Home News Netbook Jolibook: prime impressioni

Netbook Jolibook: prime impressioni

Netbook Jolibook: prime impressioniDopo l’ufficializzazione della disponibilità nel Regno Unito, iniziano a circolare le prime recensioni sul netbook Jolibook, basato su sistema operativo Jolicloud. Tra i punti di forza, l’interfaccia user-friendly. Meno convincenti autonomia e display.

Direttamente dal sito di Engadget è possibile leggere una dettagliata recensione del netbook Jolibook. Ricordiamo che tale device rappresenta il primo netbook fornito di sistema operativo GNU/Linux Jolicloud in versione 1.1. Dotato di un processore Intel Atom N550 da 1.66GHz Dual Core e di 1 GB di memoria RAM, questo dispositivo sfrutta un sottosistema grafico integrato per la riproduzione video a 720p che comanda un display da 10 pollici. Lo storage è affidato ad un hard disk tradizionale con capacità di 250 GB.

Netbook Jolibook

Il resto della configurazione comprende una uscita VGA, tre porte USB per la connessione di altrettante periferiche, jack per microfono e cuffie, porta Ethernet e card reader multiformato. Le impressioni che si sono avute durante l’utilizzo parlano di un hardware complessivamente di buon livello, soprattutto per quel che riguarda la tastiera e il touchpad, e di una interfaccia che si presta bene ad essere utilizzata con semplicità e versatilità, soprattutto con applicazioni web-based.

Il display e il touchpad, secondo la collega di Engadget, potrebbero essere migliorati così come l’autonomia fornita dalla batteria agli ioni di litio da 48 Wh che riesce a garantire una operatività attorno alle 5 ore. Il sistema operativo offre una esperienza d’uso notevolmente diversa, perlomeno a livello concettuale, rispetto al tradizionale Windows 7 Starter che è possibile trovare sulla maggior parte dei netbook. Lo spirito webcentrico di Jolicloud è assolutamente forte e, di fatto, caratterizza il Jolibook stesso.

L’interfaccia dell’OS è sostanzialmente suddivisa in 3 tab, il primo dei quali dedicato al lancio delle applicazioni. Il secondo tab rappresenta il vero punto di forza di Jolicloud e raccoglie i vari account per l’accesso ai social network e quant’altro. Il terzo è relativo alle funzionalità di storage. Considerando un costo di circa 279 sterline, non è scontato preferire Jolibook all’acquisto di un netbook tradizionale sul quale installare eventualmente il sistema operativo Jolicloud.

Per chi desidera un device già pronto, con una struttura colorata e frizzante e non intende spendere tempo e risorse nell’installazione di un OS alternativo, Jolibook potrebbe essere una soluzione da prendere in considerazione.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy