Home News MSI GT72S G Tobii con eye-tracking. Primo contatto

MSI GT72S G Tobii con eye-tracking. Primo contatto

MSI GT72S G Tobii con eye-tracking. Primo contattoSe cercate un'esperienza di gioco più coinvolgente, non potete perdere il nuovo MSI GT72S G Tobii con tecnologia di eye-tracking. Sarà disponibile sul mercato a breve, ma noi lo abbiamo visto in anteprima al CES 2016.

Al CES 2016, MSI ha presentato i refresh di diverse famiglie (già esistenti) di notebook, ma anche nuovi computer portatili da gioco. Tutti possiedono (di serie) Windows 10, display Full HD (1920 x 1080 pixel), tastiere SteelSeries e moduli WiFi Killer Gaming Network E2400, ma una delle proposte più interessanti è data dal nuovo MSI GT72S G Tobii che integra delle fotocamere Tobii EyeX per il riconoscimento facciale e l'eye-tracking.

Questa gamestation non è esattamente una novità, ma la versione definitiva (e quindi quella pronta per la commercializzazione) del prototipo che abbiamo visto in anteprima al Computex 2015, la scorsa estate. La differenza rispetto a mesi fa è evidente: a nostro parere, il sistema è più preciso e funzionale, in grado di offrire all'utente (anche quello meno esperto) un'esperienza di gioco più appagante e coinvolgente su un notebook ben realizzato. Insomma, MSI GT72S G Tobii è il risultato (riuscito) di un progetto all'avanguardia, che si proponeva di estendere le potenzialità del tracciamento oculare anche a settori diversi dagli studi cognitivi e di marketing in cui è nato.

MSI GT72S G Tobii

Dimenticate controller, tastiere e mouse, il gaming su un MSI GT72S G Tobii passa attraverso i vostri occhi. Come potete intuire dal nome, MSI ha collaborato con Tobii per integrare un dispositivo di eye-tracking nella cerniera del notebook, tre sensori ad infrarossi (sempre attivi, con luce rossa) che lavorano in sinergia con la webcam frontale. Sono ancora pochi i titoli compatibili (Assassin's Creed Syndicate e Rouge, Arma 3, Flight Simulator e Euro Truck Simulator 2) con questa tecnologia, ma la demo mostrata al CES 2016 ci permette di avere un piccolo "goloso" assaggio su quello che potremo fare: dopo una breve fase di calibrazione (che consiste nel concentrare lo sguardo su alcuni punti fissi), il sistema dà il meglio di sé. Basterà guardare un nemico per puntargli l'arma contro, così come spostare gli occhi a destra e sinistra per avere una visuale completa dell'ambiente. Il mouse e la tastiera diventeranno periferiche secondarie nel videogames, da utilizzare solo per comandi accessori. In più il software Tobii metterà automaticamente in pausa il gioco, se vi alzerete dalla postazione e vi allontanerete dal computer. Ma non solo, i vantaggi si vedranno anche con Windows 10: fissando un link e facendo click sul touchpad, il sistema aprirà il nuovo sito, mentre Windows Hello sarà più accurato nella scansione dell'iride.

MSI GT72S G Tobii è molto simile al GT72S Dominator Pro G, visto al Computex, nonché un notebook high-end abbastanza standard nel 2016: integra un processore Intel Core i7-6820HK (2.9 GHz - 3.8 GHz), Nvidia GeForce GTX 980M con 8GB di memoria GDDR5, display da 17.3 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) con supporto per la tecnologia NVIDIA G-Sync, 32GB di memoria RAM DDR4 a 2133 MHz, SSD da 256GB (NVMe M.2 PCIe Gen3 x4) e un 1TB su HDD SATA (7200RPM) per lo storage. Restano immutate alcune tecnologie distintive della serie MSI GT72 Dominator Pro, come Cooler Boost 3 che prevede un sistema di raffreddamento a doppia ventola e pipeline in rame che si intersecano per una migliore efficienza, Super RAID 3 che consiste in ben 4 slot M.2 per SSD in RAID 0, e Steelseries Engine per personalizzare la retroilluminazione della tastiera o per impostare macro multiple.

MSI GT72S G Tobii

MSI GT72S G Tobii sarà disponibile a breve sul mercato ad un prezzo non ancora annunciato, ma vicino ai 2500 euro (prezzo base) secondo le ultime indiscrezioni. Non sappiamo se MSI riuscirà a rivoluzione il mondo del gaming, ma quantomeno è riuscita a proporre una gamestation diversa ed esclusiva. Ora sta ai videogiocatori cambiare abitudini di gioco e agli sviluppatori darsi da fare per creare nuovi titoli compatibili.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy