Home News Periferiche e Windows RT. Compatibilità e configurazione

Periferiche e Windows RT. Compatibilità e configurazione

Windows RT e compatibilità con le perifericheMicrosoft ha pubblicato una nuova pagina tramite cui è possibile in maniera semplice verificare se le periferiche in nostro possesso sono compatibili o meno con il nuovo sistema operativo Windows RT, per piattaforme ARM.

Windows 8, è stato detto ormai all'infinito, è il sistema operativo destinato a cambiare per sempre il futuro di Microsoft ma anche le abitudini d'uso dell'utenza consumer, portando il touch e i device ultramobili alla ribalta. L'azienda di Redmond ha puntato moltissimo su questo OS, innovativo per molti versi, anche se sicuramente di transizione, come sempre accade quando si introducono novità sostanziali pensando di mantenere una certa retrocompatibilità, per facilitare la transizione verso nuove soluzioni.

Windows RT compatibilità con periferiche

Tra gli sforzi compiuti non è da dimenticare quello, fondamentale, che ha visto Microsoft sviluppare una versione ad hoc di Windows 8 per le piattaforme ARM, che si stanno ormai affermando sempre più anche in quelli che erano i territori dominati dai processori x86. Al momento il numero dei modelli di tablet Windows RT con SoC ARM non è paragonabile a quello dei modelli con processori x86 e le prime impressioni non sono del tutto positive a causa di alcune evidenti limitazioni, ma il successo commerciale appare comunque buono.

Proprio per continuare a promuoverle dunque in questi giorni è apparsa una nuova pagina che consente di verificare se le proprie periferiche, mouse, tastiere, stampanti, scanner, macchine fotografiche etc. siano o meno compatibili con il nuovo tablet con Windows RT che magari si sta pensando di acquistare. Basterà infatti recarsi sulla pagina in questione e digitare il nome del prodotto che ci interessa per sapere come si comporterà. Ballmer, durante il lancio, aveva parlato di ben 420 milioni di periferiche compatibili ma anche se il numero può apparire elevato è comunque ridotto rispetto a quanto si possa ottenere con la versione normale di Windows 8, senza contare che molti di quei 420 milioni di device potranno godere di un supporto limitato, il ché significa che funzioneranno rinunciando a funzioni avanzate e personalizzazioni.

Questo è dovuto al fatto che su ARM i profili driver sono completamente diversi e incompatibili con quelli legacy x86 ed è normale dunque che molte periferiche nate per l'altra piattaforma possano non funzionare o funzionare in maniera assai limitata su questa, soprattutto se sono già un po' datate e prive dunque di supporto attivo da parte del produttore.

Via: ZDNet

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy