Home News MacBook Air clonato: l'apparenza inganna!

MacBook Air clonato: l'apparenza inganna!

Macbook Air clonato testSono stati pubblicati diversi video relativi alla recensione di AirBook, un clone cinese di Apple MacBook Air. Scopriamo come si è comportato durante i test.

Il lancio di AirBook è avvenuto soltanto pochi giorni fa ma oggi siamo già in grado di mostrarvi alcuni video e test, che ne valutano il comportamento. La recensione, a cura del team di M.I.C. Gadget, lascia subito intendere che la qualità complessiva del prodotto non è neanche lontanamente comparabile a quella che contraddistingue il gioiellino di casa Apple. D’altro canto le aspettative per un notebook dal costo di circa 500 dollari (370 euro al cambio attuale) non possono essere eccessive.

Airbook

Le differenze rispetto ad un MacBook Air originale sono visibile anche ad una rapida occhiata. La stessa struttura è realizzata con materiali di modesta qualità che nulla hanno in comune con la solidità e la cura per i dettagli per i quali il colosso di Cupertino è conosciuto a livello internazionale. L’alluminio satinato unibody lascia dunque il posto a comuni materiali plastici. Probabilmente però questo è il male minore. La componentistica scelta per l’assemblaggio di AirBook permette di contenere in modo sostanziale il prezzo di vendita ma penalizza senza ombra di dubbio le potenzialità di questo notebook che si dimostra una copia mal riuscita.

Per capire le motivazioni alla base di questo commento, basti pensare che la macchina ha totalizzato un punteggio di appena 178 punti nei test 3DMark06 contro gli oltre 4.000 messi a segno dal MacBook Air. La differenza è abissale e si traduce in un divario insanabile nelle prestazioni. Cattive impressioni anche per quel che riguarda la tastiera e il touchpad che non sembrano rispondere prontamente ad ogni input. Inoltre, nonostante la presenza di un drive SSD da 32 GB, il tempo di avvio di Windows 7 è di 53 secondi, una enormità se si considera la media di categoria.

Uno sguardo all’autonomia non fa che confermare il livello mediocre di AirBook. Per singola carica, l’operatività media garantita si aggira intorno alle 2 ore di riproduzione video e 1 ora e 26 minuti di navigazione internet tramite WiFi. AirBook è disponibile, come anticipato, ad un prezzo di circa 500 dollari. Ma ne vale veramente la pena?

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy