Home News Microsoft Surface RT fatto a pezzi!

Microsoft Surface RT fatto a pezzi!

Microsoft Surface RT smontatoDopo aver avuto un assaggio delle tecnologie utilizzate per realizzare un tablet Surface RT oggi è stata pubblicata una guida avanzata al disassemblaggio del device Microsoft, che ci svela tutti i segreti costruttivi e ci dice che però, purtroppo, non è facilissimo da smontare e manutenere.

Dopo l'articolo su alcune delle tecnologie adottate per la realizzazione del tablet Microsoft Surface RT apprendiamo più dettagli grazie ai soliti colleghi di iFixit, che puntualmente hanno pubblicato la propria guida al disassemblaggio di questo nuovo device a soli 3 giorni dal suo debutto. Dunque, se già conosciamo tutto sulla tecnica VaporMg con cui è realizzata la scocca e su quella ClearType per il display, qui scopriremo soprattutto qualcosa in più riguardo alla componentistica interna e sapremo quali sono le difficoltà di intervento per smontare il tablet e sostituirne eventualmente uno o più componenti in caso di rottura o upgrade.

L'apertura dello chassis anzitutto sarebbe di per sé abbastanza semplice, basterebbe infatti svitare circa 10 viti normali alloggiate sotto la paratia posteriore che funge anche da stand ma prima è necessario rimuoverne altre sette poste invece sotto lo scudo plastico a protezione della fotocamera posteriore e questo ha richiesto agli esperti oltre mezz'ora di lavoro, non un buon inizio. All'interno scopriamo poi che la batteria è incollata alla scocca, come accade anche in tantissimi prodotti Apple, ma secondo i nostri colleghi è comunque più facile da smontare rispetto alle batterie dei prodotti della Mela morsicata.

Microsoft Surface RT disassemblaggio

Il modello, prodotto da Samsung, ha un valore di 31.5 Wh, a metà strada dunque tra quella da 25 Wh dell'iPad 2 e quella da 42.5 Wh del Nuovo iPad. All'interno però la maggior parte della componentistica è modulare, una cosa invece molto apprezzata perché facile da smontare. Un particolare ha colpito l'attenzione dello staff: dietro la cover lid del display è alloggiato un piccolo speaker secondario privo di griglie verso l'esterno, la cui funzione si suppone sia quella di riprodurre i click della tastiera TouchCover.

Accedendo alla scheda madre invece scopriamo, ma del resto era ovvio, che tutti i componenti principali vi sono saldati sopra, processore Tegra 3 da 1.4 GHz, 2 Gb di memoria RAM e 32 GB di NAND Flash per lo storage, quindi nessuna possibilità di upgrade, ma del resto si tratta di una caratteristica normale in un tablet e i colleghi non si sono lamentati per questo. L'aspetto che ha fatto invece decisamente crollare la valutazione, fin qui buona, per quanto riguarda le difficoltà di intervento, è stato scoprire che il connettore per la tastiera non può essere smontato senza prima asportare lo schermo e che quest'ultimo è saldamente incollato al LID e al vetro protettivo.

Questo significa quindi che, come accade spesso, per sostituire il solo vetro o il solo schermo bisognerà invece acquistare tutta la parte frontale, compresa una parte della scocca, facendo salire di molto i costi e poi che tale spesa impegnativa andrebbe affrontata anche nel caso in cui si volesse sostituire il solo connettore per la tastiera. Insomma sebbene aprire lo chassis sia abbastanza facile e molti componenti interni siano modulari ci sono poi alcune altre difficoltà oggettive che impediscono di effettuare con facilità operazioni di manutenzione e sostituzione.

Lo staff di iFixit dunque ha alla fine assegnato un punteggio di 4 su 10, valore che indicherebbe la massima facilità di intervento possibile. Per chi non lo ricordasse, il tablet Microsoft Surface RT è già disponibile sul mercato, ma non in Italia, dove forse arriverà in un secondo momento. Negli Stati Uniti il prezzo delle tre versioni del device ammonta rispettivamente a 499, 599 e 699 dollari per i modelli da 32 GB senza tastiera/cover, da 32 GB con tastiera/cover e da 64 GB, sempre con tastiera, mentre in Germania i prezzi in euro sono rispettivamente di 479, 599 e 679 euro.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy