Home Recensioni Recensione Minix Z83-4 e confronto con Minix NGC-1

Recensione Minix Z83-4 e confronto con Minix NGC-1

Minix Z83-4 recensione e confronto con Minix NGC-1Recensione del mini-PC Minix Z83-4 con processore Intel e sistema operativo Windows 10. Ottimo anche a confronto con il più costoso Minix NGC-1 ma con un limite: un ammontare di storage onboard un po' troppo modesto.

Minix occupa le pagine di Notebookitalia dal lontano 2012 e, sebbene sia oggi sicuramente più nota per i suoi media center e TV box Android, tuttavia pochi ricorderanno che la Casa cinese aveva debuttato proprio con un nettop, un mini-PC equipaggiato con processore Intel Atom, quando ancora queste CPU X86 low-cost non supportavano l'OS mobile di Google.

Quindi i mini-PC Windows come l'NGC-1 non costituiscono un cambio di rotta o un tradimento dell'originario DNA dell'azienda, quanto piuttosto un ritorno alle origini. L'ultima aggiunta alla gamma dei device Wintel (Windows + Intel) è il Minix Z83-4, presentato a settembre ad IFA 2016 Berlino e protagonista di questa nostra recensione.

Minix Z83-4 è un mini-PC Intel particolarmente adatto al ruolo di media center da salotto

Minix Neo Z83-4 si posiziona su una fascia di prezzo inferiore ai 200€ (169€ su Tomtop nel momento in cui scriviamo), in pratica la metà del costo di un Minix NGC-1, quindi è particolarmente interessante il confronto fra questi due device. Da qui l'idea di gestire la nostra recensione come una sorta di comparativa: vale la pena comprare un NGC-1 o basta un Minix Z-83-4?

Unboxing

Il Minix Z83-4 è venduto in una confezione azzurra in cartone rigido che contiene il dispositivo, l’antenna per la connettività Wi-Fi, l’alimentatore da 12V 3A (con spina europea) ed un cavo HDMI 1.4 da 1 metro di lunghezza.
Il corredo non comprende alcun telecomando o periferica per l’interazione con il sistema.

Unboxing Minix Neo Z83-4

Caratteristiche tecniche

La piattaforma hardware del Minix Neo Z83-4 è incentrata su un rodato ma, ormai un po' datato, processore Intel Atom Cherry Trail modello x5-Z8300 e include una memoria interna da 32GB per beneficiare di un prezzo ridotto sulla licenza Windows. Più che il processore, che comunque si comporta bene anche a confronto con l'Intel Celeron N3150 del Minix NGC-1, è lo storage il vero limite di questo device.

  • Processore: Intel Atom x5-Z8300 Cherry Trail quad core 1.44 GHz/1.84 GHz
  • GPU: integrata Intel Gen8-LP
  • Memoria RAM: 4 GB DDR3L 1600 MHz
  • Storage: 32GB eMMC 5.0 Samsung MLC
  • Espansioni: micro SD fino a 64GB
  • Porte: HDMI 1.4a, jack audio 3.5mm, 3x USB 2.0, 1x USB 3.0, 1 plug alimentazione, mini-DisplayPort
  • Networking: Ethernet LAN 10/100, WiFi 802.11b/g/n/ac dual-band (2.4GHz/5GHz), Bluetooth 4.2
  • Alimentazione: alimentatore 12V/3A
  • Dimensioni: 128x128x28 mm
  • Peso: 346gr
  • Sistema operativo: Windows 10 aggiornabile a Windows Anniversary

Design

A differenza del Minix NGC-1 che è realizzato interamente in metallo, il telaio del Minix Z83-4 è composto da una copertura in policarbonato su una base in metallo. È una soluzione estremamente intelligente perché permette di abbattere i costi seppur mantenendo buone capacità strutturali e di dissipazione termica.

Dal punto di vista estetico, il Minix Z83-4 rispetta tutti gli stilemi della Casa cinese: ha una colorazione nera, un design unibody che gli conferisce un aspetto ricercato e minimale, adatto a qualsiasi tipo di ambiente. Starà alla perfezione sia in uno studio sia in un salotto domestico.

Minix Neo Z83-4, particolare dell'antenna esterna

La sensazione al tatto è di grande robustezza e le pareti, anche se sollecitate a flessione, non si piegano. Peccato che il policarbonato nero trattenga gli oli dei polpastrelli una volta toccata la superficie. Rompe la linea minimalista la presenza di un’antenna esterna, predisposta per la ricezione e trasmissione del segnale Wi-Fi.

Minix Z83-4 ha 3 porte USB 2.0 ed una porta USB 3.0

Nonostante gli ingombri ridotti (le dimensioni sono simili a quelle di un Intel NUC, con lati di poco superiori ai 10cm e uno spessore inferiore ai 3cm), Minix è riuscita a dotare lo Z83-4 di un'ampia varietà di porte: 4 USB-A, di cui una 3.0, due uscite video digitali, HDMI e mini-DP, slot per schede micro-SD e RJ-45.

Si possono collegare monitor o TV 4K via HDMI o mini-Displayport

Come sempre sui mini-PC, l'alimentatore è esterno, molto compatto e facilmente occultabile, in linea con lo stile generale del prodotto che resta appetibile e coerente.


Piattaforma Hardware e multimedia

Il dispositivo monta un processore Intel Atom X5-Z8300 con clock ad 1,44 GHz a 64-bit, memoria RAM saldata e non aggiornabile di 4GB DDR3L, GPU integrata Intel Gen8 con 12EU ed un modulo di memoria allo stato solido MLC da 32GB (24 disponibili all’avvio).

Il processore, realizzato con processo produttivo a 14nm, ha un profilo termico di 2W (SDP) che permette di rinunciare senza nessun problema alla dissipazione attiva in favore di una più silenzioso sistema di raffreddamento passivo. C'è un unico dissipatore lamellare che ricopre sia il die del processore sia i die della memoria e che potrete raggiungere facilmente per eventuali interventi di manutenzione o pulizia, semplicemente rimuovendo la base in metallo dopo aver svitato le 4 viti sul fondo del device, posizionate sotto i piedini in gomma. Purtroppo però non c'è alcuna possibilità di update o upgrade perché il Minix Neo Z83-4 non ha nessuno zoccolo o connettore interno; tutti i componenti sono saldati sulla motherboard.

CPU-Z: Intel Atom x5-Z8300

Ottima l'accessibilità del Minix Neo Z83-4 ma pessima la capacità di upgrade

Dal punto di vista della capacità di aggiornamento, il Minix NGC-1 è di gran lunga superiore perché utilizza moduli upgradabili, sia per la memoria RAM (So-DIMM) sia per l'SSD e il WiFi (M.2).

L'interno del Minix NGC-1

A parte questo profilo, però, Minix NEO z83-4 non ha nulla da invidiare al fratello maggiore: non emette nessun tipo di rumore e mantiene una temperatura complessiva compatibile con quelle di esercizio ottimali. Inoltre il processore ha un motore di decodifica HEVC H.265, H.264 e VP8, ed una GPU integrata che supporta OpenGL 4.3, OpenGL ES 3.1, OpenCL 1.2 e DirectX 11.2.


Gaming e Comfort

I Mini PC, a mio avviso, sono dei candidati perfetti per videogiocare in salotto, ma i produttori non sono del mio stesso avviso, infatti Minix NEO Z83-4 è un prodotto che non garantisce più di qualche ora di gioco con titoli molti semplici o nati per la piattaforma mobile.

Potete installare Steam e, in teoria, godere del parco titoli messo a disposizione da Valve, ma alla prova pratica vi scontrerete con un taglio di memoria insufficiente per accogliere giochi complessi. Questo limite, insieme ad un comparto grafico non all’altezza, portano la qualità di gioco (anche di titoli parchi di consumi e prestazioni) verso il basso.

Vi ritroverete così a giocare in modo macchinoso e con un frame rate eccessivamente basso. Non riuscirete a giocare neanche a Terraria (videogioco molto leggero e semplice) se non in finestra, sacrificando l’esperienza a tutto schermo che, secondo me, è indispensabile.

Test

Seppure il processore Atom X5 con architettura Cherry Trail-T sia sulla carta nettamente sfavorito al confronto con il processore Braswell Intel Celeron N3150 del Minix NGC-1, tuttavia i nostri test rilevano che le differenze in termini di prestazioni non sono particolarmente significative. Non è un risultato del tutto inatteso anche se è bene tener presente che a questi livelli anche una piccola differenza di score si traduce in una maggiore reattività del sistema nell'uso quotidiano.

Test Minix Neo Z83-4
SuperPi (single-threading)  1M 2M 4M 8M
46,7s 102,571s 224,503s 503,831s
7Zip (multi-threading)  8MB / 4 thread
4439 MIPS
CrystalDiskMark   Sequenziale QD32 Random 4K QD32 Sequenziale Random
Read Write Read Write Read Write Read Write
133,6MB/s 66,07MB/s 32,56MB/s 20,47MB/s 143,2MB/s 89,56MB/s 17,51MB/s 20,57MB/s
PCMark 8  Home Accelerated
1538 pcmarks

 

Test Minix NGC-1
SuperPi (single-threading)  1M 2M 4M 8M
40,753s 92,131s 199,499s 420,531s
7Zip (multi-threading)  8MB / 4 thread
5690 MIPS
CrystalDiskMark   Sequenziale QD32 Random 4K QD32 Sequenziale Random
Read Write Read Write Read Write Read Write
86,98MB/s 128,2MB/s 43,94MB/s 60,91MB/s 164,7MB/s 135,1MB/s 19,50MB/s 42,86MB/s
PCMark 8  Home Accelerated
1628 pcmarks

Possiamo fare considerazioni analoghe anche per il gaming 3D, perché entrambe le CPU integrano GPU Intel gen8 di derivazione Broadwell con 12EU, seppure con frequenze di clock differenti.

3DMark
 Cloud GateIce StormIce Storm Extreme
Minix Neo Z83-4 1757 19004 13310
Graphics 1 9,25 Graphics 2 9,03 Physics 3,54 Graphics 1 96,43fps Graphics 2 95,56fps Physics 40,57fps Graphics 1 78,73fps Graphics 2 47,05fps Physics 39,83fps
Minix NGC-1 2165 20148 15633
Graphics 1 9,03fps Graphics 2 9,84fps Physics 3,89fps Graphics 1 104,08fps Graphics 2 101,11fps Physics 42,34fps Graphics 1 89,64fps Graphics 2 54,74fps Physics 42,70fps

Produttività ed intrattenimento

Date le piccole dimensioni e l’ingombro pressappoco nullo, NEO Z83-4 è consigliato per ambienti molto angusti e per chi non ha molto spazio sulla scrivania. Installare programmi per la produttività (Microsoft Office 365, Apache OpenOffice, Omnipage, Adobe PDF ecc.) ridurrà drasticamente la memoria interna disponibile all’utente, che dovrà accontentarsi di modificare o leggere documenti piccoli, consultare siti web di interesse ma non di stoccare ricevute, documenti o fotografie.

Non pensiate di installare applicazioni Adobe (Photoshop, Premiere, After Effects etc…) perché inciderebbe negativamente sullo spazio disponibile, impedendovi di fare altro. Come detto, il taglio di memoria è l’unico grave difetto di questo Mini PC, che avrebbe potuto fare meglio con una memoria di 64GB ma che, purtroppo, si ferma a 32GB eMMC 5.0.

Meglio posizionare il Minix Z83-4 sotto un televisore, abbandonando qualsiasi aspirazione da desktop e destinandolo alla funzione di media center, compito che svolge molto bene, anzi meglio di modelli molto più costosi come il Minix NGC-1, il cui prezzo è più del doppio.

Minix Neo Z83-4: consigliato come media center Windows 10

Lo streaming Netflix funziona alla risoluzione massima (il mio test ha verificato lo streaming FullHD non disponendo di uno schermo 4K) senza impuntamenti o mancanza di sincronia audio e video. Potete vedere in streaming i programmi della RAI, da browser o relativa applicazione su Windows Store, ascoltare le ultime notizie da SkyTG24 oppure godervi l’ultimo video YouTube alla massima risoluzione (anche 4K).

Riprodurre in locale filmati di ogni genere (film, telefilm, anime o film di animazione) è semplicissimo e potrete visionare video 4K con BitRate elevato senza perdita di frame o fluidità. Sorprendentemente, in questa veste si comporta in modo più convincente del modello di lusso NCG-1, che non riesce a decodificare contenuti 4K. Consiglio di utilizzare VLC o Kodi per fruire dei vostri filmati in locale.

Conclusioni

Il prezzo di Minix Z83-4 è di 170 euro, né troppi né troppo pochi per un Mini PC Windows che riesce a far tutto, anche se dà il meglio di sé associato ad un TV. Non può sostituire un desktop, a causa della poca memoria a disposizione dell’utente, ma può tornare molto utile per navigazione Web (pur di non esagerare, 6-7 tab Chrome al massimo), uso Netflix o media center.

Elegante, compatto e trasportabile, Minix NEO Z83-4 è un prodotto stabile ed a bassi consumi, consigliato per chi voglia lasciarlo acceso per molte ore e non voglia trovarsi una bolletta energetica salata.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy