Home News Intervista: notebook e netbook HP per Natale 2008!

Intervista: notebook e netbook HP per Natale 2008!

Notebook e netbook HP per Natale 2008Un altro imperdibile appuntamento con Massimo Valle, Consumer Product Category Manager di HP Italia, per discutere delle novità per Natale sul listino HP, dai nuovi notebook con finitura metal like ai primi netbook Mini 700 e 1000.

Si avvicina Natale e iniziamo a pensare ai regali per amici o familiari o a qualche piccola concessione per noi stessi. È il momento adatto per una chiacchierata con Massimo Valle, Category Manager per i notebook consumer presso HP Personal Group Italia, nella quale andare alla scoperta di tutte le ultime novità in tema di notebook e netbook HP. Chissà che non ne venga fuori qualche buona idea per gli acquisti natalizi!

1) Come cambia la lineup di notebook consumer HP dopo l'arrivo dei netbook Mini e dei nuovi notebook per l'intrattenimento digitale della serie HDX? Il baricentro continua ad essere sui notebook mainstream da 15,4 pollici o si sposta su form factor differenti?

Per Natale introduciamo tante novità che andranno ad ampliare e rinnovare la gamma di notebook consumer di HP. Si va dall'HP Compaq Presario CQ60 ad un nuovo ultraportatile da 13,3", passando per la famiglia di notebook per l'intrattenimento digitale HP Pavilion HDX (16 e 18).

L'obiettivo è innanzitutto quello di completare il refresh della nostra offerta di computer portatili, iniziato nel Back To School con le nuove serie HP Pavilion DV4, DV5 e DV7, ma è anche quello di mettere a disposizione dei clienti un ventaglio di soluzioni in grado di rispondere a tutte le loro esigenze, sia che abbiano bisogno di un ultraportatile che di un centro multimediale per la famiglia.

Per questo i nuovi notebook della famiglia HP Pavilion hanno dotazioni multimediali ricche e complete: ad esempio, il 100% dispone di webcam integrata, telecomando, software media center QuickPlay, interfaccia eSATA, e il 95% ha il Bluetooth integrato.

Significa che chi acquista oggi un notebook HP Pavilion ha un computer con cui può fare tutto, dalle applicazioni per la produttività personale alla riproduzione di film e musica, fino alla sincronizzazione con palmari e telefoni cellulari o con altri dispositivi.

E' finito il tempo in cui i notebook erano fatti esclusivamente di processore, hard disk e memoria, mentre erano impoveriti di tutto il resto. Oggi il notebook è il centro stella della casa digitale e non possono mancare features quali il Bluetooth integrato ed il telecomando.

Il bisogno di mobilità è soddisfatto egregiamente dal nuovo HP Pavilion DV3500, un notebook leggero e compatto (pesa solo 1,87Kg) ma capace di esprimere performance di tutto rispetto, senza compromessi.

I desktop replacement HDX 16 e 18, invece, rappresentano lo stato dell'arte della tecnologia di intrattenimento mobile. Sono dotati di una multimedialità spinta che li rende la soluzione perfetta per la casa, ad esempio per giocare, per guardare un film o la TV.

HP Pavilion HDX Titanium

Nel segmento dei prodotti 'di primo prezzo' proponiamo il notebook HP Compaq Presario CQ60, un computer estremamente concorrenziale ma capace di buone prestazioni. E' una soluzione adatta ad utenti alla prima informatizzazione ma, caso raro per questa categoria di mercato, ricca di tante novità tecnologiche, come il display da 15,6 pollici con formato cinematografico 16:9 e la tastiera estesa.

Chiudono l'elenco, infine, i modelli top di gamma delle serie HP Pavilion DV7 e DV5, contraddistinti dalla particolarissima finitura Bronze, ed i netbook HP Compaq Mini 700.

In Italia, il mercato continua ad essere dominato dai notebook da 15,4" e 17", che insieme rappresentano una quota dell'82% delle vendite complessive. Il fatto che le novità natalizie siano focalizzate principalmente sul lancio di ultraportatili, netbook e notebook mediacenter è frutto della scelta di dare priorità proprio ai formati da 15,4 e 17 pollici, introducendo ad agosto gli HP Pavilion DV5 e DV7 Chrome, per poi completare il rinnovamento della lineup dopo un paio di mesi con i formati più grandi ed i subnotebook.

2) Parliamo in generale della famiglia di notebook HP Corlab ('Orion' HDX 20, 'Honzo' HDX 16, 'Morpheus' HDX 18, 'Diablo' dv3500, 'Blade' e 'Ripley' dv4, 'Max' e 'Croft' dv5, 'Trinity' e 'Vader' dv7). I nomi in codice di questi notebook sembrano ispirati alla cultura CyberPunk. A parte questo, cosa li accomuna? Qual è la loro nuova matrice comune?

'Corlab' è il nome che la nostra Ricerca e Sviluppo utilizza per identificare l'insieme di elementi che contraddistingue il design dei nuovi chassis: la finitura HP Imprint Mesh, il rivestimento metal-like Chrome, i pulsanti a scomparsa Magical Chrome.

La somma di questi elementi crea uno stile decisamente innovativo e moderno, ma allo stesso tempo elegante, che è stato premiato con risultati di vendita molto positivi.

3) Il passaggio da Compal a Quanta determina anche un cambiamento nelle tecniche di stampaggio ad iniezione (la precedente gamma HP Pavilion si serviva della tecnologia Nissha IMD)? Il cambio di produttore ODM implica qualche altra conseguenza?

HP Collabora con 3 o 4 manifatture, a seconda del periodo e della disponibilità. Quello che però occorre sottolineare è che la progettazione dei notebook HP avviene integralmente in seno al nostro dipartimento Ricerca e Sviluppo, con sede centrale a Houston ma ramificazioni in tutti i continenti.

Il produttore ODM, quindi, non determina la tecnologia o il design dei portatili HP ma si limita a seguire le nostre indicazioni.

Circa la finitura HP Imprint, è vero, c'è stato un miglioramento: adesso è ancora più resistente e trattiene meno le ditate e lo sporco. Circa le decorazioni, si va dai motivi geometrici come Mesh Imprint, a motivi più vivaci, come quello che caratterizza i nuovi HDX, Fluid Imprint. La scelta degli uni o degli altri per una particolare serie di notebook dipende essenzialmente dalle analisi di gradimento effettuate su campioni di utenti.

4) Restiamo in tema di design. Quali sono i canoni attuali e le prospettive stilistiche future dei notebook consumer di HP? Finiture HP Imprint Mesh e Intersect, nuovo concorso MTV Engine Room, altro...

La maggiore novità sul piano dell'estetica è senza dubbio il rivestimento 'Metal-like': tutta l'attuale offerta di notebook HP Pavilion dispone di chassis Chrome, Bronze o Titanium che hanno rimpiazzato i precedenti case silver&black.

Per ottenere questo risultato sono state utilizzate tecnologie pionieristiche, derivate da quelle usate nell'ambito della telefonia mobile.

Design metal like

Quando, sei mesi fa, la Ricerca e Sviluppo ha presentato i primi prototipi di notebook con design Chrome, ha previsto che fra 18 mesi questo genere di finiture metalliche diventerà lo standard di mercato.

Allo stesso modo, quattro anni fa HP introdusse per prima la finitura nera lucida sui suoi PC portatili ed oggi quasi tutti i laptop consumer dei competitor ne fanno uso.

E' la riprova della costante ricerca da parte di HP di novità stilistiche che possano dare vitalità ad un mercato che fino a pochi anni fa era dominato dal grigio e dal nero. Questo impegno in futuro si tradurrà in soluzioni che possano rendere il notebook sempre più personale,  assecondando la sua evoluzione da strumento di lavoro a compagno della vita quotidiana.

Circa MTV Engine Room, si tratta della seconda edizione dell'iniziativa che vede HP e MTV impegnate nella promozione del talento e della creatività di giovani grafici provenienti da tutto il mondo. La formula è la stessa: chiunque può inviare una decorazione originale per un laptop HP Pavilion; fra le varie proposte ne verrà selezionata una che verrà impiegata nella realizzazione di un laptop Special Edition.

5) HP Pavilion dv3500 è il primo notebook da 13 pollici commercializzato in Italia da Hewlett-Packard. Quali sono le sue prerogative e a chi si rivolge? Conferma l'intenzione di HP di adottare pannelli da 13 pollici in formato 16:9?

Considero HP Pavilion DV3500 il gioiellino di famiglia. Ho ricevuto il mio esemplare da circa una settimana, lo utilizzo tutti i giorni e ne sono veramente innamorato!

HP Pavilion dv3500

E' un ultraportatile leggero (come premesso pesa solo 1,87Kg) ma queste ottime doti di portabilità non significano basse prestazioni: è basato su piattaforma Intel Centrino 2 con processore di categoria 'Power Optimized Performance' Core2Duo P8400, 250GB di hard disk, GPU con 512MB di memoria dedicata, monitor a LED e una dotazione hardware completa, comprendente fingerprint reader, Bluetooth, wireless 802.11 AGN, uscita HDMI, interfaccia eSATA e masterizzatore DVD DL.

Il prezzo di 1199 euro ivati lo rende un prodotto estremamente competitivo: sullo scaffale non è possibile trovare nulla di altrettanto portatile che non vada a scapito delle performance. E' un notebook eccezionale!

Per il momento il display montato sul Pavilion DV3500 è un 13,3 pollici con aspect ratio 16:10 retroilluminato a LED. Tuttavia, il mercato mostra una tendenza verso i pannelli LCD 16:9 ed è facile prevedere che in futuro tutti i notebook migreranno verso questo formato.

6) Il refresh delle serie dv4, dv5 e dv7 sembra non apportare modifiche sostanziali rispetto alle versioni precedenti. Quali sono le principali novità?

La serie HP Pavilion DV5 comprende cinque modelli su piattaforma Intel Centrino 2 e due modelli basati su piattaforma AMD Puma, il primo con processore AMD Turion X2 Dual Core RM-72 a 2,10GHz ed il secondo con CPU AMD Turion X2 Ultra Dual Core ZM-84 2,3GHz, rispettivamente a 699 e 799 euro. Sono due modelli molto interessanti perché difficilmente si trovano portatili con una scheda video con 512MB di memoria dedicata, 4GB di memoria di sistema e 250GB di hard disk, a quel prezzo.

I cinque HP Pavilion DV5 Intel-based, invece, hanno prezzi compresi fra 749 e 1299 euro. Tutti sono equipaggiati con TV tuner DVB-T integrato, scheda video Nvidia GeForce 9600M GT con 512MB di memoria dedicata, HDMI, eSATA, 4GB di memoria di sistema, etc. Le configurazioni più accessoriate dispongono anche di scanner biometrico di impronte digitali.

HP Pavilion Bronze

Al vertice della serie da 15,4 pollici troviamo il modello HP Pavilion dv5-1199el, con finitura Bronze, schermo InfinityGlass e lettore Blu-Ray.

La serie HP Pavilion DV7 1100 è composta da cinque modelli, di cui solo uno fa uso dei componenti della piattaforma AMD Puma. I prezzi sono compresi fra gli 899 euro dell'unico DV7 AMD-based e i 1499 euro del top di gamma DV7-1199el, con rivestimento Bronze, finitura HP Imprint Intersect, e display Infinity Glass. Questo notebook ha una dotazione hardware di altissimo profilo con processore Intel Core 2 Duo T9400, 4GB di memoria di sistema, 500GB di spazio di archiviazione su due hard disk, GPU Nvidia Geforce 9600M GT con 512MB dedicati e drive ottico Blu-Ray.

Tutti i nuovi modelli della famiglia HP Pavilion DV7 1100 dispongono di una sezione audio di ottimo livello, composta da una coppia di altoparlanti Altec Lansing accompagnata da un subwoofer Triple Bass.

La scelta di montare un lettore Blu-Ray e non un masterizzatore sulle configurazioni di vertice Bronze è dovuta al fatto che quest'ultimo ha un costo ancora troppo alto che avrebbe un impatto notevole sul prezzo finale del prodotto.

Per quanto riguarda il 14 pollici HP Pavilion DV4, per il ciclo natalizio sarà in vendita un unico modello in esclusiva sul canale TIM. Sarà dotato di connettività su reti cellulari 3G HSDPA integrata e questa particolarità fa sì che un operatore di telecomunicazioni come TIM sia il partner più adatto per la sua distribuzione sul mercato.

Del resto, offrendo un ultraportatile come il DV3500 sui canali della GDO e GDS (Grande Distribuzione Organizzata e Grande Distribuzione Specializzata), il 14 pollici avrebbe trovato uno spazio troppo limitato.

7) Dovrebbe essere ormai prossima la distribuzione anche in Italia dei notebook mediacenter HP Pavilion HDX 16 e HDX 18. I primi modelli di cui conosciamo le specifiche tecniche sono HDX16-1040el e HDX18-1080el, entrambi equipaggiati con schermi Full HD con rapporto di forma 16:9, lettore Blu-Ray e sintonizzatore TV DVB-T.

HP Pavilion HDX 16 e HDX 18 hanno design e tecnologie simili: entrambi rappresentano lo stato dell'arte della tecnologia mobile e si rivolgono ad una clientela che cerca soluzioni multimediali molto spinte ed è in grado di apprezzare certe soluzioni tecniche. Mi riferisco, ad esempio, al display retroilluminato a doppia lampada e al subwoofer integrato. Sono caratteristiche per intenditori, per persone che sappiano apprezzare un'immagine più brillante ed uniforme e bassi più corposi.

Entrambi i nuovi HDX hanno formato 16:9, perfetto per l'alta definizione, ed un design inedito che chiamiamo 'Titanium', decorato con la fantasia HP Fluid Imprint. Consiglio vivamente di vederli dal vivo per apprezzare la loro estetica.

HP Pavilion HDX Titanium

HDX16 e HDX18 saranno disponibili a scaffale in questi giorni con una configurazione hardware di altissimo livello e un prezzo competitivo: 1299€ per il 16" e 1699€ per il 18,4".

In sintesi, le specifiche tecniche dell'HP Pavilion HDX 16 comprendono display Full HD con InfinityGlass (la superficie dello schermo si estende fino ai bordi inglobando la cornice), processore Intel Core2Duo P8400, 4GB di memoria, 250GB di disco rigido, scheda grafica Nvidia Geforce 9600M GT, uscita HDMI, telecomando, interfaccia eSATA, lettore d'impronte digitali, sintonizzatore TV digitale terrestre, audio con Triple Bass subwoofer e lettore Blu-Ray.

C'è tutto quello che possiamo desiderare su una soluzione di questo genere, con un peso ed un ingombro tutto sommato contenuti: anche se non si adatta alla tipologia di clientela che ha la necessità di portare il proprio laptop sempre con sé, tuttavia il Pavilion HDX 16 potrà essere spostato in modo abbastanza agevole da una location all'altra.

HP Pavilion HDX 18 può contare, invece, su un processore Intel Core 2 Duo T9400, capace di una frequenza massima di clock di 2,53GHz, e su un doppio hard disk da 250GB per un totale di mezzo terabyte di spazio di archiviazione.

8) L'introduzione dei netbook HP Mini 1000 e HP Compaq Mini 700 segna anche il passaggio dalla piattaforma ultra-mobile di VIA alla piattaforma Intel con i processori Atom Diamondville. Quali sono le motivazioni di questa scelta?

Non c'è stata una transizione: la divisione consumer di HP ha una sua Ricerca e Sviluppo ed una sua organizzazione che sono distinte da quelle della divisione professionale (che noi chiamiamo 'Commercial').

Quindi piuttosto possiamo parlare di scelte di natura diversa. Il subnotebook HP Mini-Note 2133 si rivolge ad un target di fascia business e non abbiamo mai pensato di proporlo in ambito consumer. I nostri netbook sono un progetto autonomo che ha preso la strada dei processori Intel Atom.

9) Il settore dei netbook sta attraversando un momento di grande fermento, e quotidianamente veniamo investiti da nuove sigle e modelli. Come si configurerà l'offerta di netbook HP e su quali caratteristiche farà leva per emergere in un mercato tanto combattuto?

Sul mercato italiano il nostro primo modello di netbook disponibile sarà HP Compaq Mini 700. Arriverà nei negozi ai primi di dicembre e sarà caratterizzato da un design bellissimo con finitura HP Imprint.

HP Compaq Mini 700

La dotazione hardware non sarà meno interessante, potendo contare su un display da 10,2" che consente di avere abbastanza spazio in larghezza per una tastiera confortevole, di una webcam integrata, di due porte USB alimentate e di un hard disk magnetico da 1,8". Ritengo che quest'ultima soluzione rivesta un'importanza fondamentale perché garantisce una capacità di storage adeguata, garantendo allo stesso tempo uno spessore limitato che si adatta meglio ad una piana mobilità. Inoltre, Compaq Mini 700 avrà il Bluetooth integrato per creare reti PAN con cellulari e accessori.

Il risultato è che HP Compaq Mini 700 peserà solo 1,01Kg, in pratica quanto un attuale netbook con schermo da 8,9 pollici!

L'ingombro ridotto ne farà un buonissimo prodotto per quegli utenti che cercano una soluzione portatile senza pretese di performance ma con l'intenzione di avere un PC da portare sempre con sé.

Il prezzo dovrebbe essere di 399 euro ivato. Uso il condizionale solo perché siamo in un periodo di forti oscillazioni delle Borse e dei mercati. Il sistema operativo adottato sarà Windows XP Home.

A partire da febbraio-marzo del 2009 al Compaq Mini 700 si affiancheranno i netbook HP Mini 1000 e HP Mini 1000 Vivienne Tam Special Edition. Quest'ultimo saràespressamente indirizzato al pubblico femminile.

HP Mini 1000 Vivienne TAM

10) In cosa differirà HP Mini 1000 dal Compaq Mini 700?

Le principali differenze fra Mini 700 e Mini 1000 riguarderanno

  • Schermo Il Compaq Mini 700 utilizzerà un pannello LCD da 10,2" mentre il Mini 1000 avrà un display simile ma con diagonale di 10,1"
  • Storage HP Compaq Mini 700 avrà un hard disk da 1,8 pollici da 60GB, mentre HP Mini 1000 potrebbe disporre di drive allo stato solido (SSD).
  • Sistema Operativo Su HP Mini 1000 girerà una particolare versione della distribuzione SUSE Linux, appositamente personalizzata dagli sviluppatori di HP e dotata di una nuova interfaccia utente semplificata e particolarmente user-friendly.

11) Restando in tema di PC portatili Compaq, sul sito ufficiale è appena comparso il modello CQ60-100 da 15 pollici in formato HD 16:9 che va ad affiancarsi al precedente 15 pollici 16:10 CQ50. Cosa dobbiamo aspettarci dalla rinata gamma Compaq Presario? Come si colloca all'interno della strategia di mercato di HP?

HP Compaq Presario CQ60 andrà a sostituire il CQ50 e per la stagione invernale sarà l'unico modello di notebook Compaq Presario disponibile sul mercato italiano. Non siamo confidenti con il Compaq Presario CQ70 perché, da precedenti esperimenti, abbiamo appreso che nel nostro Paese la percezione del desktop-replacement da 17 pollici da parte del pubblico è quella di un prodotto performante e di una categoria di prezzo superiore.

Come avevo premesso, il CQ60 segna per la prima volta l'ingresso delle ultime novità tecnologiche su un prodotto di primo prezzo. Mi riferisco in particolare al display da 16 pollici in formato 16:9, alla tastiera estesa (con tastierino numerico dedicato) e al design.

La configurazione hardware di questo computer portatile è completa e senza compromessi, potendo contare su un masterizzatore DVD Dual-Layer integrato, un processore da 2GHz o superiore, un hard disk da non meno di 160GB e un minimo di 3GB di RAM.

HP Compaq Presario CQ60

Il prezzo della configurazione base è appetibilissimo: parliamo di 499 euro, in linea con quello di tanti netbook.

Faccio un piccolo inciso per charire che spesso si tende a confondere il netbook con un notebook di fascia d'ingresso. Nell'equivoco cadono spesso gli utenti alla prima informatizzazione, cioè chi non dispone ancora di un personal computer e deve ancora imparare ed acquisire dimestichezza con questo tipo di apparecchiature.

Il netbook, per le sue stesse caratteristiche, non può rimpiazzare il PC, ma è una categoria di prodotto diversa che risponde perfettamente alle esigenze di un utente che ha già un desktop o un notebook su cui lavorare o studiare comodamente.

12) HP continua a proporre special edition dei suoi notebook, che si distinguono dalla massa per particolari decorazioni e colori. Un esempio è il nuovissimo HP Mini 1000 Vivienne Tam, ma all'estero si sono affacciate anche le serie a tiratura limitata "Renewal" e "Intensity". Le vedremo anche in Italia?

Per Natale i notebook HP che più si avvicineranno ad una Special Edition saranno i modelli top di gamma Bronze delle serie Pavilion DV5 e DV7. Il cliente che vuole distinguersi con un notebook dal design orginale e dalle prestazioni eccellenti troverà nei Pavilion DV5-1199el e DV7-1199el la soluzione perfetta.

A differenza delle precedenti Special Edition, però, i notebook Bronze non saranno distribuiti in esclusiva da una particolare catena retail, ma percorreranno gli stessi canali di vendita degli altri notebook HP.

Circa le serie a tiratura limitata "Renewal" e "Intensity" va detto che ogni continente ha una sua discreta autonomia operativa: in America potrebbero aver deciso di introdurre alcuni design esclusivi ma non è detto che arriveranno anche in Europa.

13) L'ennesimo richiamo di batterie difettose prodotte da Sony ha coinvolto alcuni fra i più noti PC vendor, fra cui HP. Si parla di batterie costruite tra il 2004 ed il 2005, ma la tecnologia agli ioni di Litio continua ad essere sul banco degli imputati. Prevedete di adottare nuovi tipi di batterie nell'immediato futuro?

E' un richiamo molto marginale che riguarda solo la batteria (e quindi non tutto il portatile) di un paio di modelli prodotti e presumibilmente distribuiti nel 2004. Stimiamo che possa trattarsi al massimo di qualche centinaio di esemplari sul territorio italiano.

I clienti possono collegarsi alla pagina http://hp.com/support/batteryreplacement per verificare se il proprio notebook rientra fra i modelli interessati dal recall, inserendo il codice seriale nell'apposito box. In caso di esito positivo, basta chiamare al numero di telefono indicato per ricevere una nuova batteria in sostituzione.

Circa la prospettiva dell'introduzione di nuove tecniche di realizzazione delle batterie, il nocciolo della questione è riuscire ad ottenere una densità energetica comparabile a quella delle celle agli ioni di Litio. Al momento non ci sono novità, ma sono sicuro che qualcosa cambierà in futuro, anche perché HP sta investendo molte risorse nella ricerca in questo campo.

14) Gira voce che HP stia facendo incetta di pannelli touchscreen per netbook e notebook. Quando vedremo i primi portatili che ne faranno uso?

Chissà se nella nostra prossima chiacchierata potrò annunciarvi qualche novità in merito.

15) Con il rilascio dell'attesissimo netbook, manca all'appello solo un notebook dedicato espressamente agli extreme gamers, magari sotto brand VoodooPC. A quando l'appuntamento con una nuova gamestation portatile?

Per ora i notebook più indicati per il gaming sono i Pavilion HDX 16 e HDX 18. Non li promuoviamo come gamemachine pure, ma sono soluzioni con cui si può comunque giocare 3D in modo soddisfacente.

Per un notebook per extreme gaming marchiato HP bisognerà aspettare il prossimo anno.

Commenti (12) 

RSS dei commenti
veramente interessante!!
l'HP Mini 1000 mi attira molto, sarà lui il prescelto?
costerà anche lui 399? spero qualcosa in meno visto che non bisogna pagare la tassa di microsoft.  
0

ilanur

novembre 08, 2008

ma vuoi aspettare fino a febbraio 2009? smilies/cheesy.gif
che pazienza... forse meglio un HP Mini 700 che arriva fra un mese  
0

Dgenie

novembre 08, 2008

febbraio duemila e n.... :shock:
ero convinto che uscissero insieme.
che peccato... comunque il 700 non lo prendo perchè ha sistema microsoft.. sono stufo di licenze di xp, ora compro solo pc con SO :arrow: linux.  
0

ilanur

novembre 08, 2008

male che vada fai un formattone  
0

Dgenie

novembre 08, 2008

ho letto l'inervista perché interessata ai netbook ma sono rimasta sorpresa dall'HP Pavilion dv3500
partendo da 1199 euro ha tutto quello che vorrei anche se il prezzo è superiore al mio budget
sapete se ci sono sconti governativi o promozioni di cui potrei usufruire?  
0

moon

novembre 08, 2008

ma come mai.. l'hdx 16.. non uscirà in configurazioni differenti? per diverse per esempio caratteristiche del processore??
La 9600gt.. immagino ddr2... smilies/sad.gif  
0

orei

novembre 08, 2008

temo che immagini bene
HP ha scelto Geforce 9600M GT con DDR2 su tutta la linea
per certi versi è meglio. Ad esempio sui 15 pollici prima installava le 8400M, quindi mi sembra un passo avanti

per altri versi pero' non la condivido. sugli HDX potevano mettere almeno una 9700M!  
0

Ultimate

novembre 08, 2008

caschi male! E' appena finito il fondo a disposione per la promozione Un PC per i CoCoCo  
0

lex

novembre 08, 2008

tornando ai netbook..
faccio un appello a massimo valle ( e ad hp italia): potreste vendere l' HP Compaq Mini 700 anche in versione con SO linux a una cinquantina di euro in meno? diciamo a 350€... per me venderebbe di più della versione con xp a 400 euro. :roll:

domanda: l'hard disk da 1,8 pollici da 60GB è a 4200rpm vero?  
0

ilanur

novembre 09, 2008

ho aggiunto un dettaglio piccolo ma importante che era emerso nel corso dell'intervista: HP Compaq Mini 700 avrà Bluetooth integrato

inoltre, dalla lista delle specifiche tecniche che abbiamo avuto in anteprima emerge che l'hard disk dovrebbe avere un regime di rotazione di 5400 RPM  
0

Staff

novembre 09, 2008

mi piace il Mini 1000 Vivianne Tam edition! Significa che sono strano? smilies/shocked.gifops:  
0

mark81

novembre 09, 2008

devo correre a vedere dal vivo qusta finitura metal-like!
mi avete incuriosito... smilies/tongue.gif  
0

lex

novembre 10, 2008

Scrivi un commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy