Home

Miscellanea dal Computex 2007: UMPC, palmari, smarthpone e navigatori GPS

UMPC

{multithumb}Nel settore UMPC (Ultra Mobile Personal Computer), la categoria di subnotebook sulla quale sono concentrate le attese degli utenti e le speranze per il futuro dei produttori, non si è assistito al previsto trionfo di Intel con i dispositivi basati su piattaforma UMP. Come sappiamo la piattaforma Intel UMP (ex McCaslin) suddivide questi dispositivi in due categorie, a seconda che abbiano sistema operativo Microsoft o Linux, UMPC e MID.

A rubare la scena agli UMPC di Intel è stata la piattaforma NanoBook di Via, della quale è stato dato l'annuncio nel corso dello stesso Computex, seguito immediatamente dalla presentazione dei primi modelli di subnotebook che ne fanno uso, come il Packard Bell EasyNote XS, destinato a raggiungere a breve il mercato europeo. 

È questo il caso anche di iDOT Computers che ha esibito un prototipo di UMPC con display da 7" wide e processore Via C7-M a 1.2 GHz. La sua particolarità è data dalla presenza di un display ausiliario, posizionato accanto allo schermo principale, capace di offire alcune informazioni utili come data, ora e temperatura: in realtà si tratta di una periferica con funzioni VoIP che può essere staccata dal suo alloggiamento.

Image
Image
Image

Anche FIC (più conosciuta attraverso il suo marchio di vendita diretta Everex) presenta un UMPC da 7 pollici basato su piattaforma VIA NanoBook. Il nome di questo dispositivo è CE261 e la sua distribuzione al pubblico è prevista per il mese di Agosto, a partire dall'europa e dalla Cina.

Image

Anche l'UMPC Gigabyte U60 è equipaggiato con un processore a bassissimo consumo energetico VIA C7-M, ma a differenza degli altri modelli presentati al Computex 2007 non è basato su piattaforma VIA NanoBook. Il processore, abbinato ad un chipset VX-700, è comunque in grado di assicurare buone prestazioni con un TDP contenuto, compreso fra 3.5 e 7.5 W, a seconda della frequenza operativa.

Image

Questa pioggia di UMPC VIA-based ha distolto l'attenzione dei visitatori da Intel, che pur era presente al Computex con l'ennesimo prototipo di UMPC: il suo nome è "Donley" ed è un subnotebook con display scorrevole da 5" e sistema operativo Windows Vista. I dettagli sulla dotazione hardware sono rimasti sconosciuti ma sappiamo che può vantare una webcam da 1,3 megapixel e 3 ore di autonomia. Aplissima la scelta di opzioni di networking, che va dal Wi-Fi al Bluetooth, dal GPS alla connettività WWAN su reti cellulari.

Intel Donley UMPC non raggiungerà mai il mercato, ma la multinazionale di Santa Clara ci fa sapere che ipoteticamente avrebbe potuto avere un prezzo di 700$. 

Image
Image
Image

Particolarissima e del tutto estranea alla dicotomia  Intel-VIA nel settore UMPC, è la proposta di Raon Digital: un dispositivo con schermo LCD da 4.3 pollici, dotato di cpu AMD Geode. Questo UMPC prenderà il nome di Raon Digital Vega e avrà una risoluzione massima di 800x400 pixel, 256MB ram, HDD da 30GB e un’autonomia dichiarata di 6 ore. Il sistema operativo preinstallato sarà Window XP. Per quanto riguarda la connettività, questo minuscolo UMPC sarà in grado di accedere a reti wifi solo se collegato a una periferica esterna, mentre dispone di porte USB e VGA integrate, per connettere una tastiera, un mouse o un monitor esterni.

Image
Image
Image

 

Palmari, navigatori GPS e smartphones

Quest'anno la partecipazione di Mio al Computex è stata particolarmente ricca di novità: nello stand dell'azienda si potevano ammirare numerosissimi prodotti, dai navigatori satellitari ai cellulari,  dai lettori multimediali ai PDA, tutti dotati di funzionalità GPS. Fra questi, il più gettonato è stato il palmare Mio DigiWalker A702, con sistema operativo Windows Mobile 6 e sintonizzatore DVB-T.

Image
Image
Image
Image
Image
Image

Altrettanto interessante era l'allestimento di E-ten, che ha esibito tutti isuoi ultimi modelli di smartphone della serie Glofiish: erano presenti i modelli X500 ed X700, oltre al top di gamma X800. In quest'ultimo, però, per mantenere lo spessore contenuto (appena 15mm) si è fatto a meno del tastierino QWERTY integrato.

Image
Image
 

Anche Acer ha dato grande risalto ai navigatori GPS, presentando un nutrito gruppo di apparecchi fra i quali spiccava uno marchiato Farrari. A differenza dei notebook Acer Ferrari, che sono prodotti realizzati appositamente per la scuderia di Maranello, questo navigatore non è altro che un Acer c500 rinnovato nell'estetica. Le sue caratteristiche tecniche comprendono un display da 2.8" QVGA, scheda di rete wireless 802.11 b/g, Bluetooth, slot di espansione SD, e ALK CoPilot v6.0 Navigation come software di navigazione.

Image
Image
Image

Girovagando per la fiera taiwanese, ci si poteva imbattere anche in una nostra vecchia conoscenza: lo smartphone Linux-based FIC Neo 1973. Ricordiamo che questo dispositivo è equipaggiato con un processore S0C (System on a Chip) Samsung S3C2410, con un display touchscreen da 2,8" e con un modulo quad-band GSM/GPRS. Rinviamo chi fosse interessato ad approfondire l'argomento alnostro articolo "OpenMoko e Neo 1973: cellulare dal cuore open source".

Image

<< Pagina precedente: NotebookPagina successiva: Memorie Flash 
 Parte 1. Notebook  
 Parte 2. UMPC, palmari, smarthpone e navigatori GPS 
 Parte 3. Memorie Flash 
 

UMPC

{multithumb}Nel settore UMPC (Ultra Mobile Personal Computer), la categoria di subnotebook sulla quale sono concentrate le attese degli utenti e le speranze per il futuro dei produttori, non si è assistito al previsto trionfo di Intel con i dispositivi basati su piattaforma UMP. Come sappiamo la piattaforma Intel UMP (ex McCaslin) suddivide questi dispositivi in due categorie, a seconda che abbiano sistema operativo Microsoft o Linux, UMPC e MID.

A rubare la scena agli UMPC di Intel è stata la piattaforma NanoBook di Via, della quale è stato dato l'annuncio nel corso dello stesso Computex, seguito immediatamente dalla presentazione dei primi modelli di subnotebook che ne fanno uso, come il Packard Bell EasyNote XS, destinato a raggiungere a breve il mercato europeo. 

È questo il caso anche di iDOT Computers che ha esibito un prototipo di UMPC con display da 7" wide e processore Via C7-M a 1.2 GHz. La sua particolarità è data dalla presenza di un display ausiliario, posizionato accanto allo schermo principale, capace di offire alcune informazioni utili come data, ora e temperatura: in realtà si tratta di una periferica con funzioni VoIP che può essere staccata dal suo alloggiamento.

Image
Image
Image

Anche FIC (più conosciuta attraverso il suo marchio di vendita diretta Everex) presenta un UMPC da 7 pollici basato su piattaforma VIA NanoBook. Il nome di questo dispositivo è CE261 e la sua distribuzione al pubblico è prevista per il mese di Agosto, a partire dall'europa e dalla Cina.

Image

Anche l'UMPC Gigabyte U60 è equipaggiato con un processore a bassissimo consumo energetico VIA C7-M, ma a differenza degli altri modelli presentati al Computex 2007 non è basato su piattaforma VIA NanoBook. Il processore, abbinato ad un chipset VX-700, è comunque in grado di assicurare buone prestazioni con un TDP contenuto, compreso fra 3.5 e 7.5 W, a seconda della frequenza operativa.

Image

Questa pioggia di UMPC VIA-based ha distolto l'attenzione dei visitatori da Intel, che pur era presente al Computex con l'ennesimo prototipo di UMPC: il suo nome è "Donley" ed è un subnotebook con display scorrevole da 5" e sistema operativo Windows Vista. I dettagli sulla dotazione hardware sono rimasti sconosciuti ma sappiamo che può vantare una webcam da 1,3 megapixel e 3 ore di autonomia. Aplissima la scelta di opzioni di networking, che va dal Wi-Fi al Bluetooth, dal GPS alla connettività WWAN su reti cellulari.

Intel Donley UMPC non raggiungerà mai il mercato, ma la multinazionale di Santa Clara ci fa sapere che ipoteticamente avrebbe potuto avere un prezzo di 700$. 

Image
Image
Image

Particolarissima e del tutto estranea alla dicotomia  Intel-VIA nel settore UMPC, è la proposta di Raon Digital: un dispositivo con schermo LCD da 4.3 pollici, dotato di cpu AMD Geode. Questo UMPC prenderà il nome di Raon Digital Vega e avrà una risoluzione massima di 800x400 pixel, 256MB ram, HDD da 30GB e un’autonomia dichiarata di 6 ore. Il sistema operativo preinstallato sarà Window XP. Per quanto riguarda la connettività, questo minuscolo UMPC sarà in grado di accedere a reti wifi solo se collegato a una periferica esterna, mentre dispone di porte USB e VGA integrate, per connettere una tastiera, un mouse o un monitor esterni.

Image
Image
Image

 

Palmari, navigatori GPS e smartphones

Quest'anno la partecipazione di Mio al Computex è stata particolarmente ricca di novità: nello stand dell'azienda si potevano ammirare numerosissimi prodotti, dai navigatori satellitari ai cellulari,  dai lettori multimediali ai PDA, tutti dotati di funzionalità GPS. Fra questi, il più gettonato è stato il palmare Mio DigiWalker A702, con sistema operativo Windows Mobile 6 e sintonizzatore DVB-T.

Image
Image
Image
Image
Image
Image

Altrettanto interessante era l'allestimento di E-ten, che ha esibito tutti isuoi ultimi modelli di smartphone della serie Glofiish: erano presenti i modelli X500 ed X700, oltre al top di gamma X800. In quest'ultimo, però, per mantenere lo spessore contenuto (appena 15mm) si è fatto a meno del tastierino QWERTY integrato.

Image
Image
 

Anche Acer ha dato grande risalto ai navigatori GPS, presentando un nutrito gruppo di apparecchi fra i quali spiccava uno marchiato Farrari. A differenza dei notebook Acer Ferrari, che sono prodotti realizzati appositamente per la scuderia di Maranello, questo navigatore non è altro che un Acer c500 rinnovato nell'estetica. Le sue caratteristiche tecniche comprendono un display da 2.8" QVGA, scheda di rete wireless 802.11 b/g, Bluetooth, slot di espansione SD, e ALK CoPilot v6.0 Navigation come software di navigazione.

Image
Image
Image

Girovagando per la fiera taiwanese, ci si poteva imbattere anche in una nostra vecchia conoscenza: lo smartphone Linux-based FIC Neo 1973. Ricordiamo che questo dispositivo è equipaggiato con un processore S0C (System on a Chip) Samsung S3C2410, con un display touchscreen da 2,8" e con un modulo quad-band GSM/GPRS. Rinviamo chi fosse interessato ad approfondire l'argomento alnostro articolo "OpenMoko e Neo 1973: cellulare dal cuore open source".

Image

<< Pagina precedente: NotebookPagina successiva: Memorie Flash 
 Parte 1. Notebook  
 Parte 2. UMPC, palmari, smarthpone e navigatori GPS 
 Parte 3. Memorie Flash