Home Recensioni Recensione Bluboo D1 - Schermo e dual-camera

Recensione Bluboo D1 - Schermo e dual-camera

Recensione dello smartphone Bluboo D1Recensione del Bluboo D1, uno smartphone 3G di primo prezzo che vorrebbe stupire con caratteristiche di livello superiore come il telaio in metallo e dual-camera posteriore. I suoi punti di forza restano però le capacità telefoniche e la batteria removibile.

Schermo e fotocamere

Lo schermo da cinque pollici con tecnologia IPS LCD è un’unità mediocre: soffre di perdita di colore e luminosità con minime inclinazioni dello schermo, non è facilmente leggibile sotto la luce diretta del sole (qui si sente la mancanza del sensore di luminosità che compensi la luce ambientale) e attira le impronte digitali, ma non credo fosse materialmente possibile includere nel BOM (Bill Of Materials) di questo smartphone un pannello di qualità superiore. Segnalo i colori con una saturazione leggermente sotto le aspettative.

Lo schermo è un 5" IPS

L’applicativo fotocamera è una manipolazione, neanche troppo mascherata, del software precaricato da Mediatek e se qualcosa abbiamo imparato in questi anni è che buone fotografie non fanno rima con Mediatek.
Graficamente apprezzo lo sforzo fatto da Bluboo per personalizzare l’esperienza software: facendo i classici swipe sullo schermo cambieremo la modalità di scatto da quella Fotografie a Video, sino ad arrivare alla “SLR” che vorrebbe scimmiottare i risultati delle reflex, ma che ovviamente non può fare molto in virtù dei suoi mezzi. La modalità “SLR” sfrutta la doppia fotocamera posteriore per variare l’apertura della lente e quindi restituire scatti con una minore o maggiore profondità di campo. Lo sfocato è gestito in modo ridicolo, tanto da farmi pensare che venisse applicato un filtro fotografico che vignetta l’immagine sui bordi, risultato paragonabile a quello proposto da Instagram. Come da tempo sostengo su queste pagine, meglio una singola fotocamera onesta, che un doppio sistema senza capo né coda.

La dual-camera posteriore ha un riconoscimento della profondità di campo un po' scarso

Con tanta luce le macro sono sufficienti, con un buon effetto bokeh ma gli animi si spengono non appena le condizioni di luce diventano leggermente più difficili.
La fotocamera anteriore è deludente, ancora di più se inseriremo il flash in automatico perché i selfie non solo saranno sgranati e con i colori mescolati, ma anche bruciati.
I video sono girati alla risoluzione massima di 720p a 30fps e non sono usabili in nessun contesto che non sia quello locale sul D1, infatti i suoi limiti saranno evidenti se riprodurremo il contenuto su un supporto Full HD, che sia un televisore o semplicemente un altro cellulare.


Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy