Home News Penna Android TV stick CX-01 (EAR-D1) in prova. Video e confronto con Raspberry Pi

Penna Android TV stick CX-01 (EAR-D1) in prova. Video e confronto con Raspberry Pi

Penna Android TV stick CX-01 o EAR-D1. Computer tascabile Android 4 ICSLa nostra prova della penna TV stick CX-01 (aka EAR-D1) con sistema operativo Android 4 ICS e processore ARM Cortex A5 Telechips TCC8925 ci permette di valutarne pregi e limiti, anche al confronto con il ben più popolare Raspberry Pi.

Le chiavette Android TV stick, erroneamente confuse spesso con la Google TV, stanno alimentando l'attuale interesse del pubblico per i PC tascabili. Che si tratti di penne Android, di pico PC o di HTPC in miniatura, ciò che accomuna questi dispositivi è il prezzo e l'ingombro ridottissimo.

Una settimana fa ci siamo occupati del pico PC Raspberry Pi, un progetto con finalità simili a One Laptop per Child (OLPC) con l'intento di consentire lo studio dell'informatica e della programmazione nelle scuole, e diventato immediatamente la piattaforma preferita da universitari e smanettoni per i loro esperimenti grazie al prezzo di soli 35 dollari.

Raspberry Pi a confronto con la penna computer Android TV CX-01

Nel corso degli ultimi mesi sono state rilasciate varie immagini di distribuzioni Linux per il Raspberry ma, per il momento, manca il supporto per Android, nonostante l'OS mobile di Google possa essere una buona soluzione per sfruttare al meglio le risorse del SoC Broadcom BCM2835. Per i fan di Android è però disponibile in grande abbondanza e con prezzi che oscillano fra i 50 ed i 100 dollari un'alternativa sotto forma di chiavette TV.

Abbiamo provato una delle più economiche, l'Android TV stick CX-01, nota anche come EAR-D1, distribuita da alcuni ecommerce cinesi a partire dal mese di giugno con un prezzo che oscilla fra i 50 ed i 60 dollari a seconda dello shop.

Confezione dell'Android TV stick CX-01 o EAR-D1 con Androidn 4 ICS

Premettiamo subito che, seppure apparentemente il Raspberry Pi possa sembrare qualcosa di completamente differente, tuttavia ha moltissime analogie con la nostra penna TV Android: sono entrambi basati su un SoC ARM single core, che integra al suo interno un acceleratore grafico 3D ed un decoder hardware in grado di supportare la riproduzione di video in Alta Definizione FullHD 1080p.

Entrambi usano una porta microUSB per l'alimentazione, dispongono di interfacce USB standard e di una porta HDMI per l'output video. Mentre il Raspberry Pi adotta un processore Broadcom basato su Core ARM11 con architettura ARM V6, la penna CX-01 monta un processore Telechips TCC8925 con core ARM Cortex A5 e architettura ARM V7. Ma non è questa la differenza significativa: ciò che distingue le due soluzioni è essenziamente la destinazione d'uso, che per l'Android TV stick CX-01 è esclusivamente l'intrattenimento domestico, mentre il Raspberry Pi è più versatile, dispone di un maggior numero di porte e connettori e di una buona capacità di espansione.

Porte sui lati della penna Android TV CX-01

Quindi se cercate una soluzione "chiavi in mano", con WiFi integrato e sistema operativo Android 4 ICS preinstallato, per trasformare il vostro vecchio televisore in una Smart TV, allora una penna come la CX-01 è la soluzione da preferire, mentre se il vostro intento è quello di mettere alla prova le vostre abilità e di costruire soluzioni custom basate su software open-source, vi consigliamo indubbiamente il Raspberry Pi.

Aprendo il guscio in plastica bianca con finitura lucida della nostra chiavetta Android, si può esaminare il PCB e capire come è stato possibile inserire tutti gli elementi di quello che è un vero computer all'interno di un formato così ridotto. La motherboard è microscopica ed ospita su un lato la memoria Hynix e dall'altro il soc Telechips; il modulo Wifi è sovrapposto per sfruttare al massimo lo spazio disponibile.

Design interno della penna Android 4 su processore Telechips TCC8925

L'assemblaggio non è impeccabile, ma i componenti utilizzati sono di buona qualità in considerazione del prezzo, e assicurano funzionalità senza compromessi in ambito multimediale. Nei nostri test, infatti, abbiamo potuto riscontrare che i limiti di questo dispositivo derivano tutti da una imperfetta ottimizzazione di Android 4 ICS e non da insufficienti risorse hardware.

Alimentazione a batteria per il nosto computer in miniatura con Android

La sensazione è che il sistema operativo sia stato portato direttamente da qualche tablet equipaggiato con lo stesso processore, senza particolari modifiche. Si riesce così ad avere il supporto per Flash, la riproduzione dei video di Youtube direttamente dal browser e il playback Full HD 1080p ma senza la dovuta reattività e stabilità.

In particolare abbiamo riscontrato frequenti crash di una applicazione fondamentale come Google Play Store che possono essere però facilmente rimediati reinstallandola. Peccato perché smussando queste spigolosità sul versante software la penna Android TV CX-01 sarebbe stata veramente una soluzione perfetta, economica e semplice da usare.

Caratteristiche tecniche Android TV stick CX-01 (EAR-D1)

  • Processore: Telechips TCC8925, single core Cotex A5, max 800MHz, 64KB cache L1, 256KB cache L2
  • Sistema operativo: Android 4.0.4
  • Memoria: 512MB
  • Storage: 4GB Flash
  • Grafica: Mali 400-MP   
  • Decodifica video: fino al formato Full-HD (1920x1080) 30fps, H.263, MPEG 1/2, MPEG4-ASP, MPEG4-AVC(H.264), VC-1, RV, AVS, MJPEG/JPEG, VP8
  • Codifica video:  fino al formato Full-HD (1920x1080) 30fps, H.263, MPEG4-SP L5/L6, H.264, MJPEG/JPEG
  • Audio: MP3, WMA, WAV, APE, AAC, FLAC, OGG
  • Porte: 1 x USB 2.0 standard, 1 x microUSB, 1 x HDMI
  • HDMI Interface     1920 x 1080P (60Hz) HD Video Output
  • Networking: WIFI 802.11 b/g/n
  • Dimensioni: 85 x 27 x 15mm
  • Peso: 25g

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy