Home News MacBook Pro sottili in produzione, ma non da 17 pollici

MacBook Pro sottili in produzione, ma non da 17 pollici

MacBook Pro sottili in produzione, ma non da 17 polliciI nuovi Apple MacBook Pro supersottili potrebbero già essere in produzione. Niente più unità ottica e SSD al posto degli hard disk tradizionali. Non vi è traccia di un MacBook Pro da 17 pollici.

Il solito beninformato sito Digitimes ha riportato un rumor piuttosto attendibile, in quanto attribuito a fonti interne ai fornitori di componenti hardware di Apple, riguardante i nuovi MacBook Pro ultrasottili. Sembrerebbe che i primi esemplari siano già in produzione, almeno in piccole quantità. Parliamo infatti di un ritmo di produzione che andrebbe dalle 100.000 alle 150.000 unità al mese ma che dovrebbe poi raggiungere il tetto di circa 900.000 nuovi MacBook Pro prodotti mensilmente.

La novità però è che le fonti hanno fatto riferimento solo a modelli con diagonale di 13 e 15 pollici. Non c'è stato invece alcun accenno alla versione da 17 pollici né è stata fornita alcuna giustificazione per la sua assenza o è stato specificato se il modello più grande arriverà in un secondo tempo oppure sia stato proprio cancellato. I nuovi MacBook Pro dovrebbero offrire uno chassis in lega di alluminio Unibody con linee simili a quelle del MacBook Air e saranno ovviamente più sottili, poiché non avranno più il drive ottico.

Questo significherebbe anche che Apple ha deciso di spingere ulteriormente i propri servizi cloud legati allo storage, come ad esempio iCloud, un passo importante per l'azienda di Cupertino, che cerca sempre di anticipare i tempi, a volte così tanto da sembrare che voglia addirittura forzarli nella direzione voluta. Questa scelta, unita alle indicazioni riguardo a maggiori prestazioni da parte delle unità di storage che equipaggeranno i nuovi MacBook Pro, farebbe pensare anche a una rinuncia totale degli hard disk tradizionali in favore dell'adozione di unità SSD o forse all'adozione di soluzioni ibride che comprendono un certo quantitativo di memoria Flash per velocizzare l'esecuzione del sistema operativo.

Nel primo caso la scelta potrebbe essere giustificata anche dallo spessore minore dei notebook, ma visti i prezzi delle unità da 512 GB si dovrebbe pensare a un taglio della capienza dei nuovi portatili, cosa che non avverrebbe invece nel secondo caso. Ancora una volta quindi tutto dipenderà da quanto peso vorrà dare Apple ai propri servizi cloud. Per quanto riguarda i processori essi potrebbero essere i nuovi Intel Ivy Bridge, attesi per la fine di aprile. In questo caso quindi il debutto dei nuovi MacBook Pro potrebbe avvenire nelle stesse date degli ultrabook di nuova generazione. Sarà quindi molto importante la tempistica perché in entrambi i casi chi dovesse arrivare dopo otterrebbe sicuramente un'attenzione minore.

Apple MacBook Air

Commenti (2) 

RSS dei commenti
Sarebbe utile sapere come hanno risolto il problema della grafica ovvero se hanno optato per la sola integrata o accettano i bassi ritmi di produzione dei chip nvidia o nvidia ha risolto i problemi di produzione. Se fossero solo con scheda integrata ci sarebbero dei problemi per i professionisti che dovrebbero optare per il solo 17pollici con ingombri e pesi maggiori, se dite che 17 sono meglio di 15 posso rispondere che in viaggio non lo sono e se uno è in ufficio può collegare sempre il 27pollici di apple cosa tra l'altro molto consigliata da apple stessa, per motivi vari ma facili da capire.  
riky1979

riky1979

marzo 19, 2012

posso immaginare che considerata la tipologia di portatile abbiano previsto configurazioni con grafica dedicata, ma non escludo che possano esserci sorprese su questo fronte: le schede grafiche esterne funzionano abbastanza bene con Thunderbolt, quindi può essere comodo avere un portatile ultrasottile da usare con grafica integrata in mobilità, da collegare ad una dock con grafica esterna quando si arriva a casa o in ufficio
http://notebookitalia.it/msi-g...bolt-13769
http://notebookitalia.it/intel...nico-14249

So che non è molto corretto, ma Sony ha già fatto una scelta simile sui suoi VAIO Z
http://notebookitalia.it/power...live-12745  
Dgenie

Dgenie

marzo 19, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy