Home News Prova comparativa del GPS su Asus Transformer Prime

Prova comparativa del GPS su Asus Transformer Prime

Prova comparativa del GPS su Asus Transformer PrimeSono emersi in Rete, i primi test relativi alla qualità del GPS di un Eee Pad Transformer Prime con l'update software rilasciato da Asus per correggere i problemi di ricezione. Funzionerà? Ecco i risultati.

Come promesso, dedichiamo un articolo specifico al test sulla qualità del ricevitore GPS integrato in Asus Eee Pad Transformer Prime dopo l'installazione della patch rilasciata dall'azienda taiwanese. Prima di analizzare l'esito della prova, cerchiamo di ricapitolare quanto avvenuto in queste ultime settimane. Asus Eee Pad Transformer TF201 è stato lanciato in Cina, in USA e solo ieri anche in Europa (ed Italia). I primi possessori (americani), però, hanno evidenziato una cattiva ricezione del GPS, dovuta probabilmente alla scocca in alluminio e alla collocazione del ricevitore.

In seguito ai feedback negativi degli utenti, Asus ha rilasciato in breve tempo una patch, allo scopo di correggere la falla. Ed è proprio sulla versione di Asus Eee Pad Transformer Prime con firmware installato (v.6.9.13) che i nostri colleghi di NBN hanno eseguito i test, mettendo poi il tablet a confronto con altri device della sua categoria, quali Samsung Galaxy Tab 10.1 e Sony Tablet S. Ricordiamo che il GPS del tablet Asus, prima dell'installazione dell'update, non agganciava alcun satellite anche in ambienti aperti. Sarà cambiata la qualità della ricezione con l'aggiornamento software?

GPS su Asus Eee Pad Transformer Prime

I test sono stati effettuati con i tre tablet in due postazioni: la prima in studio, vicini ad una finestra, la seconda per le strade di Taipei. Samsung Galaxy Tab si è rivelato il più reattivo agganciando 11 satelliti in pochissimi secondi (sia indoor che outdoor). Sony Tablet S ha dimostrato qualche incertezza nella postazione indoor (con soli 2 satelliti agganciati, ne servono 3 per la triangolazione), ma buone performance all'aperto con 8-9 connessioni. Asus Eee Pad Transformer Prime, invece, ha deluso: nella postazione indoor non ha agganciato alcun satellite, e per strada ha impiegato molto tempo nella ricerca. Dopo circa 4 minuti ha però rilevato 13 satelliti.

Dal test, quindi, emerge che l'aggiornamento ha migliorato la qualità del ricevitore GPS che adesso riesce a stabilire connessione con decine di satelliti, ma la forza del segnale è ancora bassa. Se non ci credete guadate con i vostri occhi.

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Non avevo mai fatto la prova sull'eeepad e posso dire che non camnbia assolutamente nulla, almeno su quello che ho provato. Ovvero in casa vicino alla finestra nulla e uscendo in un parco con palazzi di massimo 5 piani a circa 50-70m se non di più ha impiegato parecchio a trovare la posizione; non me ne ero mai accorto prima perchè facevo usare anche l'elemento che identifica la posizione in base alla rete wifi su cui è agganciato forse per quello che anche in casa prendeva le coordinate anche se un po sbagliate (direi almeno 30m).
Non lo uso come navigatore e non avevo mai fatto caso alla cosa e quindi l'ho notato solo ora; mi sa che è un difetto tipico dei prodotti Asus, anche se non capisco bene il motivo dato che hanno una linea di telefoni sviluppata con Garmin e quindi qualcosa dovrebbero averlo appreso.

 
riky1979

riky1979

gennaio 26, 2012

non ho seguito molto la questione del GPS, ma ho letto qualche fonte che parlava di un sensore GPS di bassa qualità, insomma il problema sarebbe nel chip usato, bisognerebbe risalire al sensore utilizzato e confrontarlo con quello del Transformer TF101  
Dgenie

Dgenie

gennaio 26, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy