Home Recensioni Recensione ASUS ZenBook 3 UX390UA

Recensione ASUS ZenBook 3 UX390UA

Recensione di ASUS Zenbook 3 UX390UARecensione dell'ultrabook premium ASUS Zenbook 3 UX390UA, un concentrato di tecnologia in un elegantissimo guscio in metallo spazzolato con bordi taglio diamante dorati. Bello, sottile, elegante e veloce, un notebook di prestigio e di sostanza che non deluderà chi può permettersi di acquistarlo.

ASUS ZenBook 3 UX390UA è il nuovo ultrabook dell’azienda taiwanese che punta alla trasportabilità estrema con i suoi 910 grammi, uno spessore di 11,9 millimetri ed uno schermo da 12 pollici dai colori stupendi.
Diretto concorrente di Acer Swift 7 ma anche di Apple Macbook Pro, sebbene il target, il sistema operativo e l’esperienza siano differenti, ZenBook 3 punta ad un’utenza business e premium che pretende leggerezza, qualità costruttiva e reattività del sistema.

ASUS Zenbook 3 UX390UA è un notebook ultrasottile premium

Come in tutti i prodotti di lusso sarà necessario scendere a qualche compromesso: vista la lavorazione della scocca (realizzata in alluminio 6013), non è un prodotto da lanciare in borsa se si vuole evitare la comparsa di strisciate e graffi sul coperchio, inoltre non potrete avere un’espandibilità delle porte direttamente sullo chassis.

ASUS ZenBook 3 è un prodotto che stupisce sotto molti aspetti mentre è deficitario in altri, seppure le sue qualità siano enormemente superiori ai suoi limiti, ma per comprendere se faccia al caso vostro addentriamoci nell’analisi del prodotto.

Logo ASUS dorato e finitura spun-metal: ASUS Zenbook 3 è caratterizzato da una grande cura per i dettagli

Confezione

All’interno della confezione di vendita, che si distingue per qualità costruttiva ed apertura gioiello, troverete: l’ultrabook, una pochette in materiale tecnico con trama blu ed impuntura oro e rivestita al suo interno di un tessuto morbido che semplifica l’estrazione del dispositivo, il caricabatteria da 45 Watt e 20 Volt dalle dimensioni ridotte (il sample di prova ha un adattatore da presa statunitense ma in Italia è venduto con spina italiana) ed una dock portatile Type C (Type C, HDMI e USB 3.0).

Nella confezione c'è un adattatore-replicatore di porte USB-C

L’unica nota stonata di una confezione comunque realizzata benissimo è la colorazione dell’accessorio per espandere le porte, che è bianco a dispetto del resto blu, oro e nero. In questa fascia di prezzo mi aspetto la precisione più alta possibile.


Hardware e caratteristiche tecniche

ASUS ZenBook 3 è mosso da un processore Intel Core i7-7500U Kaby Lake dual core limitato a 3,5GHz massimi, il comparto grafico è demandato alla Intel HD620 e a bordo troviamo 16GB di RAM LPDDR3 2133MHz Dual-Channel ed una memoria interna da 512GB partizionata in due unità da poco più di 200GB ognuna.
Lo schermo, protetto con un vetro lucido Gorilla Glass 4, è da 12,5 pollici FullHD con un contrasto di 1000:1 ed una calibrazione dei colori accesa ma coinvolgente.

La ricarica della batteria da 40Wh avviene in un’ora e mezza (con il raggiungimento del 60% in soli 50 minuti) e garantisce 6 ore di attività con utilizzo misto, mentre ho raggiunto le 8 ore scollegandomi dalla rete Wi-Fi ed utilizzando software per la scrittura ed editing leggero. La connettività è demandata ad un modulo Wi-Fi 80.11ac che raggiunge la velocità massima di 867Mbps.

Il fondo si rimuove facilmente per accedere ai componenti interni

Il comparto audio è del tipo a 4 canali e, sebbene avere 4 altoparlanti dovrebbe garantire un’esperienza coinvolgente e piacevole, questa risulta inficiata dalla forte distorsione che compare non appena arrivati a metà del volume massimo. Gli speaker sono tanto potenti da far vibrare lo chassis ma l’esperienza non è fra le più fedeli ed appaganti possibili.

Il sistema è raffreddato da un’unica ventola da 3 millimetri, che agisce sia su CPU che su GPU. Le temperature non sono contenute e non appena andremo a richiedere quel minimo di prestazioni in più il dissipatore si metterà in moto. Da un prodotto tanto raffinato ed elegante mi sarei aspettato una soluzione fanless, magari Liquidloop come su Acer Switch 12. Con l’utilizzo di una ventola tanto piccola ed una griglia di aerazione così ben celata avrete a che fare con temperature percepite nell’ordine dei 42 gradi centigradi.

  • Processore: Intel Core i7 7500U
  • Sistema Operativo: Windows 10
  • Memoria: 16 GB LPDDR3 2133MHz SDRAM onboard
  • Display: 12.5" (16:9) LED FHD (1920x1080) 60Hz antiriflesso con 72% NTSC
  • Grafica: Intel HD Graphics integrata
  • Storage: 512GB Toshiba XG3 THNSN5512GPU7 M.2 2280 interfacciato PCIe
  • WebCam: VGA
  • Networking: Modulo Intel 8260D2W, Wi-Fi 802.11 AC + Bluetooth 4.2
  • Porte: 1 x COMBO audio jack, 1 x USB 3.1 TYPE C port(s)
  • Audio: 4 speaker Harman Kardon con ASUS Sonic Master
  • Batteria: 6 Celle 40 Wh ai polimeri di Litio
  • Dimensioni: 296 x 191.2 x 11.9 mm
  • Peso: 910 g
  • Altro: Finger Print Reader

Design

ASUS Zenbook 3 UX390UA non punta solo sull'estetica ma bisogna ammettere che è uno dei notebook più belli di sempre. ASUS ha infuso in questo PC portatile una cura artigianale per i dettagli e le finiture: il telaio monoblocco in alluminio è sottoposto ad un trattamento protettivo mediante anodizzazione su 2 fasi per donare ai bordi i loro preziosi riflessi dorati, mentre la cover superiore ripropone l'iconica finitura "spun-metal" spazzolata a cerchi concentrici tipica del paradigma Zen di ASUS. Lo spessore a diplay lid chiuso è di soli 11.9mm e per raggiungere questo risultato gli ingegneri della Casa taiwanese hanno dovuto riprogettare ex-novo le cerniere dello schermo, mentre il peso è inferiore ad 1Kg per uno dei notebook più leggeri che siano mai stati realizzati.

Sono tre le colorazioni disponibili, tutte esclusive e dalla bellezza magnetica: Rose Gold, Quartz Grey e Royal Blu. Quest'ultima è la tinta del nostro sample ed è anche quella che preferiamo perché mette in risalto i dettagli dorati dello chassis.

ASUS Zenbook UX390UA ha uno spessore inferiore ai 12mm ASUS Zenbook 3 ha un telaio monoblocco in alluminio 6013

Il design è fra i più desiderabili di questo 2017, ma la colorazione blu attira davvero troppe impronte, mentre la scocca superiore con trama a cerchi concentrici si graffia facilmente. Per la tipologia di prodotto da portare sempre dietro credo sia decisamente troppo propenso a raccogliere escoriazioni e mi chiedo se ASUS non potesse pensare ad una lavorazione altrettanto elegante ma più resistente. In questa ottica è comprensibile il perché in confezione sia presente una custodia per il trasporto, e visto il prezzo che dovremo affrontare per portarci a casa ZenBook 3 è un regalo più che gradito.

La porta USB-C è l'unica interfaccia di tutto il notebookI bordi dorati richiedono un doppio processo di anodizzazione

Striminzita la dotazione di porte: oltre alla sola porta USB di Tipo C, sul lato sinistro del telaio troviamo un jack da 3,5mm per le cuffie, entrata gradita ma che, se volessimo fare i puristi, stona con la risicata dotazione di ingressi. Saranno avvantaggiati tutti gli utenti che vogliono ascoltare un film in treno o i videomaker sempre in giro. L’ascolto è confortevole e decisamente utile se non disponessimo di un accessorio Bluetooth, che vi ricordo essere su questo ZenBook 3 di tipo 4.1.
Reputo fosse possibile inserire altre tipologie di porte ma i diversi produttori, ASUS inclusa, optano per una scocca estremamente pulita, che da un lato apprezzo dal punto di vista estetico, dall’altro obbliga al trasporto di un accessorio che molti fra noi smarriranno o semplicemente dimenticheranno nel momento del bisogno. Questo è un compromesso che non tutti potrebbero voler accettare e proprio per questo motivo mi premeva sottolineare la cosa.

Tastiera

La tastiera è tenkeyless (senza tastierino numerico) con una corsa dei tasti, che non sono retroilluminati, di 8 millimetri. Il poggiapolsi è comodo e capiente e il touchpad è ampio, integra le gesture classiche di ASUS e prevede un sensore di impronta digitale integrato con Windows Hello. La precisione del sensore biometrico è bassa, una volta su due non riconoscerà la nostra impronta rendendo poco utile la sua presenza.

La tastiera estesa dello Zenbook 3 assicura un buon comfort nonostante lo spessore ultraslimParticolare del touchpad

Il font della tastiera è molto pulito, graficamente piacevole e consono alla destinazione d’uso professionale. La tastiera ha un sound piacevole ed abbastanza pieno, i tasti scendono sicuri nella loro corsa e l’integrazione di quelli Funzione semplifica le azioni quotidiane.


Multimedia e produttività

La gestione di filmati con codec h264 e h265 è ben supportata, lo streaming è semplice e di buona qualità ed il piccolo accessorio presente in confezione permette il collegamento ad un monitor esterno e quindi di poter usare ZenBook 3 in sala riunioni od in più confortevole salotto. Non ho da segnalare cali di prestazione usandolo in multimonitor o con connessione ad un display esterno. Funziona perfettamente con Windows Wireless Adapter (chiavetta per la riproduzione senza fili di contenuti PC), ma consiglio – se voleste utilizzare questa metodologia di mirroring - di accertarvi che la vostra connessione internet sia abbastanza prestante per fare tutto.

È possibile montare video in UltraHD ed esportarli nel giro di una trentina di minuti. Il mio test ha previsto un color grading di un filmato da 5 minuti in UltraHD con downscaling in FullHD, che è stato portato a termine in 20 minuti, non male! Non è la soluzione dimensionata per questo tipo di utilizzo, ma se la cava con lavori saltuari. Potete usarlo anche con AutoCAD ed ArchiCAD perché il comparto hardware segue le necessità di un progettista, ma ricordatevi della limitazione delle porte, che in contesti progettuali si fa maggiormente sentire vista la mole di dati ed informazioni che continuamente dovrete manipolare. Consigliato anche per tutti gli sviluppatori software o studenti di discipline informatiche che vogliono compilare, sebbene il mio utilizzo non sia andato in quella direzione.

ASUS Zenbook 3 UX390UA ha 4 speaker Harman Kardon

Audio

ASUS collabora con il colosso dell’audio Harman/Kardon e lo fa dotando questo super leggero di ben quattro altoparlanti, due posti sopra la tastiera e due sul fondo del notebook. La resa è contrastante: la potenza di uscita è elevatissima, ma, non appena ci si avvicinerà a metà della corsa del volume, l’audio inizierà a distorcersi sino a portare, raggiunto il massimo, in risonanza il telaio della macchina, facendola vibrare sotto i nostri palmi. Peccato per la qualità, perché in pressione acustica siamo a livelli altissimi. Niente da riferire, invece, sulla qualità in cuffia che resta ottima.


Test

Il drive allo stato solido Toshiba XG3 con capacità di 512GB e velocissima interfaccia M.2 NVMe con 4 linee PCIe 3.0 da solo ha un costo di circa 200 dollari ma è un componente fondamentale per accelerare le prestazioni dello Zenbook 3 che altrimenti resterebbero relegate nella media per via della scelta di processori Intel Kaby Lake a basso voltaggio.

Non nasce per videogiocare ma è possibile farlo con dettagli medio-bassi anche in FullHD a patto di non volersi divertire con titoli di ultimissima uscita. Ho giocato tranquillamente a Counter Strike: Global Offensive e Ducktales Remastered, mentre ho avuto problemi con Super Meat Boy (il gioco non partiva, probabilmente per questioni di incompatibilità), ma, ritornando a quanto detto prima, ZenBook 3 non nasce per il videogiocatore e quindi poco male.

SuperPi (single-threading)  1M 2M 4M 8M
10,902s 24,803s 55,658s 122,47s
7Zip (multi-threading)  8MB / 4 thread
10062 MIPS
CrystalDiskMark   Sequenziale QD32 Random 4K QD32 Sequenziale Random
Read Write Read Write Read Write Read Write
1724,0 MB/s 1401MB/s 422,8MB/s 322,6MB/s 1417MB/s 1196MB/s 41,47MB/s 135,6MB/s
PCMark 8  Home Conventional Home Accelerated
2892 pcmarks 2960 pcmarks
3DMark Ice Storm Ice storm extreme Time Spy
Maxed out 46840 353
Graphics 1 251,95 fps Graphics 2 174,84 fps Physics 142,03 fps Graphics 1 2,02 fps Graphics 2 1,79 fps Physics 5,44 fps

Comfort termico e conclusioni

Pensavo si dovesse comportare peggio, anche termicamente, invece la CPU sotto forte stress è arrivata ad una temperatura massima di 78-80 gradi (durante l’inverno). Lo spessore sotto questo punto di vista poteva essere un grande handicap, ma non lo è stato se non sotto il profilo acustico. Le temperature sono domate da una singola ventola con lamelle dalla lunghezza di soli 3 millimetri e, in una soluzione come questa di ASUS, significa una cosa sola: con estrema facilità la ventolina si imposterà alla sua massima velocità emettendo un lieve seppur udibile sibilo che avrei preferito non ci fosse.
In corrispondenza della scritta ZenBook 3 è posizionata la griglia per la fuoriuscita dell’aria calda, flusso che è convogliato sullo schermo innalzandone, seppure localmente, la temperatura.

ASUS Zenbook 3: dettagli di livello artigianaleASUS Zenbook 3 non è alla portata di tutti

Conclusioni

In Italia è disponibile soltanto la configurazione top di gamma ad un prezzo ufficiale di 1999 euro (street price di 1800, a discrezione dello shop a cui vi affiderete). Non è un prodotto per tutti visto il budget richiesto, il tipo di utilizzo ed alcune scelte del produttore, ma per dimensioni, finiture, touchpad e schermo è nella top five dei dispositivi superleggeri che userei volentieri in questo 2017. Se state cercando qualcosa che sia meno raffinato e più pratico (pieno di porte) vi consiglio di andare a guardare nel catalogo Dell, ma difficilmente troverete qualcosa con tutta questa personalità.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy