Home News Lenovo interessata ai gaming notebook di MSI?

Lenovo interessata ai gaming notebook di MSI?

Lenovo interessata ai gaming notebook di MSI?Secondo alcune fonti vicine alla filiera produttiva asiatica, Lenovo sarebbe interessata all'acquisizione del settore dei gaming notebook di MSI, ma l'azienda taiwanese smentisce le indiscrezioni. Come cambierebbe il mercato?

Ecco i fatti: Lenovo avrebbe avanzato un'offerta per l'acquisizione del settore dei gaming notebook di MSI, ma l'azienda taiwanese starebbe ancora valutando la proposta. In pratica, se le informazioni fossero confermate, i due colossi high-tech potrebbero essere vicini ad un accordo storico che cambierebbe gli attuali equilibri nel mercato dei notebook da gioco. Per ora sono solo indiscrezioni, peraltro rilanciate da Digitimes che non brilla sempre per attendibilità e smentite categoricamente da MSI, ma potrebbe esserci qualcosa di vero.

MSI GT80 Titan

 

Negli ultimi tempi, Lenovo ha investito molte risorse nella sua componente gaming, lanciando la famiglia di notebook Lenovo Y-Series composta dai modelli Lenovo Y40, Y50 e Y70. Anche se esteticamente questi computer portatili sono lontani dai canoni tradizionali dei gaming-notebook, avendo un design più sobrio e sottile, possiedono comunque una piattaforma hardware piuttosto potente (Core i7-4720HQ Haswell e GeForce GTX 960M nelle ultime versioni più aggiornate) nonché alcuni accorgimenti per i videogiocatori, come la tastiera retroilluminata con LED rossi, altoparlanti JBL con subwoofer integrato e virtual surround Dolby Advanced Audi, unità ottica e tanto altro.

Insomma, non sono eccentrici quanto i Dell Alienware o alcuni ASUS ROG, ma possono adattarsi bene a più contesti dai LAN party agli uffici di ingegneri, architetti e designer. L'obiettivo di Lenovo è quello di crescere, diventando sempre più competitivo, ed il metodo più semplice e veloce passa attraverso un'acquisizione. L'azienda prescelta è MSI, e non è un caso visto che il core-business dell'azienda taiwanese è proprio la sua parte gaming, che ha sempre goduto di buona salute ma che negli ultimi anni sembra rifiorita.

Il successo dei notebook MSI, infatti, ha spinto nel mercato delle gamestation altre aziende come Acer, ASUS e Toshiba, che a loro volta hanno costretto Alienware ad adottare strategie commerciali più aggressive per mantenere la sua leadership. MSI si ritroverà ovviamente ad affrontare nuove sfide e nuovi rivali e, pertanto, la vendita del suo settore dedicato ai gaming notebook potrebbe non essere una cattiva idea e consentirebbe alla società di concentrarsi maggiormente sulla componentistica, dalle schede madri a quelle grafiche.
 
Oltretutto le acquisizioni sono nel DNA di Lenovo e quella di MSI sarebbe solo l'ultima. Se ben ricordate, l'azienda cinese ha acquisito la parte PC business di IBM, NEC per espandersi in Giappone, Medion in Germania e CEE, il più grande produttore di elettronica di consumo in Brasile. Lenovo ha anche acquisito Motorola Mobility da Google e la parte server di IBM, per rafforzarsi nel settore mobile e aziendale. Secondo voi cosa manca?

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy