Home News MacBook Air da 15" entro marzo 2012

MacBook Air da 15" entro marzo 2012

MacBook Air da 15 entro marzo 2012Continuano le indiscrezioni su un probabile futuro modello di MacBook Air dotato di display da 15 pollici. Non si tratterebbe quindi di un MacBook Pro più sottile, ma di un notebook ultrasottile da 15 pollici.

A due sole settimane di distanza dalle ultime indiscrezioni, Digitimes torna sulla notizia di un ultrasottile Apple dotato di schermo da 15 pollici, che dovrebbe giungere sul mercato entro il primo trimestre del 2012, probabilmente verso marzo. Le voci riportate dal sito due settimane fa riguardavano l'inizio delle consegne di una piccola quantità di componenti, probabilmente destinati ad assemblare i primi prototipi, ma all'epoca non era chiaro se il nuovo modello sarebbe stato un MacBook Air più grande o un MacBook Pro più sottile.

Apple MacBook Air da 11 pollici

Ora le solite fonti anonime, ben informate in quanto molto vicine all'azienda di Cupertino, rivelano un particolare più specifico: si tratterà di un MacBook Air, che andrà ad affiancare così le attuali versioni da 11 e 13 pollici, che a loro volta dovrebbero subire un refresh e, soprattutto, un taglio dei costi a breve, proprio per meglio preparare il terreno al debutto della nuova versione. Come abbiamo già anticipato due settimane fa la notizia è sicuramente credibile e non solo perchè gira da molto tempo sui siti specializzati, ma perchè ha un fondamento negli sviluppi del mercato attuale.

Apple infatti non solo dovrà sicuramente proporre una propria soluzione in grado di confrontarsi con gli Ultrabook di Intel, la cui seconda generazione dovrebbe avere caratterizzata appunto da schermi da 15 pollici, ma dovrà anche trovare una soluzione nuova per supportare le vendite di quello che attualmente è uno dei suoi prodotti mobile di maggior successo, come ha rivelato una nota della JP Morgan all'inizio del mese, indicando una quota del 28 % sulle vendite totali di notebook della Mela morsicata.

Infine è ovvio che, se il futuro è il cloud computing, prima o poi Apple inizierà ad abbandonare i normali portatili dotati di hard disk e drive ottici per proporre device più adatti al nuovo scenario e basati sull'utilizzo di SSD, interfacce ThunderBolt ad alta velocità e caratterizzati da una maggiore portabilità, grazie a misure e pesi più contenuti e a una più ampia autonomia operativa. La domanda è solo quando inizierà a farlo e queste indicazioni potrebbero fornire una risposta plausibile.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy