Home News iPad in Cina: Apple paga 60 milioni di dollari

iPad in Cina: Apple paga 60 milioni di dollari

iPad in Cina: Apple paga 60 milioni di dollariSi è chiusa la causa che vedeva contrapposte Apple e l'azienda cinese Proview sull'uso del nome "iPad" in Cina. L'azienda di Cupertino dovrà pagare 60 milioni di dollari per poter utilizzare il nome originale del suo tablet (iPad) anche in Cina, senza incorrere in cause legali sui diritti di copyright.

Lo scorso maggio, un giudice degli Stati Uniti aveva deciso di chiudere il contenzioso tra Apple e Proview, dal momento che l'azienda di Cupertino stava cercando di stabilire un accordo con l'azienda cinese. Così infatti è avvenuto. In definitiva, Apple ha accettato di pagare 60 milioni di dollari a Proview per utilizzare il nome "iPad" per i suoi tablet su un mercato (quello cinese) molto promettente. Ma perchè Cupertino si è piegata alla volontà di una piccola azienda cinese?

Apple iPad 2

Nel 2001, Proview lanciò sul mercato un tablet, chiamato Internet Personal Access Device o IPAD. Il prodotto non uscì mai dal mercato cinese e il suo successo, ovviamente, fu molto limitato, ma la compagnia era proprietaria dei diritti sul nome in Cina. La situazione era ben conosciuta da Apple che, inizialmente, aveva cercato di trovare un accordo sui diritti del nome iPad (attraverso una sua filiale) per 55.000 dollari. Quando Proview ha scoperto che dietro la richiesta vi era Apple, si è rivolta ad un tribunale dichiarando di essere stata ingannata.

Apple può quindi utilizzare il nome originale dei suoi tablet per la commercializzazione in Cina. Per Proview, anche se il denaro ricevuto è importante, la sua situazione finanziaria è drammatica: piena di debiti, Proview potrebbe fallire. L'avvocato della società cinese ha anche spiegato che Proview sperava di guadagnare almeno 400 milioni di dollari, per risollevare le sue sorti.

Commenti (1) 

RSS dei commenti
Potrebbe essere una boccata di ossigeno per i creditori; hanno fatto bene a rifiutare 55000euro, non credo che ad apple sarebbero bastati per rinominare gli ipad cinesi e creare il marketing per la cina; certo 400milioni erano tanti per un nome, 60milioni visto l'interesse per il nome possono anche starci visto che li ripagheranno in tempi brevi.
Del resto si trattava dello stesso prodotto; personalmente avrei dato torto anche ad Asus con il suo Transformer Prime dato che suona troppo Transformer  
riky1979

riky1979

luglio 03, 2012

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy