Home News OLPC XO 2: un netbook ancora vivo?

OLPC XO 2: un netbook ancora vivo?

OLPC XO 2: un netbook ancora vivo? La seconda generazione di computer portatili a bassissimo costo OLPC XO potrebbe essere finalmente rilasciata nel 2010: la foto di un mockup del notebook per i bambini del terzo mondo compare sul profilo Facebook del creatore della distribuzione Linux JoliCloud.

E' dal mese di maggio 2008 che non si sente più parlare del notebook OLPC XOXO, detto anche OLPC XO 2.0 o semplicemente OLPC XO 2, seconda generazione di computer portatili economici destinati all'iniziativa One Laptop Per Child di Nicholas Negroponte. Qualche tempo fa, vennero presentate alcune fotografie ed un breve video, ma da allora non si seppe più nulla. Nonostante si iniziasse ad ipotizzare un possibile abbandono del progetto, è emersa all'improvviso una nuova fotografia del dispositivo all'interno del profilo di Facebook di Tariq Krim, conosciuto per la creazione del portale web Netvibes, ma soprattutto per la sua nuovissima distribuzione Linux JoliCloud, basata sul concetto di Cloud Computing e dedicato principalmente a dispositivi di tipologia netbook.

OLPC XO-2

In realtà si tratta della foto di un semplice mockup non funzionante, ma la sua comparsa per opera di Krim è interpretabile come un segnale di speranza. L'evoluzione di OLPC dovrebbe avvalersi di un doppio display touchscreen, che oltre a costituire una estensione del primo schermo, potrà essere utilizzato come tastiera virtuale, risolvendo in questo modo qualsiasi problema di localizzazione che sarebbe invece insorto in presenza di una eventuale tastiera fisica.

A seconda della nazionalità e della lingua utilizzata dal bambino che si servirà del computer, il software organizzerà un layout di tastiera appropriato, che comparirà a schermo permettendo un impiego universale della macchina. Ci auguriamo naturalmente che il progetto vada in porto, e che vi sia un numero sufficiente di investitori per sostenerlo.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy