Home Articoli Recensione Acer Aspire 7730 (7730G) - Hard disk e Blu-Ray

Recensione Acer Aspire 7730 (7730G) - Hard disk e Blu-Ray

Acer Aspire 7730 recensioneAcer Aspire 7730 (o Aspire 7730G) è l'aggiornamento del notebook multimediale da 17 pollici Aspire 7720. Basato sulla piattaforma Centrino 2 può contare su una dotazione hardware performante, completata da un comparto video con memorie GDDR3.

Dispositivi di archiviazione

Il sistema è provvisto di due hard disk di tipo SATA differenti tra loro: è una soluzione inconsueta se si considera che per l’utenza consumer si tende solitamente ad effettuare configurazioni simmetriche.

Il primo HDD è un Hitachi HTS545050KTA300 (Travelstar 5k500) che mette a disposizione ben 500 GB per l’archiviazione, mentre il secondo è un Toshiba MK3252GSX da 320 GB. L’Hitachi risulta comunque più performante, nonostante i due hard disk abbiano più o meno le stesse caratteristiche, e viene utilizzato sia per contenere il sistema operativo che per la partizione DATA (che dovrebbe avere lo scopo di contenere i file personali dell’utente). Sul Toshiba, più rumoroso e con un consumo energico maggiore, è presente un’unica partizione da 320GB completamente vuota.

Specifiche tecniche Hitachi HTS545050KTA300:

  • Nome:  Travelstar 5K500
  • Fattore forma: 2.5"
  • Dimensione: 500 GB  
  • Piatti: 3
  • Lati di memorizzazione: 6
  • Dimensioni:  100 x 70 x 12.5 mm
  • Peso approssimativo:  148 g
  • Tempo di latenza medio:  5.50 ms
  • Velocità di rotazione: 5400 RPM
  • Tempo di posizionamento medio: 12 ms  
  • Tempo di posizionamento da traccia a traccia:  1 ms 
  • Interfaccia: SATA-II
  • Velocità trasferimento dati dal buffer: 300 MB/s
  • Dimensioni buffer: 8 MB

Specifiche tecniche Toshiba MK3252GSX:

  • Nome:  MK-3252GSX
  • Fattore forma: 2.5"
  • Dimensione: 320 GB
  • Piatti: 2
  • Lati di memorizzazione: 4
  • Dimensioni:  100 x 70 x 9.5 mm
  • Peso approssimativo:  102 g
  • Tempo di latenza medio:  5.55 ms
  • Velocità di rotazione: 5400 RPM
  • Tempo di posizionamento medio: 12 ms
  • Tempo di posizionamento da traccia a traccia:  2 ms 
  • Interfaccia: SATA-II
  • Velocità trasferimento dati dal buffer: 300 MB/s
  • Dimensioni buffer: 8 MB

Il lettore di schede di memoria 5 in 1, posizionato sul lato frontale del notebook, supporta i formati SD, MMC, Memory Stick, Memory Stick PRO, xD ed ha tempi di accesso molto bassi. Lo slot non ha un meccanismo a molla, quindi una volta inserita la scheda, questa rimane in parte all’esterno per consentirne la rimozione. Nonostante questo la procedura rimane un po’ difficoltosa a causa della forma dello chassis.

La lettura di dischi Blu-Ray avviene attraverso il drive Optiarc BC-5500S alla velocità di 2x. Optiarc è un brand nato dalla join venture fra Sony e NEC (avvenuta nel 2006) e produce lettori di qualità buona, anche se non sono esenti da problemi: il livello di affidabilità è paragonabile a quello dei dispositivi Matshita.

Image

Il drive in questione non è in grado di masterizzare dischi Blu–Ray ma solo DVD±R/RW/R9/RAM (4x – 8x) e CD±R/RW  (10x – 16x); per il momento gli unici notebook dotati di masterizzatori Blu–Ray sono i Sony Vaio. Vista la risoluzione nativa dello schermo, per apprezzare pienamente la qualità dei film in alta definizione sarà necessario effettuare il collegamento con una TV HD Ready (magari 1080i/p) via HDMI.


Commenti (8) 

RSS dei commenti
E’ pregiudizio diffuso che i portatili Acer non abbiano buone performance nella dissipazione del calore. Acer Aspire 7730 smentisce in pieno queste voci


Beh non mi sembra che 72° siano proprio pochissimi sul processore.........a mio parere un portatile con sistema di raffreddamento efficente (anche rumoroso, se necessita), tiene la CPU a meno di 65°. Poi vabè concordo anche io che l'hard disk a 38° sia una temperatura bassa (anche se di questi giorni io ce l'ho un po' più basso).

Comunque mi piacerebbe sapere la temperatura ambiente al quale sono state effettuati i test di temperatura.

Saluti e complimenti per l'ottima recensione, Whity smilies/smiley.gif  
0

Whity

novembre 27, 2008

ciao Whity, la temperatura ambiente è indicata  
0

Dgenie

novembre 28, 2008

E’ pregiudizio diffuso che i portatili Acer non abbiano buone performance nella dissipazione del calore. Acer Aspire 7730 smentisce in pieno queste voci


Beh non mi sembra che 72° siano proprio pochissimi sul processore.........a mio parere un portatile con sistema di raffreddamento efficente (anche rumoroso, se necessita), tiene la CPU a meno di 65°. Poi vabè concordo anche io che l'hard disk a 38° sia una temperatura bassa (anche se di questi giorni io ce l'ho un po' più basso).

Comunque mi piacerebbe sapere la temperatura ambiente al quale sono state effettuati i test di temperatura.

Saluti e complimenti per l'ottima recensione, Whity smilies/smiley.gif


Per un T9400 non sono tanti 73 gradi, ma sono perfettamente in linea con gli altri notebook. Considera che il computer è stato 10 minuti sotto stress (cioè con carico a 100%), quindi è una situazione estrema. Ovviamente in condizioni normali la CPU non raggiunge tali temperature.  
0

K88

novembre 28, 2008

Per un T9400 non sono tanti 73 gradi, ma sono perfettamente in linea con gli altri notebook. Considera che il computer è stato 10 minuti sotto stress (cioè con carico a 100%), quindi è una situazione estrema. Ovviamente in condizioni normali la CPU non raggiunge tali temperature.


beh scusa basta fare allora un piccolo calcolo: temperatura ambiente = 20°C e temperatura massima di processore 72°C. D'estate (con ipotetica temperatura a 30°C) a quanto arriverebbe? Certo, secondo me rimarrebbe più o meno su quel valore, discostandosi solo di qualche grado, perchè il sistema di raffreddamento probabilmente "pomperà" maggiormente. Però comunque questo portatile è un pc, ed i pc sono fatti anche per poter resistere al 100% per diverse ore, quindi 10 minuti sono puramente indicativi.
Mi rendo conto col mio portatile che con una temperatura del processore di 60° e oltre, si scalda molto sotto (in genere sto sempre sotto i 54°, ma ho fatto delle prove portandolo più su) e sulla tastiera, dando l'idea del classico fornellino. A mio parere se, nel caso dell'estate, il processore arrivasse a 75-78°, ci sarebbe comunque un pochetto di elettromigrazione, che a lungo andare potrebbe precluderne il corretto funzionamento.

Con questo vi saluto e vi auguro buona giornata, Whity smilies/smiley.gif  
0

Whity

novembre 30, 2008

Bisogna ricordare che il notebook monta un processore ES perchè è un prototipo, non è identico al modello in commercio.
I processori ES hanno voltaggi superiori a pieno carico quindi quello che volevo dire è che le temperature non sono alte anche paragonandole ad altri ES (un T9300 ES montato su un Pavilion dv6500 arrivava anche a 80 gradi, stessa cosa su un aspire 5920).
Inoltre confermo che uno stress test di 10 minuti non può rispecchiare una situazione reale perchè il carico è continuo, mentre in situazioni reali si avranno più oscillazioni (anche durante giochi molto impegnativi). Infatti appena finito il test il processore viene (nel giro di 20 secondi circa) riportato a temperature normali, segno anche della validità del sistema di dissipazione.
Per la scheda video e l'hard disk le temperature sono più che buone, nonostante le performance notevoli.
Personalmente ho notato un netto miglioramento rispetto ai vecchi Aspire 7720, però non metto in dubbio che può essere una valutazione soggettiva.  
0

K88

novembre 30, 2008

Non sapevo che gli ES avesero voltaggi più alti, e mi scuso di questa mia dimenticanza. Chiedo scusa se dico del carico al 100%, perchè comunque io sono abituato con un portatile del 2002 che è limitato dal punto di vista della CPU (P3-M a 1,2 Ghz), quindi penso sempre ad un utilizzo in un futuro lontano quando nella tecnologia ci saranno nuove prestazioni e questi portatili saranno solo "ripieghi". Dico comunque che se il mio portatile attuale (Dell Latitude C400 del 2002) che montava una CPU bella potente, per i tempi, tiene una temperatura di max. 58-60° al max. , come mai un portatile di adesso viene considerato "fresco" a oltre 70°? Vabè con questo non voglio far polemica, va bene così (anche perchè il mio processore dissipa 28Watt mentre quello della recensione 35Watt, che non mi sembra un cambio così enorme sulla dissipazione contando che il mio ha un ventolino piccolo con dissi in alluminio XD) e mi accontento di sapere che cambiando il mio notebook, dovrò incontrarmi con una realtà che mi porta ad avere temperature superiori.

Con questo chiudo e saluto tutti, Whity smilies/smiley.gif  
0

Whity

dicembre 04, 2008

No, figurati è meglio chiarire. I T9400 hanno sempre temperature del genere (anche se gli ES solitamente possono scaldare fino a 3-4 gradi di più) , infatti per esempio anche sul Pavilion Dv5 1080el si toccano i 73 gradi quindi avere 72 gradi su un processore ES direi proprio che non è male. Non si possono fare paragoni tra processori aventi architettura differente oppure anche di fascia differente, per esempio un Pentium M difficilmente supera i 60 gradi ma oltre ad avere TDP inferiore è anche single core ed ha un limite termico differente. Stessa cosa per esempio per un P8600 con un T9600, le temperature non possono essere confrontate perchè la fascia energetica è differente.  
0

K88

dicembre 05, 2008

Aggiungo inoltre che la frase "E' pregiudizio diffuso che i portatili Acer non abbiano buone performance nella dissipazione del calore. Acer Aspire 7730 smentisce in pieno queste voci" è riferita al sistema di dissipazione nel complesso, non si afferma che il processore è "fresco". I 7 gradi in meno spiegati dopo sono riferiti sopratutto all'hard disk, mentre i due gradi in meno sono riferiti al processore (è stato fatto un confronto con dei notebook consumer HP).  
0

K88

dicembre 05, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy