eventuale aggiunta di un modem 3G o di altri moduli opzionali.

Fondo del netbook

MSI Wind U250: componenti


Test

AMD ha un approccio ai netbook differente da quello proposto da Intel: mentre il chipmaker di Santa Clara punta decisamente sul raggiungimento dei più elevati livelli di efficienza energetica possibili, anche andando a scapito delle prestazioni assolute, la Casa di Sunny Vale punta su consumi ottimizzati ma senza compromettere una completa esperienza d'uso.

Ne consegue che i netbook basati su piattaforma AMD non riescono ad eguagliare i loro equivalenti Atom-based sul versante della durata della batteria ma garantiscono performance più rotonde, non solo in ambito multimediale ma anche nel calcolo puro.

Per verificare la velocità di calcolo della CPU AMD Athlon II Neo K325 ci siamo serviti come sempre di SuperPi per le applicazioni single-threaded e di 7Zip per le applicazioni multi-threaded. In entrambi gli scenari il processore del Wind U250 ha fatto registrare performance doppie rispetto agli Atom, grazie principalmente alla tecnica di esecuzione fuori ordine.

superpi

7zip

Lo stesso divario viene registrato anche dal benchmark di sistema PCMark sviluppato da Futuremark. In questo caso però abbiamo confrontato lo score anche con quello di alcuni notebook standard: il punteggio di 2804 PCMarks colloca il nostro MSI Wind U250 più vicino ai portatili tradizionali che ai netbook.

pcmark05

Infine, la presenza di un sistema grafico IGP di ottimo livello come l'ATI Mobility Radeon HD 4225 ci ha spinti a tentare anche un benchmark dedicato alla misurazione delle prestazioni di gioco 3D come il popolarissimo 3DMark06: il netbook ha completato il test con successo anche se i framerate registrati non permetteranno di giocare a titoli impegnativi o di allontanarsi dai settaggi base.

3dmark06


Networking

La sezione networking comprende un modulo WiFi Atheros AR9285 con compatibilità con gli standard 802.11b, 802.11g, 802.11n. Il wireless N garantisce frequenze operative da 2,4GHz a 5,4GHz assicurando una velocità di trasferimento dati fino ad un massimo di 125 Mbit/s, sufficiente per effettuare streaming di video in tempo reale.

Il comparto comunicazioni si completa con un controller Realtek Ethernet LAN 10/100/1000 per connessioni cablate.

Come anticipato ad inizio recensione vi è la possibilità di dotare l'U250 di un modulo 3G, garantendo connessioni in mobilità anche durante gli spostamenti in automobile o in treno.

Conclusioni

Al termine della nostra prova del Wind U250 di MSI e della piattaforma AMD Nile per portatili ultrathin non possiamo che esprimere un giudizio positivo su entrambi per il raggiungimento di un equilibrio convincente fra consumi e prestazioni multimediali che colma un gap fra netbook e notebook.

MSI Wind U250 in prova

In particolare consigliamo questa soluzione a chi non ha bisogno di un'autonomia esasperata ma cerca un portatile facile da trasportare, funzionale e dal prezzo accessibile. Il design è sottile e gli ingombri sono contenuti ma non esasperati per non costringere a compromessi in termini di progettazione e di accessibilità dei componenti interni.

Lo stile nel complesso è gradevole e si adatta ai gusti ed alle esigenze delle più disparate tipologie di utenti, dai giovanissimi ai professionisti.

Resistendo alla tentazione di cavalcare le mode del momento, MSI ha deciso di anteporre la comodità e la produttività dei propri utenti. Da qui la scelta di adottare una tastiera con layout tradizionale e tasti prismatici di superficie quanto mai ampia che favoriscono la massima precisione nella battitura. Nella stessa direzione va anche la decisione di installare un touchpad di tipo convenzionale, con pulsanti di selezione ben distinti.

Commenti (5) 

RSS dei commenti
Buongiorno smilies/smiley.gif
vorrei complimentarmi per la recensione pubblicata, è davvero ben fatta, ricca di dettagli e di informazioni interessanti ;

Il prodotto sembra essere davvero performante, una validissima soluzione a mio parere... ben fatto ad entrambi!  
yoshi

yoshi

ottobre 22, 2010

si molto interessante. ma rispetto ad un netbook con ION 2 come si comporta a livello di prestazioni e autonomia?  
anto68

anto68

ottobre 22, 2010

a livello di prestazioni 3D siamo li'
entrambe le soluzioni riescono a garantire l'accelerazione dei filmati HD
mentre se guardi le prestazioni del processore, quello di AMD è nettamente più veloce, come puoi vedere dai benchmark  
Dgenie

Dgenie

ottobre 23, 2010

Mi sapete indicare un negozio dove acquistare il Wind U250? Sono in zona Mestre  
el Che

el Che

novembre 27, 2010

io ti consiglio di comprarlo online, potresti anche risparmiare qualche decina d'euro.  
creed

creed

novembre 27, 2010

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy