Home Articoli Notebook: Intel Ivy Bridge mobile è ufficiale

Notebook: Intel Ivy Bridge mobile è ufficiale

Intel Ivy Bridge mobile è ufficialeIntel ha lanciato ufficialmente la sua nuova piattaforma mobile Intel Chief River per computer portatili, abbinata ai chipset Intel Serie 7 Panther Point e ai processori Ivy Bridge a 22 nanometri.

Chief River è il nome in codice della nuova piattaforma mobile di Intel, in altre parole quella concepita per i futuri notebook in sostituzione di Huron River. Sarà accompagnata dalla terza generazione di processori Intel Core, Ivy Bridge, caratterizzati da un processo produttivo a 22nm, quindi più miniaturizzato di quello utilizzato nelle CPU Sandy Bridge su piattaforma Huron River (32nm).

Intel Ivy Bridge

Intel Ivy Bridge

I chip Ivy Bridge sfruttano anche la prima architettura transistor 3D, denominata Tri-Gate. Concretamente, questa tecnologia permette di installare un maggior numero di transistor sulla stessa superficie della struttura 2D classica con una minore dissipazione termica. Per un approfondimento vi consigliamo la lettura di un nostro precedente articolo dedicato.

Intel Ivy Bridge

L'arrivo di Ivy Bridge segna un nuovo "Tick". Il termine Tick-Tock viene utilizzato da Intel per indicare la propria cadenza di sviluppo dei microprocessori. La prima fase, chiamata Tick, consiste nell'introduzione di un nuovo processo produttivo abbinato ad un'architettura già matura, in modo da procedere all'aggiornamento dei prodotti correnti al nuovo processo produttivo per massimizzare la resa della futura generazione di processori. Per migliorare le prestazioni dei processori, però, diventa necessario sviluppare parallelamente ad un nuovo processo produttivo anche le architetture delle CPU; tale operazione viene inquadrata da Intel all'interno della cosiddetta fase Tock.

Intel Ivy Bridge

Le CPU Ivy Bridge a 22nm integrano un nuovo sottosistema grafico, chiamato Intel GMA 400, con supporto per Microsoft DirectX 11, OpenGL 3.1 ed OpenCL 1.1 con prestazioni fino a 2 volte più efficienti rispetto alla generazione precedente. Intel GMA HD 4000, infatti supporta schermi 4K, cioè display con risoluzione di (fino a) 4096 x 4096 (QuadHD) ben superiore a quella Full HD, e esegue riproduzione e codifica video più velocemente grazie in particolare alla tecnologia QuickSync Video 2.0. La frequenza di funzionamento di Intel GMA HD 4000 varia a seconda dei task eseguiti dall'utente, con una frequenza minima e massima che dipende dalla potenza grafica richiesta. Queste frequenze sono diverse e relative ai processori in cui il chip grafico è integrato.

Intel Ivy Bridge

Intel Ivy Bridge

Per cominciare, Intel lancia come sempre i suoi chip top di gamma: un processore Ivy Bridge Core i7 Extreme Edition, Core i7-3920XM, con altri 5 processori Core i7 Quad Core, quali Core i7-3610QM (già testato in questo articolo), Core i7-3612QM, Core i7-3615QM, Core i7-3720QM e Core i7-3820QM. Qui di seguito riassumiamo le caratteristiche tecniche delle prime CPU Ivy Bridge per notebook in una tabella:

ModelloFrequenzaTurboCache L3GraficaTDPPrezzo

Core i7-3920XM

2.9 GHz

3.8 GHz (SC), 3.7 GHz (DC), 3.6 GHz (QC)

8MB

650/1300 MHz

55W

1096$

Core i7-3820QM

2.7 GHz

3.7 GHz (SC), 3.6 GHz (DC), 3.5 GHz (QC)

8MB

650/1250 MHz

45W

568$

Core i7-3720QM

2.6 GHz

3.6 GHz (SC), 3.5 GHz (DC), 3.4 GHz (QC)

6MB

650/1250 MHz

45W

378$

Core i7-3615QM

2.3 GHz

3.3 GHz (SC), 3.2 GHz (DC), 3.1 GHz (QC)

6MB

650/1200 MHz

45W

-

Core i7-3610QM

2.3 GHz

3.3 GHz (SC), 3.2 GHz (DC), 3.1 GHz (QC)

6MB

650/1100 MHz

45W

-

Core i7-3612QM

2.1 GHz

3.1 GHz (SC), 3.0 GHz (DC), 2.8 GHz (QC)

6MB

650/1100 MHz

35W

-

Questi processori quad-core possiedono tutti 4 core fisici (anche se sono in grado di eseguire 8 thread in simultanea grazie alla tecnologia Hyper-Threading). Supportano memoria DDR3 da 1600MHz e tecnologie Secure Key, OS Gard, Virtualization. Solo i primi 3 però (Core i7-3920XM, Core i7-3820QM, Core i7-3720QM) beneficiano anche delle tecnologie AES/TXT/vPro. Le CPU Core i7-3610QM, Core i7-3612QM e Core i7-3615QM sono normalmente riservate ai produttori OEM e saldate direttamente sulla scheda madre.

Il modello Core i7-3920XM è caratterizzato da un TDP configurabile, che permette così al processore di consumare meno energia o, viceversa, di avere maggiori prestazioni. Il TDP configurabile può essere attivato attraverso un driver Intel. Così, il processore Ivy Bridge Core i7 Extreme Edition potrebbe avere tre TDP: uno nominale classico, di 55W, per il quale funziona alla sua frequenza di base, un TDP-Up con un adeguato sistema di raffreddamento per offrire una frequenza maggiore ed un TDP-Down, che implica una frequenza minore per task meno impegnativi.

La tecnologia cTDP (Configurable TDP) non modifica la frequenza Turbo massima. L'azienda di Santa Clara afferma che Ivy Bridge garantisce il 20% di prestazioni in più rispetto a Sandy Bridge, pur offrendo un consumo energetico inferiore del 20%. Per sostenere la sua opinione, Intel ci offre un assaggio delle prestazioni di Core i7-3820QM Ivy Bridge rispetto al Core i7-2860QM Sandy Bridge, per dimostrare che la sua nuova serie di processore è molto più efficiente della precedente.

Intel Ivy Bridge

Intel Ivy Bridge

Intel Ivy Bridge

Intel Ivy Bridge

Gli altri processori Ivy Bridge sono previsti nei prossimi mesi, questa volta in versione dual core, ma ancora forniti di un chip grafico Intel GMA HD 4000:

ModelloCoreThreadsFrequenzaTurboCache L3GraficaTDP

Core i7-3520M

2 4

2.9 GHz

3.6 GHz (SC), 3.4 GHz (DC)

4MB

650/1250 MHz

35W

Core i5-3360M

2 4

2.8 GHz

3.5 GHz (SC), 3.3 GHz (DC)

3MB

650/1200 MHz

35W

Core i5-3320M

2 4

2.6 GHz

3.3 GHz (SC), 3.1 GHz (DC)

3MB

650/1200 MHz

35W

Core i7-3667U

2 4

2.0 GHz

3.2 GHz

4MB

HD 4000

17W

Core i5-3427U

2 4

1.8 GHz

2.8 GHz

3MB

HD 4000

17W

Core i3-3217U

2 4

1.8 GHz

- 3MB

HD 4000

17W

I modelli dual core, Ivy Bridge Core i7-3520M, Core i7-3360M e Core i5-3320M classici e i modelli a basso consumo Core i7-3667U e Core i5-3427U sono attesi a fine maggio-inizio giugno 2012. I processori Core i3 dovrebbero invece essere disponibili nel terzo trimestre 2012, in tempo per il rientro a scuola.

Con la nuova piattaforma Intel Chief River, i processori Ivy Bridge possono essere associati (per il momento) a 4 chipset mobile, Panther Point: Intel HM77, HM76, HM75 ed UM77. I primi tre consumano 4.1W contro 3.0W dell'ultimo, destinato ai notebook a basso consumo.

Intel Ivy Bridge

Questi chipset offrono supporto nativo per USB 3.0, con velocità 10 volte superiori alle USB 2.0, ma anche per Thunderbolt (nome in codice Light Peak). Quest'ultima si presenta generalmente sotto forma di una mini-DisplayPort e garantisce velocità di trasferimento dati di 10 Gb/s contro 4.8 Gb/s della USB 3.0.

Intel Ivy Bridge

L'interfaccia SATA 3.0 (6 Gb/s) è anche supportata e i chipset Panther Point possono gestire fino a 3 schermi, collegati in HDMI 1.4a (supporto al 3D) DisplayPort o DVI.

Intel Ivy Bridge

La tecnologia Intel Wireless Display (WiDi) è ancora presente e migliora. In versione 3.0, essa permette di trasmettere dei contenuti digitali (film, fotografie, etc etc) presenti sul notebook direttamente su una TV WiDi o collegata ad un dispositivo adatto via wireless (senza fili). È compatibile con contenuti a 1080p, cioè Full HD.

Intel Ivy Bridge

La gran parte delle aziende ha già annunciato o rilasciato informazioni sui prossimi notebook Chief River con Ivy Bridge, siano essi ultrabook, computer portatili classici o gamestation. Fra i notebook più attesi, troviamo:

..solo per citarne alcuni.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy