Home News Kindle Fire HD 7 è semplice da smontare

Kindle Fire HD 7 è semplice da smontare

Kindle Fire HD 7 è semplice da smontareDopo il Google Nexus 7 è toccato al nuovissimo Amazon Kindle Fire HD essere sottoposto al classico rituale del disassemblaggio. Nessuna particolare sorpresa sotto la scocca ma il tablet statunitense si è rivelato abbastanza semplice da smontare.

Tempo di teardown anche per il nuovissimo Amazon Kindle Fire HD, che due settimane fa ha monopolizzato l'attenzione dei media mondiali specializzati. I colleghi di iFixit non si fanno sfuggire mai queste ghiotte occasioni e come resistere dunque a smontare uno dei device che ha riscosso maggior attenzione? Così, dopo aver già disassemblato lo scorso luglio il Google Nexus 7, oggi è toccato al tablet di Jeff Bezos essere smontato. Prima di riportarvi il giudizio espresso da iFixit in merito alle soluzioni adottate vi riassumiamo però brevemente le principali caratteristiche tecniche di Amazon Kindle Fire HD 7.

Il tablet, spesso solo 10.3 mm e con un peso di 395 g ha un display di tipo IPS, con diagonale di 7 pollici e risoluzione pari a 1280 x 800 pixel. Il pannello utilizza anche una particolare tecnica di laminazione per ridurre l'intercapedine tra schermo vero e proprio e superficie touch, così da minimizzare le rifrazioni dovute alla presenza del digitizer attivo ed è dotato di un filtro di polarizzazione Advanced True Wide, che dovrebbe contribuire a ridurre i riflessi del 25%.

Kindle Fire HD 7 smontato

La piattaforma hardware invece è composta da un SoC Texas Instruments OMAP 4460 con processore dual core ARM Cortex A9 da 1.2 GHz e GPU PowerVR SGX544, abbinato a 1 GB di RAM DDR2. Lo spazio di storage ammonta a 16 o 32 GB, a seconda dell'allestimento. La dotazione è poi completata da una webcam frontale, prima assente, con risoluzione HD, dall'uscita video digitale microHDMI, dalla porta microUSB e dai moduli Blutooth e WiFi. Quest'ultimo inoltre supporta sia la frequenza di 2.4 e 5.4 GHz ed è dotato di due antenne che lo rendono in grado di avvantaggiarsi della tecnologia MIMO, ottenendo così un segnale più stabile ed una migliore ricezione. Il sistema operativo infine è ora Google Android 4.0 Ice Cream Sandwich anche se è sempre presente l'interfaccia proprietaria Amazon che, pur se ripensata in questo nuovo device, risulta sempre abbastanza limitante per la produttività.

Dunque i colleghi di iFixit sono nel complesso molto soddisfatti della facilità con cui è possibile svolgere la maggior parte delle operazioni di disassemblaggio e manutenzione. La scocca si apre molto facilmente, consentendo un'ottima accessibilità all'interno, mentre i componenti non sono tantissimi, mancando alcune funzioni come la fotocamera posteriore ad esempio, o il modulo 3G, aspetto che facilita ulteriormente le operazioni.

All'interno non ci sono sorprese per quanto riguarda la componentistica. Grazie ad iFixit scopriamo soltanto che il nuovo Kindle Fire HD ha 1 GB di RAM DDR2 con moduli Elpida, caratteristica non dichiarata in precedenza da Amazon. Interessante invece la soluzione che riguarda la batteria, anch'essa molto semplice da asportare, che appare chiusa in un case metallico, forse al fine di schermarla da disturbi elettromagnetici o di aumentare la rigidità complessiva del sottile tablet o ancora per migliorare la dispersione del calore, o forse per tutti e tre i motivi insieme.

Unica nota negativa il fatto che, come accade spesso, schermo e vetro di protezione sono un unico pezzo ed è quindi impossibile sostituire l'uno senza dover essere costretti a cambiare anche l'altro, con un aumento dell'eventuale costo dell'operazione. In generale comunque lo staff di iFixit ha assegnato all'Amazon Kindle Fire HD un punteggio di 7 su 10 per la facilità di smontaggio, del tutto equivalente a quello ottenuto dal Google Nexus 7.

Commenti (0) 

RSS dei commenti
Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy