Home Recensioni Recensione Lenovo Yoga Book con Real Pen

Recensione Lenovo Yoga Book con Real Pen

Recensione del Lenovo Yoga Book YB1-X90F con AndroidPrimo della sua generazione, Lenovo YOGA Book rivoluziona il mondo dei tablet grazie ad un design originale ed alla sua penna attiva Real Pen, che riesce ad essere l’ago della bilancia nell’acquisto di questo dispositivo.

Il design di Lenovo Yoga Book ricalca quello di un libro/quaderno, sebbene sia più piccolo ed ergonomico di un foglio A4 (210mm x 297 mm) e solo leggermente più spesso (4.05mm è l'altezza minima dello chassis aperto a 180°). Il suo punto di forza è senza alcun dubbio la versatilità, data dalla cerniera ruotante a 360° (watchband hinge) costruita con più di 130 elementi metallici alcuni dei quali potrebbero farvi ricordare gli ingranaggi di un orologio o uno strumento di precisione.

Lo spazio a disposizione per le interfacce sui lati è necessariamente striminzito, ma Lenovo è riuscita comunque ad inserire una porta microUSB per la ricarica ed il trasferimento dati, una microHDMI per collegare un monitor esterno, un jack audio ed uno slot per microSD e SIM card nei modelli con 4G LTE. Avremmo sperato in una USB type-C e magari anche nella ricarica rapida ma queste funzionalità sono assenti in questa generazione dello Yoga Book.

Lenovo Yoga Book con Halo Keyboard, dettaglio

La cura nell’assemblaggio è comunque palese in ogni suo dettaglio: le griglie degli speaker sono ritagliate minuziosamente all'interno del telaio monoblocco in metallo e le due valve del tablet si congiungono in modo tanto preciso ed impeccabile da far pensare che ci possa essere qualche gancetto a serrare le due superfici. Nessun gancio ma solo una chiusura magnetica ed un allineamento perfetto!

Lenovo Yoga Book: design ultrasottile ma poche porteLa cerniera in metallo è ereditata dagli Yoga serie 900

Il corpo totalmente in lega di alluminio e magnesio è un piacere prima per la vista e poi i nostri polpastrelli, e riesce a tramettere una sensazione di robustezza e resistenza che altri prodotti, nella stessa categoria di prezzo, posso solo sognarsi. Il nostro esemplare di prova è il modello Lenovo Yoga Book YB1-X90F con sistema operativo Android (ma ci sono anche SKU con Windows 10), corredato da tutti gli accessori principali e nelle prossime sezioni di questa recensione cercheremo di capire a chi è destinato questo device e se possa essere un acquisto indicato per tutti.

Unboxing

Nonostante il prezzo alla portata di tutti, Lenovo YOGA Book si presenta come un prodotto di lusso e questo si evince, ancor prima di poterlo impugnare nelle nostre mani, dalla confezione stretta e lunga in colorazione bianca con cui arriverà a casa.
La scatola, in cartoncino rigido, è rivestita con una finitura leggermente gommata ed è intervallata da dettagli arancioni, colore iconico di Lenovo.

La confezione del Lenovo Yoga Book e il suo contenuto

All’interno della nostra scatola abbiamo trovato il tablet, un caricatore da muro 5.2V 2A con presa americana (voi riceverete l’alimentatore con quella italiana, NdR), un cavo di un metro USB-MicroUSB, manuali di istruzione, un panno in microfibra, la spilletta per accedere al vano MicroSD (e alla SIM in alcune configurazioni con LTE), la penna (Real Pen) con le ricariche ad inchiostro e il blocco magnetico da agganciare al tablet per prendere appunti.

La confezione ha un sistema di apertura molto particolare come potete vedere nella video-recensione ed è fra le più belle che ho avuto modo di aprire. È completa e funzionale anche se mi sarebbe piaciuto trovare delle cuffie in-ear in bundle. Visto il tipo di prodotto, comunque, è un accessorio non dovuto e che forse molti fra noi non avrebbero mai e poi mai scartato dal suo involucro.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy