Home News Qualcomm lancia il nuovo SoC Snapdragon 636. Specifiche tecniche

Qualcomm lancia il nuovo SoC Snapdragon 636. Specifiche tecniche

Qualcomm Snapdragon 636, il nuovo SoC per la fascia mediaLa piattaforma mobile Qualcomm Snapdragon 636 assicura importanti miglioramenti in termini di performance, prestazioni gaming e tecnologia display. Sarà disponibile nel corso dell'autunno.

Qualcomm ha introdotto una nuova piattaforma mobile, Qualcomm Snapdragon 636, sviluppata per assicurare importanti miglioramenti in termini di prestazioni dei dispositivi di fascia media (circa il 40%) oltre ad incrementare le funzionalità di gioco (fino al 10%) e la tecnologia display rispetto alla versione precedente Snapdragon 630 lanciata circa sei mesi fa.

Qualcomm Snapdragon 636

Snapdragon 636 rappresenta il continuo impegno di Qualcomm di voler rafforzare la sua strategia e gamma di prodotti Snapdragon per rispondere agli utenti finali che sempre più richiedono dispositivi di alta qualità, funzionalità avanzate e prezzi contenuti. I nuovi chip dovrebbero essere pronti per l'autunno e ciò significa che i primi smartphone con questa piattaforma saranno disponibili sul mercato qualche settimana/mese più tardi, grossomodo in pieno inverno.

Gran parte delle caratteristiche tecniche dello Snapdragon 636 sono ereditate dallo Snapdragon 630, incluso il modem Snapdragon X12 LTE con velocità di download di 600 Mbps, un ISP Spectra 160 con supporto per fotocamere fino a 24 megapixel zero shutter lag e codec Qualcomm Aqstic che consente il supporto per audio a 192 kHz/24 bit. Ma il nuovo SoC utilizza gli stessi core Kryo 260 presenti nello Snapdragon 660, rendendolo significativamente più potente del suo predecessore. La GPU è stata aggiornata ad una Adreno 509 (nel modello precedente c'è una Adreno 508) e Qualcomm sostiene che il processore sia ottimizzato per schermi Full View con risoluzioni superiori a 1080p.

Qualcomm Snapdragon 636 è compatibile sia a livello hardware che software con i SoC Snapdragon 660 e 630, quindi i produttori non avranno grossi problemi ad aggiornare quei dispositivi attualmente basati sui chip più vecchi.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy