Home News Microsoft torna a corteggiare Yahoo

Microsoft torna a corteggiare Yahoo

Yahoo e Microsoft alleanzaFallito il tentativo di raggiungere il totale controllo di Yahoo ora Microsoft percorre la strada della mediazione: forse una partnership o una joint venture nel campo della pubblicita' sul Web.

Visto che 44,6 miliardi di dollari non sono stati sufficienti a garantire a Microsoft l'acquisizione di Yahoo, si cambia strategia: Redmond ora propone un'alleanza. Sul sito di Microsoft è comparso un comunicato stampa che recita:

"Microsoft sta prendendo in considerazione una strada alternativa che non comporti l'acquisizione del totale controllo su Yahoo! Microsoft non ha più intenzione di lanciare un'offerta d'acquisto anche se non esclude che questa opzione possa essere percorsa nuovamente in futuro a seguio dell'evoluzione delle trattative con Yahoo! o con gli azionisti di Yahoo! o Microsoft o con terze parti." 

{multithumb}Microsoft e Yahoo, alleanza in vistaIl comunicato si conclude con una frase dal significato vagamente scaramantico: "Non è detto, comunque, che le trattative approdino ad un accordo."

La riposta di Yahoo non si è fatta attendere, per mezzo di una dichiarazione in cui prende atto del cambiamento di rotta di Microsoft e si dice "disponibile a valutare qualsiasi proposta che possa essere vantaggiosa per i nostri azionisti."

Insomma, forse Ballmer s'è reso conto di essere stato troppo rude e frettoloso nel corteggiamento ed ha intenzione di sedurre Yahoo con modi più gentili e meno diretti. In cosa consistano, però, le nuove tecniche messe in campo da Microsoft, è ancora ignoto, ma il New York Times, citando fonti coinvolte nelle trattative, parla di una partnership o addirittura di una joint venture nel settore della pubblicità online.

Se le due società dovessero raggiungere in tempi brevi un accordo sulla nuova piattaforma negoziale, l'alleanza potrebbe essere formalizzata nel corso del meeting annuale di Yahoo, che si terrà il 3 Luglio. Dopo la rottura delle trattative per l'acquisizione di Yahoo, e le polemiche che ne erano seguite, questo nuovo ravvicinamento ha un solo significato: Microsoft ha bisogno di Yahoo se vuole contrastare Google, ed il prezzo sarà alto.

 

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy