Home Recensioni Recensione HP EliteBook 2760P - Test

Recensione HP EliteBook 2760P - Test

Recensione del tablet convertibile HP Elitebook 2760pHP EliteBook 2760P è un notebook tablet PC convertibile pensato per la clientela professionale che ha necessità di lavorare in mobilità, ma senza compromessi in termini di prestazioni. Con una diagonale di 12 pollici, la possibilità di trasformarsi in un dispositivo touch, una piattaforma hardware ben bilanciata e tante soluzioni per la sicurezza dei dati, la produttività è garantita in qualsiasi condizione.

Test

Partiamo come sempre dall'indice di Windows, un benchmark sintetico che rileva le prestazioni dei componenti hardware più importanti, misurandoli su una scala ideale che parte da 0 e arriva, è importante ricordarlo, a 7.9. Com'è facile vedere dal nostro screenshot quindi quasi tutte le componenti ottengono ottimi risultati, con in testa ovviamente il processore Intel Core i5 e l'unità SSD.

A ottenere i punteggi più bassi è invece il sottosistema grafico integrato Intel HD 3000, ma questo non desta alcuna sorpresa e non è rilevante in un notebook professionale su cui molto difficilmente qualcuno pretenderà di giocare all'ultimo titolo 3D disponibile. Il dual core Intel invece, grazie alla sua frequenza di 2.6 GHz, si conferma un ottimo processore all-round, adatto un po' a tutti i task. Tutti gli altri benchmark confermano queste considerazioni.

Indice delle prestazioni di Windows

In 3DMark06 ad esempio il punteggio ottenuto dal GMA 3000 HD è del tutto allineato a quello ottenuto da altri portatili con processore grafico equivalente, stessa cosa dicasi per il processore, che ottiene ottime prestazioni sia con 7Zip che con SuperPi.

3DMark06

7Zip - Multithreading

Superpi - Single threading

I benchmark sintetici di sistema come PCMark05, PCMark Vantage e PCMark 7, atti a valutare le prestazioni complessive dell'intera macchina in diversi scenari d'uso, premiano l'HP EliteBook 2760P con punteggi di vertice. Questi score ricalcano grossomodo i punteggi di un moderno ultrabook, rispetto al quale questo tablet convertibile offre però molte più funzioni business oriented e sicuramente una maggior robustezza, anche se si tratta ovviamente di prodotti con due target completamente differenti.

PCMark05

PCMark Vantage

PCMark 7

In questo Tablet PC, come negli ultrabook, a fare la differenza è soprattutto il punteggio ottenuto dall'unità SSD, che fa rialzare quello complessivo. Nell'insieme quindi il Core i5 fa quanto ci si aspetta da lui, così come l'IGP Intel, che da un lato non delude per quanto riguarda le operazioni di decoding dei flussi video e la gestione delle immagini 2D e dall'altro si conferma ovviamente non grado di garantire la giocabilità 3D, anche volendo rinunciare ai massimi dettagli o all'uso di filtri avanzati. Un problema comunque secondario su un notebook del genere, che fa sicuramente dell'affidabilità, della robustezza e della flessibilità d'uso offerta anche dal particolare display ribaltabile con tecnologia Wacom Penabled i suoi punti di forza, uniti comunque a una piattaforma hardware più che adeguata al target a cui si rivolge il prodotto.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy