Home News OLPC XO-4 Touch con SoC Armada PXA2128 in video

OLPC XO-4 Touch con SoC Armada PXA2128 in video

OLPC XO-4 con SoC Armada PXA2128 One Laptop Per Child ha ufficializzato il suo nuovo device XO-4, disponibile anche in versione Touch a partire dal primo trimestre 2013: avrà un display da 7.5 pollici, potrà trasformarsi in tablet e sarà dotato di un nuovo e più potente SoC ARM Cortex A9 ma costerà di più rispetto alle soluzioni che hanno reso famosa OLPC.

Ve l'avevamo anticipato lo scorso agosto, ma ora OLPC (One Laptop Per Child) l'ha ufficializzato: i modelli XO-4 e XO-4 Touch giungeranno sul mercato a partire dal primo trimestre del 2013 a un prezzo non ancora dichiarato ma che, vista la dotazione di queste nuove soluzioni, sarà sicuramente più elevato rispetto alla soglia dei 100 dollari delle prime versioni proposte dall'azienda, visto che ora il target non sono più soltanto i cosiddetti Paesi in via di sviluppo ma un po' tutti gli studenti e soprattutto le scuole che vogliano offrire un accesso comunque economico alle ultime tecnologie per aumentare il livello di alfabetizzazione informatica.

OLPC XO

Anche se l'aspetto è rimasto molto simile dunque scordatevi il device elementare ed economico delle prime versioni, qui ci troviamo di fronte a un dispositivo con soluzioni se vogliamo raffinate e in un certo senso allineate, seppur in scala ridotta, a quanto di meglio offra attualmente il mercato consumer. Partiamo ad esempio dal display, un 7.5 pollici con risoluzione di 1200 x 900 pixel, disponibile anche opzionalmente con pannello touch a 2 punti di contatto con tecnologia Neonode che usa un reticolo di fibre ottiche per rilevare il tocco, con una precisione molto più elevata rispetto alle classiche soluzioni elettriche e con la possibilità di rilevare una pressione esercitata dalle dita, da un pennino o da qualsiasi altro oggetto.

Il display inoltre è montato su una particolare cerniera pivotabile, in grado cioè di ruotare per consentire di ribaltare il display sulla tastiera, trasformando il tutto in un comodo tablet. La scocca misura 245 × 230 × 30.5 mm e pesa 1.36 Kg se si decide di adottare l'innovativa batteria LiFePO4 ai fosfati di litio e ferro da 2800 mAh o 1.58 Kg se si optasse invece per quella normale Nichel/Cadmio da 3000 mAh. All'interno dello XO-4 troviamo poi un nuovo SoC Marvell Armada PXA2128 con processore tri core, ossia con due core ARM Cortex A9 con clock rate di 1 GHz e uno ARM v7 a risparmio energetico che subentra ai primi due quando i task non necessitano di particolare potenza, così da ottimizzare il consumo energetico.

Ad esso sono abbinati una GPU integrata Vivante GC2000, 1 o 2 GB di memoria e 4 o 8 GB di spazio interno dedicato allo storage, a seconda degli allestimenti, sempre comunque espandibile tramite memorie di tipo microSD, fotocamera con risoluzione di 640 x 480 pixel @ 30 FPS, uscita video miniHDMI, due porte USB 2.0, jack per cuffie e microfono, modulo WiFi 802.11b/g/n e accelerometro. Una soluzione davvero completa e affidabile dunque, che offre molto a un prezzo piuttosto contenuto, probabilmente attorno ai 200 dollari che, anche se non adatto alle nazioni più povere, consentirà comunque a moltissime istituzioni scolastiche di dotarsi di device validi tramite i quali istruire i propri studenti con una spesa contenuta.

Via: ARMDevices

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy