Home News Processori Intel Atom sul banco di prova

Processori Intel Atom sul banco di prova

ImageApprofittando della confusione del CeBIT, alcuni colleghi tedeschi riescono a testare il processore Intel Atom, annunciato ma non ancora ufficialmente rilasciato dalla multinazionale di Santa Clara.

Approfittando di uno dei primi esemplari di UMPC Asus R70 in esposizione al CeBIT 2008, i ragazzi di computerBase sono riusciti ad eseguire una sessione di SuperPI 1M (calcolo del Pi greco fino a 1 milione di cifre decimali), ottenendo un risultato di 108 secondi, contro i circa 20 secondi normalmente impiegati da una delle attuali CPU intel standard per notebook.

{multithumb}

Asus R70 con piattaforma Intel Centrino Atom
Asus R70 con piattaforma Intel Centrino Atom
Il benchmark "rubato" fa notizia perché il subnotebook Asus R70 è basato sulla prossima piattaforma Intel Centrino Atom e dispone di processore single-core Silverthorne a 1,6GHz. Piattaforma e processori sono stati annunciati ufficialmente da Intel in occasione del CeBIT ma non saranno disponibili al pubblico prima della metà dell'anno.

SuperPI è una leggerissima utility che calcola il tempo necessario al processore per calcolare il Pi greco, conosciuta da tutti gli appassionati di hardware perché utilizzata come semplice, ma attendibile, piattaforma di benchmarking. Va sottolineato che SuperPI è una applicazione single-threaded, quindi il divario dei processori ATOM rispetto ai precessori Core 2 Duo sarà ancora più ampio nelle applicazioni multi-threaded, laddove la presenza della tecnologia HyperThreading non consente a questi processori single-core di tenere il ritmo dei processori con due core fisici.

Il divario di prestazioni di calcolo ammonta a circa l'80% ed è solo in parte giustificabile con il ridottissimo TDP dei processori Silverthorne ed è destinato a riaccendere la bagarre sull'architettura di queste CPU, dal chipmaker definita "integralmente nuova" e da alcuni commentatori, invece, considerata "già vecchia". 

 

Commenti (1) 

RSS dei commenti
speriamo non facciano davvero così pena. il sistema era di sicuro non ottimizzato, ma 108 secondi con la cpu a 1.66 è davvero troppo. back to pentium 3??  
0

ilanur

marzo 07, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy